Parrano , il 3 Maggio FESTA della TERRA

 

ParranoBioDiversa, questo è l’obiettivo che questa Amministrazione Comunale aspira fin dal proprio insediamento avvenuto nel giugno 2016.

Cosa intendiamo? Ci adoperiamo affinché Parrano possa riscoprire le proprie tradizioni coniugandole con i benefici della tecnologia, possa offrire servizi migliori per aiutare i propri cittadini, possa rivalutare le proprie risorse e creare un’economia ecosostenibile, possa essere paese del “buon vivere”, possa crescere e accogliere.

Nell’adoperarsi affinché la macchina amministrativa torni a funzionare come si deve, la Giunta Comunale presenta un programma di eventi culturali per l’anno 2017, seguendo l’obiettivo di cui sopra, aventi quindi come denominatore comune, tutto ciò che è tradizione, cultura, risorse del territorio coniugate con ecologia, ecosostenibilità, biodiversità, senza trascurare l’attenzione ai temi sociali e agli eventi storici.

Dopo aver promosso il programma “Marzo è donna” per sensibilizzare al tema della violenza contro le donne, dopo aver organizzato un’Assemblea Pubblica per conoscere il piano sociale dell’Umbria, dopo aver presentato la rete di alcuni comuni per la biennale dello spazio pubblico, il Comune di Parrano presenta:

La Festa della Terra

Mercoledì 3 Maggio 2017

Alle ore 8.00 alla Chiesa Madonna delle Grazie di Parrano, il parroco Don Mario celebra la Santa Messa e a seguire benedice le Croci preparate secondo la tradizione, con le cannucce, il ramo di olivo benedetto, la foglia di giglio, la candelina; le Croci benedette saranno consegnate a coloro che le hanno richieste (o portate) per poi disporle nei propri campi o orti come da antica tradizione per un buon raccolto.

Alle 9.00 una delle Croci, con una piccola cerimonia, sarà posta nell’orto sinergico della scuola di Parrano insieme ai bambini, alle maestre, ai genitori e alla presenza di tutti coloro che vorranno partecipare.

La tradizione delle Croci benedette si sposa con il futuro ecosostenibile e biodiverso: alle 09.30 al Centro di Documentazione Territoriale avrà luogo un piccolo convegno in cui, il graditissimo ospite, Mario Iacomini, “ cuoco custode”, intervistato dal giornalista Piero di Pasquale, presenta una riflessione su “Futuri EcoSostenibili e BioDiversi”.

All’evento sarà presente anche il dott. Vincenzo Nuccetelli, ex Sindaco di Scurcola Marsicana, città biodiversa, che ha partecipato ad EXPO 2015.

Il convegno vedrà anche la partecipazione della classe I° e di alcuni studenti della classe III° dell’Istituto Agrario di Fabro che presenteranno i loro studi su “Ambiente e Biodiversità, le Tane del Diavolo “

Il saluto del Sindaco, Valentino Filippetti, concluderà l’evento.

MATERIALI

Futuri EcoSostenibili e Biodiversi / Le Proposte di un CuocoCustode

PARRANO, 3 Maggio 2017 FESTA della TERRA

Non ci può essere un “Futuro EcoSostenibile e Biodiverso” senza il rispetto della Biodiversità Culturale. È quanto sostiene e dimostra con le sue ricerche, iniziate nel 1998, l’abruzzese Mario Iacomini, chef di Osteria Futuro, definendosi Cuoco Custode.

Come? Il come è raccontato dallo stesso Iacomini nel suo saggio-manifesto Rinascimento del Gusto. Carovanando fra due Mari (Palombi Editori – 2010), nel quale propugna, tra l’altro, il <<superamento della ‘Filiera – Alimentare – Corta’>> cioè il rapporto diretto produttore-consumatore <<per l’adozione della ‘Filiera di Custodia (EcoSostenibile) e Biodiversa’>>, proprio riferendosi al valore della Biodiversità Culturale. Il saggio, frutto insieme ad altri di un piano di sperimentazione finanziato nel 2008 dal MATTM, sarà approfondito nell’evento in programma il 3 maggio a Parrano.

Il dibattito verrà introdotto da segmenti narrativi del docfilm GustandoFuturo. Lo stato delle Cose e le Possibili Prospettive/Concetti per l’Educazione Alimentare (finanziato nel 2012 dal MIUR e prodotto da CURSA-MondiVivo), in cui viene illustrata, nelle sue implicazioni culturali, la “Nuova Visione dell’Educazione ad una Alimentazione Sana e allo Sviluppo EcoSostenibile, per la nascita di nuovi sistemi territoriali ” elaborata dall’autore e sperimentata dal 2000/’03 nel comprensorio marsicano (AQ), e che dal 2008 – così come le azioni a supporto della “Filiera di Custodia…”- ha trovato una ulteriore fase di attuazione con il piano di intervento Scurcola Marsicana Città Biodiversa. All’evento, promosso e organizzato dal Comune di Parrano in collaborazione con l’Ass. Cult. Tempi Moderni e con Osteria Futuro, parteciperanno, oltre all’autore, il giornalista Piero Di Pasquale e l’ex Sindaco della cittadina marsicana Vincenzo Nuccetelli il quale opererà una sintesi delle attività sviluppate negli anni nel territorio del proprio comune. “Con questa iniziativa – spiega il Sindaco di Parrano, Valentino Filippetti – si prosegue il laboratorio avviato dalla nuova amministrazione teso a costruire con la cooperazione,,la condivisione e la collaborazione un Futuro EcoSostenibile e Biodiverso per i nostri territori”.

Primo Consiglio Comunale a Parrano, approvati tutti i punti

 

consiglio 1

Oggi 17 giugno si è tenuto il primo Consiglio Comunale di Parrano. In apertura il Sindaco Valentino Filippetti ha proposto

di ricordare con un minuto di silenzio Jo Cox, la parlamentare inglese laburista uccisa da uno squilibrato al grido di “Britain First”.

Subito dopo la vice sindaco Patrizia Patrizi ha letto un messaggio che è stato fatto proprio da tutto il consiglio.

consiglio 3

Ecco il testo :

“Oggi iniziamo i lavori per la nostra Comunità; sappiamo le difficoltà che ci aspettano ma sono sicuro che ci aspettano anche soddisfazioni e progressi.

Il nostro paese è inserito in una realtà nazionale complicata come non meno complicata è la realtà europea e mondiale.

A proposito di realtà internazionale, vorrei commemorare Jo Cox e faccio mie le parole di suo marito

e’ tempo di lottare contro l’odio che l’ha uccisa”.

L’odio è il sentimento più dannoso che possa esistere. Ci stiamo accorgendo che distruggeremo l’umanità se continuiamo a percorrere questa strada?

Odio per una donna, odio per un Dio, odio per il diverso, odio per la società, odio per la comunità, odio per l’altra persona.

E’ tempo di lavorare per cambiare rotta. E’ tempo di collaborare alla pace, alla coesistenza, alla riconoscenza.

Jo Cox, parlamentare laburista, ha lottato fino ad ieri per un mondo migliore, ed è stata uccisa durante la campagna elettorale per sostenere il fronte europeista. E’ stata uccisa da un uomo al grido di “Britain first” come se oggi, in un mondo globalizzato, avesse senso un’affermazione come questa. Le nostre nazioni sono dipendenti l’una dall’altra, le economie dipendono l’una dall’altra, l’esistenza stessa dipende l’una dall’altra.

Quello che è successo in Gran Bretagna, così come quello che succede nelle altri parti d’Europa e del mondo, ci riguarda, ci coinvolge, si riflette.

E’ con preoccupazione che guardiamo a questo nuovo episodio di violenza, dobbiamo essere forti, coesi nel combattere l’odio e darsi da fare per migliorare la realtà che ci circonda, cosi da migliorare e dare un senso alla nostra esistenza.”

Successivamente si è passati ad esaminare i punti all’ordine del giorno :

1) Esame delle condizioni di candidabilità, eleggibilità, e compatibilità degli eletti.
2) Giuramento del Sindaco.
3) Presa d’atto della comunicazione della nomina dei componenti della Giunta comunale e del Vicesindaco
4) Elezione Commissione Elettorale

Una volta accertato che tutti i consiglieri erano candidabili, eleggibili e compatibili con l’elezione si è passati al giuramento del Sindaco.

Dopo aver giurato Valentino Filippetti ha presentato le Dichiarazioni Programmatiche :

Dichiarazioni Programmatiche

Le dichiarazione programmatiche vogliono specificare le azioni che si vogliono intraprendere nella nel primo anno di legislatura tese ad affrontare i problemi strutturali che hanno portato al Commissariamento ed al tempo stesso per dare risposte ai problemi contingenti della comunità.

Gli argomenti su cui muoversi sono :

  • Partecipazione alla programmazione Europea 2014/2020 attraverso il Progetto delle Aree Interne e il GAL Trasimeno Orvietano
  • Riorganizzazione del la macchina amministrativa del Comune nell’ottica delle Aree Interne che promuova la cooperazione e la condivisione attraverso le funzioni associate. Quindi collaborazione con tutti i Comuni a partire dal Comune di Orvieto con il quale realizzare le convenzioni per il Servizio Amministrativo e quello Tecnico. Al tempo stesso modificare lo statuto, la pianta organica ed il regolamento degli uffici e dei servizi con la previsione di un vice segretario generale coordinatore che permetta di alleviare le storiche difficoltà incontrate per i servizi di Segreteria Generale. Altro terreno da coltivare è quello della riorganizzazione in atto da parte della Regione Umbria dopo lo scioglimento di Provincie e Comunità Montane e la conseguente riallocazione di personale.
  • Attivare processi di Democrazia Partecipativa che permettano realmente a tutti i cittadini di interagire con le decisioni della Pubblica Amministrazione ed eventualmente intervenire per correggerne il difetti. La collaborazione, la cooperazione e la condivisione devono partire innanzi tutto dal Consiglio Comunale. Per questo proponiamo la costituzione di tre Commissioni Speciali composte da tre consiglieri ciascuna che in 60 giorni affrontino e avanzino proposte al Consiglio su tre temi : Gestione Risorse Idriche, Tasse Locali, Parrano Biodiversa e Oasi del Respiro.
  • Iniziativa per la promozione e lo sviluppo della sussidiarietà. Soprattutto quella orizzontale ( art 118 IV comma della costituzione). Nel nostro paese le associazioni volontarie rappresentano realtà estremamente positive e già oggi svolgono compiti che hanno un valore sociale rilevante. Queste esperienze vanno sviluppate e sostenute.
  • Sostegno a tutte le iniziative imprenditoriali sia privatistiche che del terzo settore. In particolare proponiamo di attivare un processo formativo e di progettazione partecipata , in collaborazione con le associazioni del mondo cooperativo e coinvolgendo le associazioni e le realtà imprenditoriali del territorio comunale., per verificare la possibilità che nasca una Cooperativa di Comunità
  • Azione tesa all’accrescimento del capitale sociale con un forte sostegno alle iniziative culturali a partire dalla scuola. In questo quadro riteniamo importante la creazione del Consiglio dei Giovani sul modello del Comune di San Venanzo.
  • Confronto con tutte le istituzioni sovra comunali e le aziende derivate per verificare il loro impegno in termini di efficacia e di efficienza ( acqua, rifiuti,gas, trasforti, telefonia, rete digitale, ecc)
  • Verifica della fiscalità locale ed in particolare sulla validità della esternalizzazione di questo servizio. Proponiamo su questo una commissione speciale del consiglio comunale che entro 60 giorni tracci un bilancio e proponga al consiglio eventuali soluzioni migliorative.
  • Impegno per sbloccare le attività che ruotano intorno al Principato di Parrano. Questa azienda per il peso e la rilevanza che ha nel nostro Comune non può rimanere in questo stato. Ovviamente le vicende societarie e le scelte imprenditoriale fanno capo alla proprietà e le Istituzioni non vogliono e non devono. Ma poiché, come recita la nostra Costituzione la Proprietà Privata ha anche un valore sociale è necessario che un bene così importante per la Comunità di Parrano torni ad essere produttivo. Ovviamente il Comune è il primo a rendersi disponibile per facilitare questo processo.
  • Definire il progetto di Parrano Biodiversa che ha nell’Oasi del Respiro l’elemento centrale . Anche su questo proponiamo la creazione di una commissione speciale del consiglio comunale che entro 60 giorni formuli una proposta con l’obbiettivi di essere pronti per i bandi che usciranno ad ottobre.
  • Riattivazione del distributore chiedendo un sostegno e la solidarietà degli altri comuni del Progetto Aree Interne e nell’immediato attivando un mutuo da parte dell’amministrazione comunale.
  • Adesione all’associazione CittàSlow. Nel panorama delle tante associazioni che promuovono il territorio ed in piccoli centri ci sembra la piu’ adatta ad esaltare le caratteristiche ed i valori del nostro paese.

consiglio 2

Dopo la comunicazione del Sindaco della nomina dei due assessori  Isabella Tedeschini e Patrizia Patrizi ( vicesindaco) si è passati alla elezione della Commissione Elettorale.

Con voto segreto sono stati eletti come membri effettivi Sistina Sabellico, Marco Trippella e Laura Duranti come effettivi e Andrea Morcellini, Marcello Moretti e Roberto Todini come supplenti.

Il Consiglio Comunale si è concluso con il ringraziamento della Commissaria Straordinaria Simonetta Mignozzetti per il lavoro fatto. La dott.ssa Mignozzetti che era presente ha fatto un breve intervento che è stato salutato da un lungo applauso.