Featured

Aperto il Centro Vaccinale di Fabro Scalo

Questa mattina, con una piccola cerimonia, è stato inaugurato il centro vaccinale di Fabro Scalo che servirà Fabro, Ficulle, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Parrano. Presenti tutti i Comuni, la ASL, il personale Medico e Infermieristico, la Protezione Civile e i Carabinieri.

Sono stati eseguiti 54 vaccini utilizzando le prenotazioni dei cittadini dei 5 Comuni fatti sul CUP della Regione Umbria che nei prossimi giorni dovevano andare a Orvieto ( Bardano).

Nelle prossime settimane questo servizio sarà in funzione due giorni a settimana mentre gli altri giorni il centro sarà a disposizione dei Medici che operano sul territorio.

Inoltre è stato raggiunto un accordo tra la ASL e la Funzione Associata della protezione Civile per una unità mobile che agirà sul territorio e che inizierà con il recupero degli ultra ottantenni che ancora non hanno ricevuto il vaccino.

Aggiungiamo che dalle prossime settimane anche la nostra Farmacia Comunale sarà in grado di effettuare i vaccini con il supporto delle figure previste dal protocollo poichè il Farmacista  ha concluso i due corsi previsti dall’Istituto Superiore di Sanità per Farmacista Vaccinatore.

Questa vicenda conferma, se ce ne fosse stato ancora bisogno, che l’azione congiunta dei Sindaci di Fabro, Parrano, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto , Ficulle e Parrano può dare risultati importanti.

Tutte le autorità hanno rinnovato il ringraziamento al personale medico, infermieristico e amministrativo che ha operato in questi mesi presso il Centro Salute di Fabro, la Protezione Civile, le Forze dell’Ordine e i dipendenti comunali impegnati nelle attività di contrasto al COVID 19.

Valentino Filippetti

Sindaco di Parrano

Featured

PARRANO, AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI

IL SINDACO

Vista la deliberazione G.C. n.  23 del 10.04.2021 con la quale sono stati fissati i corrispettivi a titolo di canone per le concessioni di

n. 23  realizzandi nuovi loculi nel civico cimitero di Parrano.

Vista la propria determinazione n.   162  del 26/04/2021 con la quale è stato approvato il presente avviso corredato dallo schema di

domanda;

AVVISA

Che questa Amministrazione intende realizzare n. 24 loculi nel cimitero comunale di Parrano in una nuova costruzione costituita da 4 piani fuori terra. Coloro che sono interessati all’acquisizione della concessione di tali loculi nel cimitero comunale debbono presentare

istanza entro e non oltre le ore 12:00 del  31.05.2021.

Il richiedente è tenuto ad indicare nell’istanza: il numero (massimo n. 2) dei loculi richiesti e la fila prescelta.

Soggetti che possono presentare istanza: Residenti nel Comune ovvero soggetti che vi siano nati o che vi abbiano risieduto peralmeno 10 anni ovvero parenti o affini degli stessi in linea retta o in linea collaterale entro il 4°;

La concessione sarà: a favore dell’istante e del suo nucleo familiare (in caso di decesso del concessionario gli eredi entro 12 mesidallo stesso sono tenuti a comunicare il nominativo del soggetto che subentrerà nella concessione).

Il numero dei loculi e la tipologia che verranno concessi: n. 23 loculi di cui n. 5 in prima fila, n. 6 in seconda fila, n. 6 in terzafila e n. 6 in quarta fila;

Si da atto che lo spostamento dei feretri tumulati provvisoriamente avverrà successivamente alla approvazione della graduatoria del presente Avviso, secondo l’ordine di priorità della data del decesso, previa stipula del relativo contratto e pagamento da parte degli interessati (soggetto che a suo tempo ha fatto richiesta della tumulazione provvisoria).

Resta inteso che, i soggetti che a suo tempo hanno fatto richiesta per la tumulazione provvisoria, possono presentare istanza ai sensi del presente Avviso per l’assegnazione di nuovi loculi, e se del caso risultati assegnatari, possono procedere a spostare la salma tumulata provvisoriamente nei loculi eventualmente assegnati.

Il costo previsto per ogni singolo loculo è:  1° fila –  € 2.800,00;

2° fila – € 2.900,00;

3° fila – € 2.700,00;

4° fila – € 2.600,00;

Il pagamento del prezzo della concessione: dovrà essere effettuato prima della stipula dell’atto di concessione.

La concessione avrà durata: di anni 60 (sessanta) decorrenti dalla data della stipula dell’atto di concessione, rinnovabile per unuguale periodo di tempo.

Ordine di priorità nell’assegnazione: ordine di presentazione della domanda così come risultante agli atti dell’Ente stabilendoche le stesse possono essere presentate direttamente al protocollo (laddove non immediatamente protocollate va apposta sulla stessa data e ora di recezione), mediante raccomandata A/R (facendo fede la data di invio) e mediante pec (facendo fede la data e l’orario di invio). Non saranno prese in considerazione le istanze pervenute in data antecedente alla pubblicazione del presente Avviso.

Le istanze presentate dovranno: indicare i contenuti richiesti come da modello allegato che contiene tutti gli elementi ritenutinecessari per la corretta istruzione, valutazione e predisposizione della graduatoria da parte dell’Ufficio.

La graduatoria: verrà redatta ed approvata dal funzionario Responsabile sulla base dei criteri indicato nell’Avviso, entro 15 giornidalla scadenza del termine di presentazione delle domande.

Stipula del contratto: Il funzionario responsabile sulla base dei criteri indicati nell’avviso procederà ad approvare l’elenco degliaventi titolo ed il relativo ordine di priorità per l’assegnazione;

I soggetti risultati assegnatari verranno convocati entro trenta giorni per la sottoscrizione del relativo contratto;

Il pagamento del prezzo di concessione dovrà avvenire prima della sottoscrizione del contratto.

Revoca dell’assegnazione: Laddove il soggetto risultato assegnatario ad esito della procedura non provveda entro il termineassegnato a pagare il prezzo ed a sottoscrivere il relativo contratto verrà dichiarato decaduto dall’assegnazione.

La revoca dell’assegnazione verrà disposta previa diffida ad adempiere entro il termine assegnato che non potrà essere inferiore a 30 giorni. Formalizzata la revoca il loculo precedentemente assegnato potrà essere concesso ad altro soggetto seguendo l’ordine di graduatoria.

Parrano (TR), 26/04/2021

Il Sindaco

Valentino Filippetti

===========================================================================

Allegato – Modello richiesta concessione loculo

Al Sindaco

del Comune di Parrano

05010 – PARRANO (TR)

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI LOCULO

La/Il sottoscritta/o ___________________________________________________________ consapevole

delle sanzioni penali previste per il caso di dichiarazione non veritiera, di formazione e di uso di atti falsi, così come stabilito dall’art. n° 76 del DPR 445 del 28 dicembre 2000 dichiara/o di essere nata/o in

_________________________________________________ il ___________________________________

C.F.:________________________________ residente in _____________________________________

via _____________________________________ n° _____ cap. _______ Tel . _______________________

in riferimento all’Avviso per l’assegnazione di n° 23 loculi nel cimitero comunale di Parrano capoluogo, con la presente

DICHIARA

di aver preso visione dell’avviso e di accettare senza riserva tutte le condizioni in esso contenute, e di essere in possesso dei requisiti previsti dallo stesso per la presentazione dell’istanza di concessione

CHIEDE

l’assegnazione (per sé e per il suo nucleo familiare) di n. loculo/i , preferibilmente ________________ fila, in caso di indisponibilità all’atto dell’assegnazione indica le seguenti alternative :

1) ___________________ 2) _____________________ 3) _______________________

A tal fine allega:

  • Copia del documento di identità.

Data, ________________________

FIRMA

_________________________________

Featured

PARRANO : avviso per contributi una tantum a fondo perduto per piccole e micro imprese artigiani e commerciali. Scadenza 6 maggio 2021

Su amministrazione trasparente

https://asp.urbi.it/urbi/progs/urp/ur1UR033.sto?DB_NAME=n1201759&NodoSel=45

….” ARTICOLO 4 – SOGGETTI BENEFICIARI

 

  1. I beneficiari del presente Avviso sono le piccole e micro imprese – di cui al decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 18 aprile 2005 – che:
  • svolgono, alla data di presentazione della domanda, attività economiche in ambito commerciale e artigianale (iscritte all’albo delle Imprese artigiane) attraverso un’unità operativa (unità locale) ubicata nel territorio del Comune di PARRANO, ovvero intraprendano nuove attività economiche nel territorio comunale;
  • sono regolarmente costituite e iscritte al Registro Imprese o, nel caso di imprese artigiane, all’Albo delle imprese artigiane;
  • non sono in stato di liquidazione o di fallimento e non sono soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo;                                                                                                                                 *ai sensi della vigente normativa si definisce microimpresa l’impresa che ha meno di 10 occupati e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro – si definisce piccola impresa l’impresa che ha meno di 50 occupati, e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro che esercitano un’attività commerciale o artigianale che ne faranno richiesta e soddisfino le condizioni di cui al presente bando.”….

COMUNE DI PARRANO                                                   Provincia di Terni
Numero Registro Generale 145 del 15-04-2021
DETERMINAZIONE ORIGINALE
Numero 52 del 15-04-2021
Settore Affari Generali ed Istituzionali – Servizi alla Persona
OGGETTO: DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 24 SETTEMBRE 2020
(G.U. N. 302 DEL 04/12/2020): CONTRIBUTI UNA TANTUM A FONDO PERDUTO PER PICCOLE E
MICRO IMPRESE ARTIGIANE E COMMERCIALI – APPROVAZIONE DEL BANDO DI PARTECIPAZIONE
E DELLA MODULISTICA COLLEGATA
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
VISTI i commi 65-ter, 65-quater e 65-quinquies dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, così
come modificati dal comma 313 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2019, n.160 e dall’articolo 243 del
decreto-legge n. 34 del 19 maggio 2020, che stabiliscono che: “65-ter. Nell’ambito della strategia
nazionale per lo sviluppo delle aree interne, presso il Dipartimento per le politiche di coesione della
Presidenza del Consiglio dei ministri è istituito un fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e
commerciali con una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022. Il fondo è
ripartito tra i comuni presenti nelle aree interne con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su
proposta dal Ministro per il Sud e la coesione territoriale, che ne stabilisce termini e modalità di accesso e
rendicontazione. 65-quater. Agli oneri derivanti dal comma 65-ter si provvede mediante corrispondente
riduzione del Fondo per lo sviluppo e la coesione – programmazione 2014-2020 di cui all’articolo 1, comma
6, della legge 27 dicembre 2013, n. 147. 65-quinquies. Il Fondo di cui al comma 65-ter è incrementato di
euro 60 milioni per l’anno 2020, di Euro 30 milioni per l’anno 2021 e di euro 30 milioni per l’anno 2022,
anche al fine di consentire ai Comuni presenti nelle aree interne di far fronte alle maggiori necessità di
sostegno del settore artigianale e commerciale conseguenti al manifestarsi dell’epidemia da Covid-19. Agli
oneri derivanti dal presente comma si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo per lo
sviluppo e la coesione – programmazione 2014-2020 di cui all’articolo 1, comma 6, della legge 27 dicembre
2013, n. 147”;
VISTO il DPCM del 24 settembre 2020 pubblicato sulla G.U.R.I. n. 302 del 4 dicembre 2020 di ripartizione,
termini, modalità di accesso e rendicontazione dei contributi ai comuni delle aree interne, a valere sul
Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali per ciascuno degli anni dal 2020 al
2022 che, tra l’altro, assegna a questo Ente per l’Annualità 2020 € 18385,00, per l’annualità 2021 €
12257,00, per l’annualità 2022 € 12257,00;
VISTA la delibera CIPE n. 8 del 2015, con la quale si è preso atto dell’Accordo di Partenariato tra Italia e
Unione Europea 2014-2020, nel quale, tra l’altro, sono definiti gli ambiti territoriali e le linee di azione della
Strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne, volta a perseguire un’inversione di tendenza
demografica, migliorare la manutenzione del territorio ed assicurare un maggiore livello di benessere e
inclusione sociale dei cittadini di queste aree, caratterizzate dalla lontananza dai servizi essenziali,
attraverso il migliore utilizzo e la valorizzazione del capitale territoriale;
PREMESSO che con la deliberazione della Giunta Comunale n.13 del 13/03/2021 sono stati definiti i criteri
di massima per l’assegnazione del contributo di cui sopra;
VISTO che si rende necessario approvare un AVVISO PUBBLICO e la relativa documentazione al fine di
predisporre una graduatoria delle piccole e micro imprese del territorio che avranno diritto a ricevere il
contributo;
VISTI
l’ art. 107 del Decreto Legislativo 267/2000
Lo statuto Comunale
Il regolamento comunale di contabilità
Vista la delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 17/02/2020 di approvazione del Bilancio di
Previsione per l’anno 2021;
Visto il Decreto del Sindaco di nomina del Responsabile del Servizio
DETERMINA
1) Di approvare l’avviso pubblico e la relativa modulistica finalizzata alla redazione di una
graduatoria di assegnazione dei contributi allegati al presento atto facenti parte integrante e
sostanziale dello stesso ;
1) Di dare atto che l’avviso e la modulistica saranno pubblicati sul sito internet del Comune di
Parrano sul sito istituzionale e sulla sezione apposita di Amministrazione Trasparente;
2) Di dare atto che il Responsabile del Procedimento Amministrativo ai sensi della L. n. 241/1990
è la Dott.ssa Maria Assunta Bernesi;
3) Di dare atto che con separato provvedimento verranno assunti i necessari impegni di spesa per
far fronte all’erogazione del contributo alle imprese aggiudicatarie.
Parrano, 15-04-2021
IL RESPONSABILE
DOTT.SSA MARIA ASSUNTA BERNESI
PARERE DI REGOLARITA’ TECNICA
Si esprime parere favorevole di regolarità tecnica attestante la regolarità e la correttezza dell’azione
amministrativa ai sensi dell’art. 147 bis comma 1 D.Lgs 267/2000.
Parrano, 15-04-2021 IL RESPONSABILE
DOTT.SSA MARIA ASSUNTA BERNESI
VISTO DI REGOLARITA’ CONTABILE
Si esprime parere favorevole di regolarità contabile attestante la regolarità e la correttezza dell’azione
amministrativa ai sensi dell’art. 147 bis comma 1 e art. 183 D.Lgs 267/2000.
Parrano, 15-04-2021 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
DOTT.SSA MARIA ASSUNTA BERNESI
Documento originale sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’ art.24 del D.Lgs. n. 82 del 07/03/2005

PARRANO : venerdi 14 maggio Consiglio Comunale aperto per l’avvio dell’impianto di depurazione.

VENERDI 14 maggio alle ore 11 Consiglio Comunale aperto a Parrano per l’avvio dell’impianto di depurazione.

interverranno

 Carlo Orsini – Presidente SII Terni

 Antonino Ruggiano – Presidente AURI Umbria

 Roberto Morrone – Assessore Regione Umbria

 Dopo l’incontro in Comune è prevista una visita al nuovo impianto 

 Il Comune di Parrano era sprovvisto di un impianto di depurazione dei reflui urbani poiché era servito da fosse imhoff di cui la principale denominata Casa dell’Orto ed altre di piccola rilevanza. 

L’intervento eseguito dalla SII, previsto nel piano degli investimenti 2016-2019 e 2020-2023 ha previsto la realizzazione di un impianto centralizzato e del relativo collettamento fognario a servizio del Capoluogo.

L’impianto è stato dimensionato per 900 abitanti equivalenti.

Il collettamento fognario si estende per  circa 2 km di rete.

I lavori sono stati eseguiti tra ottobre 2019 e settembre 2020.

IMPORTO quadro economico 790.000€.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa opera dai Consiglieri e Amministratori  della SII che l’hanno prevista, ai tecnici che l’hanno progettata e diretta , ai  lavoratori che l’hanno realizzata. Un ringraziamento anche alla Regione dell’Umbria che ha saputo interagire con il progetto permettendo una collaborazione virtuosa che ha dato risultati molto positivi.

Un’opera importante che sana una mancanza grave del nostro Comune e che ci permetterà di garantire acque pulite e salubri. 

Il Comune di Parrano ha messo al centro della sua azione amministrativa la salvaguardia e la tutela di tre elementi essenziali come Terra, Acqua e Aria.

Questo  intervento è un ulteriore passo verso questi obiettivi.

 

                                                                                           Il Sindaco

                                                                                    Valentino Filippetti