PARRANO : attivati due posti per Servizio Civile, il 26 gennaio scadenza per le domande.

 

Il Comune di Parrano ha partecipato all’iniziativa dell’ANCI tesa ad  attivare il servizio civile presso i comuni. Il progetto si chiama :
“Alla scoperta del paesaggio e dei borghi: lo sviluppo del turismo sostenibile nei comuni umbri”  e è stato presentato nel SETTORE E , AREA DI INTERVENTO:
 Educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, del turismo
sostenibile e sociale e dello sport .

Il nostro comune avrà a disposizione due giovani scelti attraverso il Bando Ordinario 2021 per la selezione dei volontari Servizio Civile emesso dal Dipartimento Politiche Giovanili della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta entro e non oltre le ore 14.00 del 26 Gennaio 2022. Oltre tale termine il sistema non consentirà la presentazione delle domande. Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione. È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede.

“PARRANO è per i GIOVANI. Nel 2020 abbiamo scritto, con i soli nostri mezzi e forze, il progetto per partecipare al BANDO del SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE e siamo riusciti ad entrare in graduatoria. BRAVI NOI!!!!

Ci impegniamo per i nostri giovani con i fatti. Il nostro piccolo comune con la sua tenacia è riuscito a farcela.
ORA RAGAZZI, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, fate domanda entro il 26 gennaio 2022. Il progetto di Parrano, settore educazione, “Alla scoperta del Paesaggio e dei Borghi: lo sviluppo del turismo sostenibile” VI ASPETTA.
Per 12 mesi – con un rimborso mensile di € 433,00 e la possibilità di avere crediti formativi poi riconosciuti nell’ambito dell’istruzione o della formazione professionale. ORA TOCCA A VOI. NOI IL BANDO LO ABBIAMO SCRITTO, VOI LO REALIZZERETE #parranononsiferma”

 

 

PARRANO : screening a tutti i ragazzi della materna , della scuola primaria e a tutto il personale scolastico

L’8 gennaio a Parrano l’Amministrazione Comunale in accordo con l’Istituto Comprensivo Alto Orvietano  e i genitori ha effettuato dei tamponi gratuiti a tutte le persone che frequentano la scuola grazie alla Farmacia Comunale e utilizzando il fondo funzioni fondamentali è di cui all’articolo 106 del dl 34, e poi dall’art. 39 del dl 104.

Fortunatamente lo screenig ha dato esito negativo e nessun bambino o operatore è risultato positivo.

In accordo con l’Istituto Comprensivo Alto Orvietano  e i genitori si è deciso di sospendere la mensa per la prossima settimana essendo il momento del pasto l’unica occasione in cui i bambini si tolgono la mascherina.

Le ore pomeridiane si faranno in DAD e la scuola metterà a disposizione delle famiglie i tablet di cui la scuola è fornita grazie ai Fondi delle Aree Interne.

PARRANO, le misure per contrastare la nuova ondata COVID

 

Oggi è stata emessa un’ordinanza sindacale che stabilisce :

  • gli uffici comunali rimangano chiusi al pubblico ed all’utenza dal 04/01/2022 fino al 31/01/2022 tranne che nella giornata del sabato nelle more delle espletande indagini epidemiologiche;
  • la presentazione di atti/pratiche/domande/istanze al protocollo comunale dovrà avvenire solo ed esclusivamente previo appuntamento telefonico
  • un’attività di screening gratuito al rientro a scuola dalle vacanze di Natale, previsto per il giorno 8 gennaio attraverso test antigenici gratuiti per gli studenti dell’asilo delle scuole elementari e personale scolastico concordato con l’Istituto Comprensivo Alto Orvietano

Ovviamente accompagnate da tutte le altre prescrizioni dettate dalle decisioni di carattere nazionale e regionale presi nei giorni scorsi.

Ad oggi i casi positivi segnalati dal portale della regione sono 8 ma sicuramente sono almeno il doppio.

Percio rinnoviamo l’appello alla massima attenzione, a osservare il distanziamento e l’uso delle mascherine.

Nei giorni scorsi, in accordo con gli organizzatori, abbiamo deciso di annullare le manifestazioni del 26  e 31 dicembre e quella del 6 gennaio.

Abbiamo ripristinato la tensostruttura aperta  in piazza per dare ricovero ai cittadini che aspettano il medico o la farmacia.

Abbiamo istallato il misuratore di temperatura ed il lettore gree pass all’ingresso del Comune.

Le iniziative promosse nei mesi scorsi su Fabro e il funzionamento dell’Ambulatorio sicuro hanno dato un contributo determinante. I dati:

  • a Centro Salute di Fabro Scalo nell’ultimo anno sono stati fatti CIRCA 26.000 tamponi ( che hanno pesato a turno su tre dei sei operatori della struttura.
  • sempre al centro salute nell’ultimo mese sono stati fatti 1200 vaccini
  • a Parrano sono stati fatti 574 tamponi di cui 102 l’ultimo mese che hanno svelato 5 positivi
  • sempre a Parrano sono stati fatti 17 vaccini e altri 12 sono programmati nei prossimi giorni

Lo sforzo è tanto e innanzi tutto dobbiamo ringraziare gli operatori del centro salute, il nuovo Direttore del distretto, le Protezioni Civile che collaborano, la nostra farmacia, i medici di famiglia

Ma ormai si impone un cambio di passo.

All’ultimo Consiglio Comunale unanimemente lo abbiamo chiesto alla Regione :

  • no alla riduzione dei Distretti Sanitari ma il mantenimento della situazione attuale
  • freno alla privatizzazione della sanità
  • rilancio dell’ospedale di Orvieto

======================================================================

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

 

 

 

 

PROT.  52  DEL 04/01/2022

 

ORDINANZA SINDACALE N.  1   DEL  04/01/2022

 

OGGETTO:EMERGENZA COVID-19: CHIUSURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI COMUNALI IN VIA PRECAUZIONALE – SCREENING RIENTRO ALUNNI SCUOLA

 

 

VISTO il decreto-legge 25 marzo 2020, n.19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n.35, recante “Misure urgenti per fronteggiare l‘emergenza epidemiologica da Covid-19”;

 

VISTO il decreto-legge 16 maggio 2020, n.33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”;

 

VISTO il decreto-legge 30 luglio, n. 83, recante “Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 deliberata il 3l gennaio 2020″ e, in particolare, l’articolo 1, comma 1;

 

VISTO il Decreto Legge n. 125 del 07/10/2020, “Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020”;

 

VISTO il Decreto Legge n. 172 del 18/12/2020 “Ulteriori disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19;

 

VISTE le delibere del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, del 29 luglio 2020 e del 7 ottobre 2020, con le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

 

VISTI i D.P.C.M. succedutisi in questo periodo in materia di emergenza epidemiologica da COVID-19, e da ultimi il D.P.C.M. 7 agosto 2020, il D.P.C.M. 7 settembre 2020, il D.P.C.M. 4 dicembre 2020, il D.P.C.M. 14 Gennaio 2021;

 

VISTO il decreto legge 5 gennaio 2021, n. 1 “Ulteriori disposizioni urgenti in materia contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID 19”;

 

VISTO il decreto legge 14 gennaio 2021, n. 2 “Ulteriori disposizioni urgenti in materia contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021”;

 

VISTO il Decreto Legge 24 dicembre 2021, n. 221 recante la “Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19” con cui si proroga fino al 31/03/2022 lo stato di emergenza sanitaria;

VISTO che con lo stesso sono stati prorogati al 31 marzo 2022 i termini di scadenza di numerose altre previsioni della normativa emergenziale, tra le quali, la procedura semplificata per la comunicazione dell’attività lavorativa in smart working;

 

PRESO ATTO dell’evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia;

 

CONSIDERATO che la situazione epidemiologica sia a livello nazionale che a livello regionale rimane critica;

 

EVIDENZIATO  che la ripresa dei contagi di questi ultimi giorni potrebbe, ove non venissero adottate misure basate sulla massima precauzione a tutela del diritto alla salute, determinare il rischio di aumento dei contagi, rischio che si intende assolutamente evitare adottando tutte le possibili misure preventive a titolo precauzionale;

 

CONSIDERATO che si ritiene opportuno adottare immediati provvedimenti, nell’ottica dell’atteggiamento prudenziale che si ritiene debba contraddistinguere questa delicatissima fase della pandemia;

 

RITENUTO pertanto, in attesa dell’evoluzione della situazione che le  misure efficaci per assicurare la maggior tutela della salute pubblica siano le seguenti:

 

-la sospensione in via precauzionale dell’attività al pubblico degli uffici comunali tranne che nella giornata del sabato e con conseguente possibilità di svolgimento delle pratiche urgenti previo appuntamento;

 

-un’attività di screening gratuito al rientro a scuola dalle vacanze di Natale, previsto per il giorno 8 gennaio attraverso test antigenici gratuiti per gli studenti dell’asilo , delle scuole elementari e personale scolastico concordato con l’Istituto Comprensivo alto Orvietano;

 

-estensione dell’uso della mascherina anche all’aperto per lintero mese di Gennaio;

 

 

RITENUTO altresì di procedere prima della ripresa delle attività al pubblico alla completa sanificazione degli uffici comunali;

 

VISTO il decreto legislativo n. 267/2000 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali” art. 50 commi 4 e 5;

 

VISTO lo Statuto Comunale;

 

ORDINA

 

per le motivazioni di cui in premessa, qui da intendersi integralmente trascritte anche se materialmente non riportate:

.gli uffici comunali rimangano chiusi al pubblico ed all’utenza dal 04/01/2022 fino al 31/01/2022 tranne che nella giornata del sabato nelle more delle espletande indagini epidemiologiche;

 

.la presentazione di atti/pratiche/domande/istanze al protocollo comunale dovrà avvenire solo ed esclusivamente previo appuntamento telefonico al numero: 0763838751

 

E per via telematica ai seguenti indirizzi:

anagrafe@comune.parrano.tr.it

ragioneria@comune.parrano.tr.it

ufficiotecnico@comune.parrano.tr.it

polizialocale@comune.parrano.tr.it

 

PEC comune.parrano@postacert.umbria.it;

 

-un’attività di screening gratuito al rientro a scuola dalle vacanze di Natale, previsto per il giorno 8 gennaio attraverso test antigenici gratuiti per gli studenti delle scuole elementari e personale scolastico concordato con l’Istituto Comprensivo alto Orvietano

 

DISPONE

la notifica della presente ordinanza:

– all’Asl Umbria n.2

.al Dirigente Scolastico delle scuole interessate;

.al Prefetto della Provincia di Terni;

.alla Stazione Carabinieri di Fabro;

-alla Regione Umbria;

– Protezione Civile Funzione Associata dell’Orvietano

La pubblicazione immediata sul sito istituzionale web e all‘albo Pretorio Online del Comune di Parrano.

Si dà atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR Umbria. entro 60 giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione.

 

Parrano, 04/01/2022

Il Sindaco

(Valentino Filippetti)