Ordinanza Crisi Idrica 2017, nei comuni sub-ambito Orvietano

COMUNE DI PARRANO                                                                                                                    PROVINCIA DI TERNI
Via XX settembre,1 – C.A.P. 05010 – Tel. 0763/838751 – Fax 0763/838520 –

E-mail; anagrafe@comune.parrano.tr.it – C.F. 81001460559

N. 8 Reg.Ordinanze                                                                                                                Protocollo n. 2233 del 16.06.2017 

Oggetto :Crisi Idrica 2017, nei comuni sub-ambito Orvietano

                                                                Il Sindaco
-Premesso che la Società Sii, servizio idrico integrato, con pec. N.2060 del 06.06.2017 ha invitato i Sindaci
del sub ambito Orvietano all’emanazione di apposita ordinanza di divieto per usi non domestici e non
essenziali dell’acqua dell’acquedotto, vista la prolungata siccità nel territorio dei comuni citati;
-Ritenuto che la situazione in essere imponga l’adozione di misure improntate ad evitare grave pregiudizio
agli interessi collettivi e che sia tale da giustificare l’emissione di ordinanza Sindacale avente il carattere della
contingibilità e dell’urgenza, con l’obbiettivo specifico di consentire l’uso alimentare e igienico sanitario
dell’acqua potabile e vietarne gli altri usi non essenziali;
-Ravvisata quindi la necessità di tutelare la salute dei cittadini;
-Considerato il carattere contingibile ed urgente dell’atto, che è finalizzato a preservare la maggiore
quantità di acqua potabile per gli usi umani, animali ed alimentare e di ridurre conseguentemente i prelievi di
acqua potabile dall’acquedotto pubblico per scopi diversi da quelli primari;
-Visto l’articolo n.98 del D.Lgs 152/2006, norme in materia ambientale che prevede che: “coloro che
gestiscono o utilizzano la risorsa idrica adottino misure necessarie all’eliminazione degli sprechi ed alla
riduzione dei consumi”
-Visto l’art. 50 commi 4 e 5, del D.Lgs 267/2000 e smi;
                                                                     ORDINA
-Per i motivi esposti in premessa e con decorrenza dalla data odierna e per i prossimi 60 giorni, il divieto nel
territorio del Comune di Parrano, di prelevare e/o utilizzare l’acqua erogata dal pubblico acquedotto per:
1)Innaffiamento di prati, giardini e orti; 2)Lavaggio di veicoli; 3)Riempimento di piscine; 4)Tutti gli usi diversi
da quello alimentare domestico e per l’igiene personale;
INVITA
-La cittadinanza ad un uso razionale e corretto dell’acqua al fine di evitare inutili sprechi;
AVVERTE
-Che è ritenuta di estrema importanza la collaborazione di tutti i cittadini;
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Partenza N. 2233/2017 del 16-06-2017
Copia Documento
-Che i contravventori saranno perseguiti sia amministrativamente con l’irrogazione delle sanzioni di cui
all’articolo 7/bis del D.Lgs 267/2000 e sim, sia penalmente mediante l’applicazione delle sanzioni previste
dall’articolo 650 del codice penale;
TRASMETTE
-La presente Ordinanza all’Ufficio Polizia Locale ed alla stazione dei Carabinieri che vigileranno sul rispetto
dell’ordinanza e l’applicazione delle sanzioni ivi previste;
-Avverso la presente si potrà ricorrere entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza al TAR
dell’Umbria e/o entro 120 giorni, con ricorso straordinario, al Presidente della Repubblica.

-Il presente provvedimento sarà reso noto mediante pubblicazione all’albo on line e mediante affissione nei
pubblici locali.
Dalla residenza Municipale li 16 GIUGNO 2017

                                                                                Il Sindaco
                                                                  (Filippetti Valentino)

Festa dell’Acqua 2017

PROGRAMMA

Dal 23 al 25 giugno 2017 a Parrano

📆VENERDÌ 23 GIUGNO

📍Cantone fraz. Parrano

Ore 16.00

La Spiaggia di Cantone

Apertura Mostra delle Conchiglie (23 giugno – 30 luglio 2017) – La collezione di Roberto Gentili in collaborazione con la Proloco Cantone

📆SABATO 24 GIUGNO

📍loc. Tane del Diavolo

Dalle 16.30 alle 24.00

📍Acqua profumata: Alle Terme di Parrano: natural wellness and empathy.

Convegno:

“L’acqua, un bene inestimabile” Contro gli sprechi
Intervento del Dr. Paolo Rueca – Direttore Generale della SII

Ecosistema giovani: il sentimento verso il futuro
Intervento dr Giulio Galeazzi: le scienze della Terra e le Scienze della Vita

La biodiversità alle Tane del Diavolo
Jasmine Artini, studentessa dell’istituto agrario di Fabro, presenta

Salute: terme e benessere
Acqua termale: i benefici

Presentazione del tappeto balsamico alle terme ( dottssa Emma Tedeschini)

Ore 18.00

Relax in piscina

Aperitivo di fiori e frutti

Musica: armonia in loco

Ore 19.30

Menù degustazione: i prodotti della terra, i sapori della tradizione, il gusto della diversità (buffet con insalate di verdure e legumi, crostate salate e dolci, piatti fioriti e mescolati)

⏰Ore 21.00 Danze aperte sotto le stelle: dal pop alla dance

📆DOMENICA 25 GIUGNO

“L’Acqua Benedetta“. Ovvero: arte, culto e tradizione nella Pieve di Montelungo, infine, nel pomeriggio di domenica 25 giugno con la presentazione del restauro dell’affresco della chiesa edificata nell’Alto Medioevo, prima dell’anno Mille, probabilmente sulle rovine di un tempio pagano, che attualmente appartiene alla Parrocchia di Santa Maria Assunta di Parrano e la celebrazione della messa.

1 Maggio Festa del lavoro e per la Dignità del Lavoro

Cari Concittadini, Care Concittadine,

vi voglio fare un messaggio ricordando un episodio di tanto tempo fà.

Infatti sono passati 70 anni dalla strage di Portella delle Ginestre in Sicilia, dove furono uccisi durante la Festa del Lavoro 11 persone.

Ma i problemi di allora si ripresentano anche oggi anche se in forme diverse.

Allora era la lotta contro i Feudi, i grandi Latifondi.

Oggi è lo strapotere delle grandi concentrazioni multinazionali che drenano ricchezza senza distribuirla e condannando milioni di persone, per lo piu donne e giovani a non avere un lavoro, soprattutto un lavoro dignitoso.

Nel nostro piccolo Paese il 38% della popolazione ha un reddito inferiore a 10.000 euro/anno.

Il lavoro è un miraggio e le difficoltà per tutti sono enormi.

Una settimana fa è nata una nuova impresa. Non succedeva da anni. E’ una cooperativa sociale.

E’ una piccola fiammella che speriamo indichi la strada della ripresa e della rinascita di Parrano.

Valentino Filippetti

 

Sindaco di Parrano

 

Il 22 Aprile a Parrano Laboratorio sullo Spazio Pubblico

 

Programma di attività
Ambito: Progettazione e governo degli spazi pubblici
Tipo evento: Laboratorio
Sede: Comune di Parrano (TR)
Data: sabato 22 aprile 2017

Dalle 9,30 alle 13 presso il Centro Documentazione Territoriale di Parrano
Descrizione: Seminario di confronto tra reti di piccoli centri storici
nell’ambito del laboratorio tematico .
Paternariato: Comuni  di:
– Montegabbione
– Monteleone d’Orvieto
– Ficulle
– Fabro
– Castel Viscardo
– Montecchio
e altre due Reti di Comuni
BASILICATA:
( Tricarico, Stigliano, Grassano, Salandra, Vaglio, Pietragalla, Barile)
LAZIO :
(Paliano, Colleferro, Labico, Serrone, Piglio, Cave, Vallepietra, Bellegra)
Per l’INU parteciperanno
Nico Savarese, Emma Tagliacollo, Luca Calselli.
Obiettivo del laboratorio è indagare e capire come la
specificità di ciascun comune si manifesti concretamente nella
struttura fisica e sociale di una rete già in essere o in via di
formazione, laddove il rapporto tra spazio pubblico e privato
costituisce un elemento fondamentale nei processi di identificazione
sociale.
In quest’ottica interessa analizzare nelle diverse situazioni (vedi
punto precedente sulla gestione):
– la struttura degli spazi aperti e coperti, la loro funzione e frequentazione;
– il grado di soddisfazione degli utenti;
– i luoghi di integrazione della rete intercomunale;
– le relazioni tra spazio pubblico e privato;
– le principali manifestazioni e caratteristiche della cultura
materiale e immateriale locale.

PARRANO entra in Cittaslow Internazionale

Il 25 marzo è avvenuta la consegna del Diploma di Certificazione al Comune di Parrano durante il Comitato di Coordinamento internazionale  di Città Slow Internazionale che si svolge  a Pals (Spagna).

Alla cerimonia hanno partecipato il presidente Stefano Pisani, Sindaco di Pollica(SA), il direttore generale Piergiorgio Oliveti e Patrizia Patrizi vice sindaco di Parrano.

Si realizza un altro degli obbiettivi che la nuova Amministrazione Comunale si era proposta al momento dell’insediamento.

Un risultato molto positivo ma anche una sfida per tutta la Comunità di Parrano.

 

“Una cooperativa di comunità per PARRANO“, assemblea pubblica il 21 marzo

ASSEMBLEA  PUBBLICA

 Si comunica che il giorno 21 MARZO 2017,  alle ore

   21,00 presso il Comune di Parrano, si terrà

    un’assemblea pubblica, per discutere su:

  

                “Una cooperativa di comunità per PARRANO“.

 

 

             TUTTA LA CITTADINANZA E’

              INVITATA A PARTECIPARE

 

  

 

  Parrano,17.03.2017

                                                        IL SINDACO

                                                               Filippetti Valentino

 

MARZO E’ DONNA 2017 si conclude il 26 con IN MARCIA PER LE DONNE

 

Le iniziative promosse e organizzate dai Comuni dell’Alto Orvietano per il mese dedicato alle Donne.

Le Assessore Isabella Marchino, Patrizia Patrizi, Elisabetta Guidantoni, Alessia Baldini e Francesca Barbini rispettivamente dei Comuni di Montegabbione, Parrano, Monteleone D’Orvieto, Fabro e Ficulle, presentano “MARZO E’ DONNA” una rassegna ricca di eventi culturali rivolti a tutti coloro che vorranno partecipare per riflettere sulla condizione della donna e sulle molteplici problematiche che ancora oggi colpiscono l’universo femminile.

Con il Patrocinio della Regione Umbria, della Consigliera Regionale delle Pari Opportunità, di UNITRE, di ICAO e di I.P.A.A. le manifestazioni iniziano da Montegabbione il giorno 8 marzo a partire dalle 17.30, sala Ottavio Gattavilla, con “Donne in danza”, a seguire “ In punta di piedi”, buffet multietnico e per concludere riflessioni e dibattito sul film “Miss Potter”.

A Parrano, il giorno 11 marzo, ore 15.30, sala De Sanctis, presentazione del libro di Marzia Elisabetta Polacco “Lei era il nome” a seguire dibattito e piccolo rinfresco.

Di nuovo a Montegabbione, il 15 marzo, ore 10.00, sala Ottavio Gattavilla, gli studenti e la cittadinanza incontrano Mirella Stanzione, deportata al campo di sterminio di Ravensbruck. A seguire deposizione targa nel giardino delle Rimembranze.

A Monteleone D’Orvieto, il 18 marzo, ore 17.00, alla Biblioteca Comunale, “ Non solo Cenerentola…storie per bambine e non solo!”, letture e laboratorio per bambini e adulti.

A Fabro, il 19 Marzo,ore 16.00, al Teatro Comunale di Fabro Scalo, “ Le Suffragette” riflessioni e dibattito sul film, presente la Consigliera alle Pari Opportunità Elena Tiracorrendo.

A Montegabbione, il 20 marzo, ore 16.30, presso la Biblioteca Comunale, “ Donne nella letteratura: breve viaggio nella letteratura europea e non dal Medioevo a oggi” , a cura di Giulia Vittori.

A Ficulle, il 22 Marzo, ore 10.00 presso il Teatro Comunale“ la violenza di genere”, riflessione e dibattito con l’ avvocatessa Michela Ricolfi

Per finire il 26 Marzo, ore 08.30, con “In Marcia Per Le Donne” le cittadine e i cittadini possono partire dai vari Comuni per incontrarci lungo il percorso e confluire insieme al giardino della Panchina Rossa di Parrano. Ristoro con pizza cotta al forno comunale.

Abbiamo lavorato pensando a quante donne ancora subiscono violenze di ogni tipo solo perché donne” dice l’assessore Isabella Marchino

Fare “rete”, lavorare in sinergia per contribuire a sensibilizzare l’opinione pubblica su uno dei problemi che ancora oggi rimane prioritario ovvero la condizione femminile” dice l’assessore Patrizia Patrizi

Non vogliamo dimenticare nemmeno per un momento che la donna ha un ruolo centrale nella società” chiarisce l’assessore Elisabetta Guidantoni

le donne devono avere la consapevolezza di essere importanti in ogni ruolo” afferma l’assessore Alessia Baldini

le discriminazioni di genere non sono più ammissibili!” si esprime l’assessore Francesca Barbini

Una rassegna “MARZO È DONNA” pensata dalle donne e rivolta a tutti, per ricordare l’otto marzo e per continuare a combattere per i diritti delle donne nel mondo”. 

www.comune.montegabbione.tr.it

www.comune.parrano.tr.it

www.comune.monteleone.tr.it

www.comune.fabro.tr.it

www.comune.ficulle.tr.it

PARRANO : ordinanza per i bocconi avvelenati

Comune di    PARRANO                                   Provincia di  TERNI

 

“Servizio Polizia Municipale dei Comuni, di Monteleone di Orvieto, Montegabbione  e Parrano”

IL SINDACO

 

     -Vista la nota inviata tramite fax dal Veterinario Dott.Stefano Gallinella, del centro veterinario S.Anna srl sede di Chiusi (SI), assunto al protocollo con il n. 584 in data 17/02/2017, con il quale si segnala un sospetto avvelenamento di un cane razza Golden R. in località Verciano nel Comune di Parrano;

     -Sentita per le vie brevi la comunicazione del veterinario Dott.Federici Marcello, del servizio veterinario USL n.2 sede di Orvieto, con la quale si rappresenta inoltre il ritrovamento di una possibile esca avvelenata in località Verciano nel Comune di Parrano;

     -Letta l’ordinanza del Ministero della Salute in data 13 giugno 2016 “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o bocconi avvelenati”;

     -Considerato che in via cautelativa, nelle more delle risultanze dell’Istituto Zooprofilattico, che sta analizzando l’esca ritrovata, è necessario tabellare l’area insistente in località Verciano, con la scritta “attenzione possibile presenza di esche avvelenate”

     -Visto il il D.Lgs 267/2000, nello specifico l’art.50 e 54;

     -Per le motivazioni sopra esposte;

 

Ordina

 

 

     -Al Servizio di Polizia Municipale dei Comuni in convenzione di Monteleone di Orvieto, Montegabbione  e Parrano di indagare sull’accaduto per risalire al responsabile dell’abbandono di esche o bocconi;

     -Al Servizio Tecnico di provvedere a tabellare l’area interessata dall’abbandono di esche o bocconi e dove inoltre è morto il cane  per sospetto avvelenamento;

     -La bonifica della località interessata dall’abbandono di esche o bocconi, se dalle risultanze delle analisi dell’Istituto Zooprofilattico, non venga escluso la presenza di sostanza tossiche o nocive in esche o bocconi. La bonifica dovrà essere effettuata con l’ausilio di volontari, guardie zoofile o nuclei cinolfili antiveleno e organi di Polizia Giudiziaria.

    -La presente viene inviata per conoscenza e quanto di competenza, al Prefetto di Terni, al servizio veterinario della USL n.2 sede di Orvieto, ai Carabinieri Forestali di S.Venanzo, al servizio Polizia Locale sopra citato e al servizio Tecnico del comune di Parrano.

 

Dalla residenza Municipale

Parrano 17 febbraio 2017

                                                                                                               Il Sindaco

                                                                                                         Valentino Filippetti