PARRANO : ordinanza per i bocconi avvelenati

Comune di    PARRANO                                   Provincia di  TERNI

 

“Servizio Polizia Municipale dei Comuni, di Monteleone di Orvieto, Montegabbione  e Parrano”

IL SINDACO

 

     -Vista la nota inviata tramite fax dal Veterinario Dott.Stefano Gallinella, del centro veterinario S.Anna srl sede di Chiusi (SI), assunto al protocollo con il n. 584 in data 17/02/2017, con il quale si segnala un sospetto avvelenamento di un cane razza Golden R. in località Verciano nel Comune di Parrano;

     -Sentita per le vie brevi la comunicazione del veterinario Dott.Federici Marcello, del servizio veterinario USL n.2 sede di Orvieto, con la quale si rappresenta inoltre il ritrovamento di una possibile esca avvelenata in località Verciano nel Comune di Parrano;

     -Letta l’ordinanza del Ministero della Salute in data 13 giugno 2016 “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o bocconi avvelenati”;

     -Considerato che in via cautelativa, nelle more delle risultanze dell’Istituto Zooprofilattico, che sta analizzando l’esca ritrovata, è necessario tabellare l’area insistente in località Verciano, con la scritta “attenzione possibile presenza di esche avvelenate”

     -Visto il il D.Lgs 267/2000, nello specifico l’art.50 e 54;

     -Per le motivazioni sopra esposte;

 

Ordina

 

 

     -Al Servizio di Polizia Municipale dei Comuni in convenzione di Monteleone di Orvieto, Montegabbione  e Parrano di indagare sull’accaduto per risalire al responsabile dell’abbandono di esche o bocconi;

     -Al Servizio Tecnico di provvedere a tabellare l’area interessata dall’abbandono di esche o bocconi e dove inoltre è morto il cane  per sospetto avvelenamento;

     -La bonifica della località interessata dall’abbandono di esche o bocconi, se dalle risultanze delle analisi dell’Istituto Zooprofilattico, non venga escluso la presenza di sostanza tossiche o nocive in esche o bocconi. La bonifica dovrà essere effettuata con l’ausilio di volontari, guardie zoofile o nuclei cinolfili antiveleno e organi di Polizia Giudiziaria.

    -La presente viene inviata per conoscenza e quanto di competenza, al Prefetto di Terni, al servizio veterinario della USL n.2 sede di Orvieto, ai Carabinieri Forestali di S.Venanzo, al servizio Polizia Locale sopra citato e al servizio Tecnico del comune di Parrano.

 

Dalla residenza Municipale

Parrano 17 febbraio 2017

                                                                                                               Il Sindaco

                                                                                                         Valentino Filippetti