Parrano, approvato il Rendiconto 2017 nel Consiglio Comunale del 14 Maggio

Il Consiglio Comunale del 14 maggio a Parrano ha affrontato molte questioni vitali per l’Amministrazione e i cittadini.

Innanzi tutto è stato approvato con un voto contrario e due astensioni il Rendiconto della Gestione per l’Esercizio 2017.

I numeri parlano di un avanzo di amministrazione di 175.000 euro destinato per 133.470 euro ad accantonamenti, 29.721 euro per quote vincolate e 8.732 per investimenti.

Prosegue cosi il faticoso lavoro per consolidare la situazione economica del Comune uscito da un commissariamento e con molte criticità.

Il Consiglio si è aperto con la comunicazione sulle dimissioni del vice sindaco Patrizia Patrizi e la nomina del nuovo vive sindaco Ettore Alfieri.

Il sindaco Valentino Filippetti ha ringraziato Patrizia Patrizi per l’ottimo lavoro svolto e ha presentato il nuovo vicesindaco.

Si sono affrontati successivamente i punti amministrativi e in chiusura u documenti conclusivi delle Commissioni Speciali del Consiglio Comunale su Santità/Sociale e Sicurezza Locale.

Su questi punti si è risscontrata l’unanimità del Consiglio Comunale :

– Convenzione quadro tra i Comuni di Ficulle e Fabro per l’esercizio in forma associata
delle funzioni fondamentali ex art.14 del D.L. N.78 DEL 31.05.2010, convertito nella
legge n.122/2010 e ss.mm. ed II.
–  “ Adempimenti comunali ai sensi dell’art.141 comma 2 del R.R. 2/2015 – Definizione
nuovi parametri per la determinazione del contributo di costruzione” – Delibera
Commissariale assunta con i poteri del Consiglio Comunale n. 10 del 27.05.2015 –
Modifiche.
– Regolamento comunale per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di
linea ( Legge 15 gennaio 1992 n.21 art. 5) Servizio di noleggio di autovetture con
conducente- Modifiche.

Come del resto sui due documenti delle Commissioni Speciali :

 Commissione consiliare speciale, sicurezza sul territorio.

 Testo del Documento approvato all’Unanimità

 

 Innanzitutto la Commissione ha preso atto della convenzione in essere della polizia locale (Monteleone d’Orvieto – capofila-, Montegabbione, Parrano), evidenziandone la condizione attuale. Presa visione della direttiva ministeriale Minniti che ne amplia le funzioni e le competenze, auspicandone una maggior presenza sul territorio, si decide di sentire il Responsabile del servizio ed articolare una proposta in materia di funzione associata, soprattutto alla luce della richiesta di finanziamento Aree Interne per le funzioni associate minori;

 

Di seguito ha incentrato i suoi lavori sul tema della videosorveglianza, in quanto esigenza di controllo avvertita in modo più immediato, sia dalla popolazione che dalle forze dell’ordine operanti nel territorio comunale. Il Consigliere Giulietti propone, se vi saranno le condizioni, di poter recuperare il vecchio impianto, predisponendo un punto di installazione nel centro storico, es. via XX Settembre, ove sono presenti gli uffici comunali, la farmacia, il medico, la posta, la banca. Si è inoltre  ripercorso l’excursus sul tema, partendo dal progetto Territorio Sicuro, al fatto che si è superato, predisponendo la richiesta di preventivi a Telecom, che ha vinto l’appalto Consip in materia, sia come singolo Comune, che come Comuni in forma associata. L’Assessore Tedeschini mostra la documentazione presente su sito istituzionale in ordine alle condizioni e all’eventuale bozza di convenzione che si andrebbe eventualmente a siglare con il soggetto. 

 

La prima seduta si conclude con una discussione sul tema della diffusione delle buone pratiche di prevenzione tra i cittadini, ragionando su eventuali azioni che si possano mettere in campo per implementare le stesse.

 

 La Commissione, avendo convocato i Responsabili del Servizio di Polizia locale (Capitano Dott. Francesco Giuliacci) e il Maresciallo capo dei Carabinieri di Fabro (Mirco Giustiniani), ha provveduto all’escussione degli stessi affinché potessero fornire il loro parere sull’operato della Commissione, indicando le criticità e le possibili soluzioni ai problemi più urgenti che hanno spinto ad istituire la Commissione stessa.

 

Sollecitati dalla Presidenza della Commissione a fornire la loro disponibilità a partecipare ad una eventuale assemblea pubblica dove contribuire ad informare in modo appropriato e diretto la popolazione sulle buone pratiche in materia di sicurezza, ne hanno consentito.

 

In particolare il Capitano Giuliacci ha argomentato  lo studio sulla possibilità di ampliamento della convenzione in essere del Servizio, nell’ottica delle funzioni associate minori – progetto Aree Interne e del quadro legislativo nazionale e regionale, in particolare alla luce della Circ. Min. Minniti del 2017, al fine di garantire una maggiore effettività dello stesso. Inoltre si è recepito l’indirizzo sub le azioni messe in campo per assicurare la videosorveglianza nel Comune di Parrano, ovvero la funzione di supporto alle attività delle forze dell’ordine deputate, che non può in alcun modo sostituire la presenza sul territorio con funzione deterrente degli stessi.

 

Il Mar. Giustiniani, per i Carabinieri di Fabro, invece, ci ha rappresentato come apprezzano fortemente questo tipo di collaborazione istituzionale e ci ha illustrato lo stato di fatto e di diritto dell’organizzazione del Servizio di loro competenza. Qui interviene il Consigliere Trippella, che, avendo approfondito (come da accordo alla chiusura della prima riunione della Commissione) secondo le sue competenze, la possibilità di richiedere al Comando della Polizia Stradale competente delle pattuglie supplementari su Parrano, ha reso in riunione che questo non può essere effettuato, stante la scarsità dei fenomeni di reato tali da dover giustificare un simile apporto. Giustiniani conferma e concorda quanto enucleato da Trippella. Inoltre il Maresciallo ha commentato molto positivamente la volontà dell’Amministrazione di procedere, o in convenzione o singolarmente, a garantire comunque un servizio di videosorveglianza, poiché per le operazioni di loro competenza è un supporto molto valido;

 

-il Cons. Giulietti resoconta di aver studiato la possibilità per i cittadini, in forma di volontariato, del controllo del territorio, ma sottolinea l’importanza di muoversi sempre sotto l’egida degli organi competenti, in particolare Prefettura e Carabinieri. Conferma quanto detto da Trippella sul fatto di tentare di diffondere le buone pratiche di segnalazione e concorda sulla proposizione, all’interno di un’assemblea congiunta, promossa dalla Commissione al termine dei suoi lavori, di un opuscolo/ un video/ simili, oltre alle spiegazioni degli organi di Polizia locale e dei Carabinieri.

 

 

PROPOSTE AL CONSIGLIO COMUNALE PER AUMENTARE LA SICUREZZA

 

Sulla base delle risultanze ottenute tramite l’analisi dei documenti in possesso, dei procedimenti in corso, delle possibilità di sinergie tra tutti gli operatori del settore sicurezza che svolgono il loro compito istituzionale sul territorio del Comune di Parrano, la Commissione chiude i suoi lavori con alcune proposte al Consiglio Comunale al fine di aumentare la sicurezza dello Stesso territorio:

 

  1. Attivazione videosorveglianza con riconoscimento targa diurno e notturno,come già richiesto ex Delibera di Giunta Comunale n. del… , in forma singola o associata. A tal proposito, sulla eventuale gestione in forma associata, si propone la convocazione almeno entro il 01.03.2018 di una nuova riunione dei Comuni interessati dal progetto Territorio Sicuro (Fabro capofila, Monteleone d’Orvieto, Montegabbione, Ficulle, Parrano e San Venanzo) al fine di decidere con un ragionevole margine di certezza se proseguire in funzione associata o singolarmente;

 

  1. Promuovere una riunione esplorativa sulla volontà di ampliare l’attuale Convenzione sulla Polizia locale (attualmente tra Monteleone d’Orvieto, Parrano e Montegabbione) almeno all’Alto Orvietano, o comunque ai Comuni limitrofi non facenti parte della stessa, in modo tale da ottemperare alle nuove norme in merito ed in particolare alla recentissima Direttiva ministeriale – Circolare Minniti del luglio 2017;

 

 

  1. Promuovere un’Assemblea Pubblica con le forze dell’ordine che operano sul territorio del Comune di Parrano, di concerto con l’Amministrazione comunale ed in particolare con i membri della Commissione Sicurezza che si sono occupati della materia specifica all’incirca intorno metà aprile 2018, affinché le buone pratiche in materia di sicurezza e di normale senso civico possano quantomeno, con un’adeguata campagna di informazione, essere messe a disposizione della popolazione interessata. Inoltre, si propone la possibilità di discutere, sempre in Assemblea pubblica, sull’opportunità di forme di volontariato per una programmazione di sicurezza partecipata, regolamentato dagli organi competenti (Prefettura et similia).

 

=======================================================================================

 Commissione consiliare speciale sulle tematiche socio-sanitarie. 

Testo del Documento approvato all’Unanimità

Premesso

 che il Consiglio Comunale di Parrano ha istituito una Commissione Consigliare Speciale, sui temi sociali e sanitari che interessano la nostra Amministrazione ,composta dal Sindaco o suo delegato da un consigliere di maggioranza e uno di minoranza aventi per oggetto :

  • Analisi inerente la proposta di convenzione Afas per la gestione della Farmacia Comunale;
  • Analisi Casa della Salute di Fabro
  • Defibrillatore a Parrano                                          
  • preso atto  che si sono tenute tre riunioni della Commissione  Speciale presiedute dalla vice sindaco Patrizia Patrizi che si sono concluse  con le seguenti determinazioni :
  • Per il punto 1) la Commissione determina con parere favorevole(assente il consigliere di maggioranza) di procedere alla proposta gestione da parte di Afas della Farmacia qualora la nostra richiesta di convenzione abbia riscontro favorevole da parte della stessa Azienda Municipalizzata.
  • Per il punto 2) I lavori vengono rimandati in attesa che pervenga documentazione (richiesta) inerente lo stato attuale della casa della salute di Fabro per quanto riguarda i futuri servizi. (Tale documentazione è pervenuta successivamente dalla dott.ssa Teresa Urbani, Direttrice del Distretto e hanno confermato  un ottimo livello delle prestazioni della struttura di Fabro Scalo).
  • Per il punto 3) vista la necessità di reperire fondi che servono per l’acquisto e l’istallazione del defibrillatore, la commissione opta per una raccolta fondi da effettuarsi con pubblica richiesta a tutti i residenti e non del comune di Parrano e/o eventuali aziende del territorio.                           
  • Tenuto conto  che                                                                                                                                                                              e’ pervenuta dal Comune di Montegabbione la proposta di discutere un ordine del giorno in merito alla soppressione del Pronto Soccorso di Città della Pieve si è valutato                                                                                positivamente l’azione politica intrapresa dal Comune di Montegabbione che ha messo in luce la progressiva riduzione dei presidi sanitari a livello territoriale e l’esigenza di garantire tempi idonei di intervento rispetto alle attività di pronto soccorso per le popolazioni che risiedono lontano dai grandi centri urbani e servite da una     viabilità precaria,  preso      altresì                                                                              che i Comuni dell’ Area Interna Umbria Sud Ovest Orvietano, d’intesa con la Regione dell’Umbria e i Ministeri competenti hanno predisposto un progetto che prevede ben tre Case della Salute su un comprensorio di poco piu di 50.000 abitanti e che la Casa della Salute di Città della Pieve ha un profilo rafforzato che la configura come un servizio di Primo Soccorso                                              
  • visto tutto questo                                                                                                                                                     
  •  il Consiglio Comunale di Parrano                                                                                                                  
  • approva

gli indirizzi formulati dalla Commissione Speciale e da mandato al Sindaco di portarle avanti nelle sedi necessarie  in ordine alla richiesta pervenuta dal Sindaco del Comune di Montegabbione il Consiglio Comunale di Parrano                                                 

ribadisce –

  • la valutazione positiva per l’iniziativa politica presa dal Comune di Montegabbione che ha avuto il merito di sollevare il tema della progressiva riduzione dei servizi, anche sanitaria livello territoriale; – il pieno appoggio alla strategia del Progetto dell’Area Interna Umbria Sud Ovest Orvietano              
  • da mandato al Sindaco per operare una ricomposizione del conflitto che si è prodotto tra le varie Istituzioni Locali e Regionali facendo con l’obbiettivo di far prevalere l’interesse generale e il miglioramento dei serviti territoriali anche sul versante sanitario