PARRANO : Consiglio Comunale il 28 Settembre

Il 28 settembre alle 18 si terrà il Consiglio Comunale di Parrano per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno :

Comunicazioni del Sindaco
1) Approvazione verbale seduta precedente.
2) Ordine del giorno in materia di “Accordo C.E.T.A.” presentato dal Gruppo Consiliare Parrano
Bene Comune – a firma Tedeschini – Determinazioni.
3) Revisione straordinaria delle partecipazioni ex art. 24 D.Lgs.19 agosto 2016 n. 175,come
modificato dal D.Lgs. 16/06/2017 n.100 – Ricognizione partecipazioni possedute – Individuazione
partecipazioni da alienare- Determinazioni per l’alienazione.
4) Variazione al bilancio di previsione finanziario 2017/2019 (art.175 comma 2 D.Lgs. 267/2000.
5) Convenzione per lo svolgimento del servizio di Segreteria Comunale tra i Comuni di
Giove,Parrano, Penna in Teverina e San Venanzo – Approvazione
6) Convenzione con il Tribunale di Terni per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità ai sensi art.
2 del D.M. 26 marzo 2001.
7) Istituzione di aree per il commercio su suolo pubblico – L.R. 13.06.2014 n.10 – Approvazione
8) A.I.C.C.R.E. – Adesione
9) Servizio associato in materia di Protezione Civile – Convenzione con la Provincia di Terni in
ordine all’utilizzo di uomini e mezzi – Approvazione schema.

Tutta la cittadinanza è invitata ad assistere allo svolgimento del Consiglio Comunale

Ius Soli, Parrano: Consiglio comunale approva odg e chiede a sindaco Filippetti impegno per promozione iniziative /

(provincia di terni notizie)  PARRANO – 28 luglio – Promuovere iniziative di sostegno all’approvazione della legge sullo Ius Soli è il mandato che il Consiglio comunale ha assegnato al sindaco, Valentino Filippetti, approvando un ordine del giorno presentato dal capogruppo di Parrano Bene Comune, Leonardo Marcacci. Ne dà notizia il sindaco stesso che si è impegnato ad avviare iniziative con gli altri sindaci dell’Umbria ed intervenendo in Consiglio ha sottolineato il valore della legge già approvata alla Camera dei Deputati.

“Parrano – ha ricordato Filippetti – è un paese di forte emigrazione. Dagli anni ’50 ad oggi la popolazione è infatti passata da 2500 a 500 abitanti. I Parranesi, spinti per lo più dalle necessità e dalle condizioni di vita molto arretrate, se ne andarono in tutte le direzioni, soprattutto a Roma e in Svizzera. I problemi che incontrarono sono simili a quelli di coloro che oggi vengono nel nostro paese a cercare una speranza di vita migliore. Allora come oggi pensiamo che i diritti siano universali, a cominciare da quelli dei bambini che sono il nostro futuro”.   (ptn 552/17   12.30)