PARRANO, al Consiglio Comunale del 18 Ottobre variazioni di bilancio e elezioni del delegato per il CAL

Il Consiglio Comunale di Parrano si è riunito il 18 ottobre e ha discusso e approvato i seguenti punti all’ordine del giorno .

1) Variazione al bilancio di previsione 2019-2021, limitatamente all’esercizio 2019 (Art.175
del T.U.EE.LL approvato con D.Lgs.267/2000 e successive modifiche ed integrazioni.
2) Ratifica Deliberazione G.C. n. 78 del 21.08.2019 ad oggetto Variazione d’urgenza al
bilancio di previsione 2019-2021 (Art. 175, comma 4, del T.U. EE. LL. approvato
con D.Lgs. 267/2000).

3) NOMINA DEL DELEGATO DEL COMUNE DI PARRANO PER LE ELEZIONI DEL RINNOVO
DEL CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELL’UMBRIA.

Sul primo punto si è trattato di una variazione in entrata e in uscita per 18.188 euro. Sul lato entrata con una riduzione delle spese correnti per 14.688 euro e maggiori entrate per 3.500 euro. Mentre sul lato delle uscite ci sono stati incrementi per spese per il personale e per le manutenzioni.

Il secondo punto riguarda una variazione necessaria per prevedere un capitolo per le spese necessarie allo svolgimento delle elezioni regionali.

Nel terzo punto si è affrontata la nomina del rappresentante del consiglio alle elezioni del CAL che si svolgeranno il 5 dicembre a Perugia. E’ risultato eletto a larghissima maggioranza Leonardo Marcacci.

Ius Soli, Parrano: Consiglio comunale approva odg e chiede a sindaco Filippetti impegno per promozione iniziative /

(provincia di terni notizie)  PARRANO – 28 luglio – Promuovere iniziative di sostegno all’approvazione della legge sullo Ius Soli è il mandato che il Consiglio comunale ha assegnato al sindaco, Valentino Filippetti, approvando un ordine del giorno presentato dal capogruppo di Parrano Bene Comune, Leonardo Marcacci. Ne dà notizia il sindaco stesso che si è impegnato ad avviare iniziative con gli altri sindaci dell’Umbria ed intervenendo in Consiglio ha sottolineato il valore della legge già approvata alla Camera dei Deputati.

“Parrano – ha ricordato Filippetti – è un paese di forte emigrazione. Dagli anni ’50 ad oggi la popolazione è infatti passata da 2500 a 500 abitanti. I Parranesi, spinti per lo più dalle necessità e dalle condizioni di vita molto arretrate, se ne andarono in tutte le direzioni, soprattutto a Roma e in Svizzera. I problemi che incontrarono sono simili a quelli di coloro che oggi vengono nel nostro paese a cercare una speranza di vita migliore. Allora come oggi pensiamo che i diritti siano universali, a cominciare da quelli dei bambini che sono il nostro futuro”.   (ptn 552/17   12.30)