ALESSANDRO NARDUCCI sempre nel nostro cuore

 

Sono passati tre anni e sembra ieri. La creatività, l’altruismo, l’impegno, la professionalità e tante altre doti  facevano di Alessandro una persona speciale  Noi che lo abbiamo conosciuto e apprezzato continuiamo a ricordarlo così. Oggi viviamo un momento drammatico a causa del Covid, che pesa soprattutto sui giovani. Crediamo che Alessandro possa essere un esempio proprio per loro. Come con la curiosità, lo studio, l’impegno si possa costruire qualcosa di bello e di grande.

PARRANO : parte l’intervento per la riqualificazione del Parco Pubblico Vittorio Valletta

La prossima settimana partono i lavori di riqualificazione del parco pubblico di Parrano intitolato a Vittorio Valletta.

PREMESSO:
– che la Regione Umbria – Servizio Urbanistica, Riqualificazione urbana e Politiche della casa, tutela del
paesaggio con DGR n. 307 del 30.04.2020 ha avviato la seconda edizione del “Programma di
Riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico, ovvero di spazi pubblici all’aperto dedicati al gioco dei
bambini”, rivolta a quei comuni non ricompresi nel finanziamento di cui alla DGR 917/2016, seguendo un
criterio progressivo a partire dal comune umbro con minor numero di popolazione residente, al fine di
assegnare a ciascun comune la somma di € 27.000,00;
– che con la DGR n. 307/2020 sopra citata è stato approvato l’Avviso, di cui all’Allegato A, a cui i comuni
interessati dovranno attenersi;
– che il Comune di Parrano con nota Pec del 29.09.2020 prot. n. 3933, ha partecipato all’avviso suddetto
proponendo un intervento relativo a “riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione
area giochi bambini e realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso l’area
ludica del parco pubblico “Vittorio Valletta”” sito in Via Osteria, il cui progetto di fattibilità tecnica-economica
, redatto dal Responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Parrano, Geom. Marco Pellorca, è stato
approvato con Deliberazione di G.C. n. 68 del 28.09.2020 per un importo complessivo di € 32.600,00 da
finanziare in parte – € 27.000,00 – con l’eventuale contributo regionale, e in parte – € 5.600,00 con
cofinanziamento comunale mediante fondi propri di bilancio;
– che la Regione Umbria, con nota agli atti comunali prot. n. 5248 del 16.12.2020, ha comunicato di aver
impegnato in favore del comune di Parrano con Determinazione Dirigenziale n. 10852 del 23.11.2020,
l’importo complessivo di € 27.000,00 per l’intervento suddetto, stabilendo come esigibilità il 100% della
somma per l’esercizio finanziario 2021;
– che la Regione Umbria, con nota agli atti comunali prot. n. 1645 del 20.04.2021, ha comunicato le
modalità di erogazione del contributo concesso, nonché rammentato che l’intervento finanziato deve
essere ultimato entro il 31.12.2021;
Vista la Deliberazione di G.C. n. 43 del 28.05.2021 con la quale è stato approvato il progetto definitivoesecutivo per lavori di “riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione area giochi
bambini e realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso l’area ludica del parco
pubblico “Vittorio Valletta””, di cui alla DGR n. 307/2020, redatto dal Geom. Cinfrignini Luca di Fabro Scalo
(TR), ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs n. 50/2016 e ss.mm.ii., che prevede una spesa complessiva di €
32.600,00 di cui € 19.047,97 per importo lavori ed € 13.552,03 per somme a disposizione amministrazione,
da finanziare in parte – € 27.000,00 – con il contributo regionale concesso e, in parte – € 5.600,00 – con
cofinanziamento comunale mediante fondi propri di bilancio – CUP: J67H20001900006;
Dato atto che con Determinazione del Responsabile del servizio Ufficio Tecnico n. 208 del 03.06.2021, è
stata impegnata la spesa complessiva relativa al progetto definitivo-esecutivo sopra citato, ad eccezione
delle spese già impegnate a favore del progettista e direttore dei lavori, ovvero complessivi € 29.450,00 (€
32.600,00 – 3.150,00);

DETERMINA
Per le motivazioni in premessa, da intendersi integralmente richiamate e riportate:
1) Di affidare i lavori di “riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione
area giochi bambini e realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso
l’area ludica del parco pubblico “Vittorio Valletta”” di cui alla DGR n. 307 del 30.04.2020, alla ditta
Umbra Costruzioni s.r.l. con sede in Via Oslavia, 5 – 53043 Chiusi Scalo (SI), – C.F. e P.Iva
01334710553 per l’importo complessivo di €. 20.778,46 (€. 18.889,51 oltre IVA 10%);

E

2) Di affidare la fornitura e posa in opera di giochi per bambini in merito ai lavori di
“riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione area giochi bambini e
realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso l’area ludica del parco
pubblico “Vittorio Valletta””, di cui alla DGR n. 307/2020 del 30.04.2020, alla ditta THE
UNIVERSAL KEY s.a.s. di Mario Panzetta con sede in Via Nazionale, 50 – 05015 Fabro (TR), –
C.F. e P.Iva 01334710553, per l’importo complessivo di €. 8.052,00 (€. 6.600,00 oltre IVA 22%);
2) Di assumere in favore della ditta THE UNIVERSAL KEY s.a.s. di Mario Panzetta contestuale
impegno di spesa per complessivi €. 8.052,00 (€. 6.600,00 oltre IVA 22%), che trova imputazione
alla Missione 06, Programma 01, Titolo 2, Macroaggregato 203 Cap. 1711.220 del Bilancio di
Previsione 2021-2023 competenza 2021 e che viene finanziata in parte con il contributo regionale
e in parte con cofinanziamento comunale;
3) Di stipulare idoneo contratto di appalto con la ditta THE UNIVERSAL KEY s.a.s. di Mario
Panzetta sopra meglio specificata, mediante procedura Me.Pa.

 

Comune di Parrano, campagna per la lotta agli incendi

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

                                 

N.53 /2021 Reg.Ordinanze  

Prot. 2680  del 17.06.2020

IL SINDACO

   

Ritenuto di dovere promuovere una campagna di sensibilizzazione per la lotta agli incendi;

Considerato di dovere disporre, a tutela della pubblica e privata incolumità, della sicurezza urbana, del patrimonio ambientale, al fine di prevenire fenomeni di illegalità diffusa ovvero comportamenti d’inerzia dei proprietari di terreni e conduttori di fondi, l’adozione di misure precauzionali atte ad impedire il verificarsi di incendi nel territorio Comunale;

Letto l’art.59 del T.U.L.P.S;

Vista la legge Regionale n.28/01, art 20-21-24, T.U. foreste;

Visto il T.U.E.L, D.Lgs 267/2000 e il D.Lgs 165/2001;

 

ORDINA

        

Al fine di impedire che dai terreni attigui le aree boschive e le principali vie di comunicazione  provinciali e comunali si propaghino incendi, tutti i proprietari ed affittuari di terreni adiacenti alle aree suddette, dovranno durante la stagione estiva tenere sgombri i loro terreni fino a venti metri dai confini di cui sopra, da depositi di paglia, erbe secche o da ogni altro materiale facilmente combustibile;

I proprietari ed affittuari di terreni coltivati a cereali hanno l’obbligo di circoscrivere l’intero fondo,appena mietuto, con una striscia di terreno solcato dall’aratro e completamente scevro di stoppia, larga non meno di 4 metri da mantenere costantemente pulita;

Eguale obbligo spetta ai proprietari ed affittuari di terreni incolti e/o tenuti a pascolo;

E’ altresì obbligo di ripulire tutte le aree incolte ricadenti all’interno dei centri abitati o nelle immediate vicinanze, onde evitare pericoli per la pubblica incolumità ed il propagarsi di incendi ai centri abitati stessi;

E’ fatto obbligo di non bruciare le stoppie e quanto altro possa provocare incendi nel periodo di massima pericolosità dichiarata dalla Regione dell’Umbria;

I proprietari ed i possessori a qualsiasi titolo di terreni saranno ritenuti responsabili dei danni che si verificheranno per negligenza , imperizia ed inosservanza della presente ordinanza, salvo sempre l’applicazione di altre comminatorie previste per legge;

I Trasgressori, ove la legge non preveda sanzioni penali, saranno sanzionati ai sensi dell’art 7 bis del D.Lgs 267/2000, l’ordinanza sarà inviata per conoscenza alla Prefettura di Terni e per quanto di competenza al Comando stazione Carabinieri Forestali di San Venanzo.

Contro la presente si potrà ricorre, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’albo on line , al TAR dell’Umbria, per eccesso di potere, incompetenza e violazione di legge e/o con ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla pubblicazione , al Presidente della Repubblica, per motivi di legittimità.

Gli agenti di PS e PG sono incaricati del rispetto della presente

                                                                                                                                            Il Sindaco

                                                                                                                                      Valentino Filippetti

                                                                                                                                                                         

Comune di Parrano , ordinanza per il contenimento consumi idrici anno 2021 nel Comune di Parrano.

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

Via XX settembre,1 – C.A.P. 05010 – Tel. 0763/838751 – Fax 0763/838520 – pec: comune.parrano@postacert.umbria.it – C.F. 81001460559

  1. 54 del 17 giugno 2021 Reg.Ordinanze                                                Protocollo n.2681 del  17  giugno 2021

Oggetto : Contenimento consumi idrici anno  2021 nel Comune di Parrano.

Il Sindaco

 

     -Premesso che con l’arrivo dell’estate e con l’innalzamento delle temperature sia importante scongiurare crisi idriche nel territorio comunale;

     -Ritenuto che l’andamento della stagione imponga l’adozione di misure improntate ad evitare grave pregiudizio agli interessi collettivi e gli stessi devono essere tutelati mediante l’emissione di ordinanza Sindacale avente il carattere della contingibilità e dell’urgenza, con l’obbiettivo specifico di consentire l’uso alimentare e igienico sanitario dell’acqua potabile e vietarne gli altri usi non essenziali;

     -Ravvisata quindi la necessità di tutelare la salute dei cittadini;

     -Considerato il carattere  contingibile ed urgente dell’atto, che è finalizzato a preservare la maggiore quantità di acqua potabile per gli usi umani ed alimentare e di ridurre conseguentemente i prelievi di acqua potabile dall’acquedotto pubblico per scopi diversi da quelli primari;

–  Tenuto conto che queste disposizioni non si applicano per le attività di pubblica utilità ;

     -Ritenuto di inviare il presente provvedimento alla Società Sii, servizio idrico integrato, a norma dell’articolo 98 del D.Lgs 152/2006, norme in materia ambientale  che prevede che: “coloro che gestiscono o utilizzano la risorsa idrica adottino misure necessarie all’eliminazione degli sprechi ed alla riduzione dei consumi”;

     -Visto l’art. 50 commi 4 e 5, del D.Lgs 267/2000 e smi;

ORDINA

     -Per i motivi esposti in premessa, con decorrenza dal 17  GIUGNO 2021 e per i prossimi 60 giorni, il divieto nel territorio del Comune di  Parrano, di prelevare e/o utilizzare l’acqua erogata dal pubblico acquedotto per:

1)Innaffiamento di prati, giardini e orti;

2)Lavaggio di veicoli;

3)Riempimento di piscine;

 4)Tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico, per gli animali e per l’igiene personale;

 

INVITA

     -La cittadinanza ad un uso razionale e corretto dell’acqua al fine di evitare inutili sprechi;

AVERTE

     -Che è ritenuta di estrema importanza la collaborazione di tutti i cittadini;

     -Che i contravventori saranno perseguiti sia amministrativamente con l’irrogazione delle sanzioni di cui all’articolo 7/bis del D.Lgs 267/2000 e sim, sia penalmente mediante l’applicazione delle sanzioni previste dall’articolo 650 del codice penale;

TRASMETTE

     -La presente Ordinanza all’Ufficio Polizia Locale ed alla stazione dei Carabinieri che vigileranno sul rispetto dell’ordinanza e l’applicazione delle sanzioni ivi previste;

     -Avverso la presente si potrà ricorrere entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza al TAR dell’Umbria, per incompetenza, eccesso di potere o violazione di legge e/o entro 120 giorni, con ricorso straordinario, al Presidente della Repubblica, per motivi di legittimità.

     -Il presente provvedimento sarà reso noto mediante pubblicazione all’albo on line e mediante affissione nei pubblici locali.

Dalla residenza Municipale, li 17 GIUGNO  2021

                                                                                                                          

                                                                                                                              Il Sindaco

                                                                                                                                   Valentino Filippetti