CENSIMENTO PERMANENTE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI 2021

Si ricorda che sul territorio del Comune di Parrano sono in corso le attività di rilevazione per il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, coordinate e dirette dall’ISTAT, operativamente svolte dall’Ufficio Comunale di Censimento. 
 
Il Censimento permette di conoscere le principali caratteristiche strutturali e socio-economiche della popolazione che dimora abitualmente in Italia, a livello nazionale, regionale e locale e di confrontarle con quelle del passato e degli altri Paesi. 
 
Partecipare al Censimento è un obbligo di legge e la violazione dell’obbligo di risposta prevede una sanzione. 
 
Solo un campione di famiglie estratte dall’ISTAT è coinvolto nel censimento permanente e ciascuna famiglia è chiamata a partecipare alla rilevazione da Lista.
 
📝 La rilevazione prevede la compilazione autonoma del questionario online sul sito Istat e vi partecipano solo le “famiglie campione” che hanno ricevuto una lettera nominativa con le informazioni sul Censimento e con le proprie credenziali di accesso. 
 
🗣️ Nel caso in cui si voglia essere seguiti e assistiti nella compilazione del questionario online tramite un rilevatore incaricato è possibile prendere un appuntamento presso il Comune.
Le famiglie che non hanno autonomamente risposto al questionario online entro l’8 Novembre riceveranno un sollecito dall’Istat e la visita di un rilevatore del comune per procedere alla compilazione. Compilare il questionario online è comunque possibile fino al 13 dicembre 2021.
 
ℹ️ Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’Ufficio Comunale di Censimento al numero 0763 838751 (Ufficio Anagrafe). 

🌐 Informativa Censimento permanente 2021: https://www.istat.it/it/censimenti/popolazione-e-abitazioni

Nuova Ordinanza per la viabilità nel centro storico di Parrano

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

Ord. n.  70 del 08 novembre 2021

 

Prot. n.  4901 del 08.11.2021

 

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO POLIZIA LOCALE

 

VISTA la nota in data 04.11.2021 della direzione lavori, relativa all’intervento denominato “Rischio dissesto abitazioni del centro storico di Parrano”, con la quale ha comunicato che dal 04.11.2021 iniziavano i lavori di rifacimento fognatura e rete idrica nel centro storico da parte della ditta BAGNOLI SRL con sede in Castropignano (CB), Contrada Cerreto snc;

 

CONSIDERATO che la ditta ha comunicato che dal 10.11.2021 inizieranno i lavori di un tratto di via XX Settembre, dal civico 39 all’arco di Porta Ripa;

 

RAVVISATA la necessità di consentire la regolare esecuzione dei lavori in discorso e di salvaguardare l’incolumità di persone e cose.

 

RITENUTO di aderire alla richiesta.

 

VISTO gli artt. 5-6-21-25-26   del D.l.vo 30 aprile 1992 n° 285 e successive modificazioni e integrazioni.

 

VISTO il D.l.vo  18/08/2000 n° 267.

 

 

ORDINA

per le motivazioni in premessa, il divieto di transito veicolare su via XX Settembre a partire dal giorno 10.11.2021, limitatamente alle esigenze del cantiere di in cui in premessa, e fino al termine dello stesso.

 

DISPONE INOLTRE

 

  • Che la presente ordinanza venga resa nota al pubblico mediante l’installazione, a cura della ditta esecutrice dei lavori, della segnaletica prescritta e la pubblicazione all’Albo pretorio del Comune di Parrano.
  • Che sarà cura della Ditta esecutrice dei lavori porre in essere tutte le misure atte a tutelare l’incolumità dei pedoni.
  • Che sia consentita l’operatività ai veicoli di soccorso e di emergenza.
  • Che gli Agenti della Polizia Locale e delle altre forze di Polizia Stradale curino l’applicazione e l’osservanza del presente provvedimento.

 

Avverso il presente atto è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. Umbria da proporsi nelle forme e nei termini  (60 giorni dalla pubblicazione del presente atto presso l’Albo Pretorio del Comune di Parrano) previsti dalle norme vigenti oppure, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica da proporsi nelle forme e nei termini (120 giorni dalla pubblicazione del presente atto presso l’Albo Pretorio del comune di Parrano) di cui al D.P.R. 24 novembre 1971 n. 1199.

 

La presente ordinanza verrà comunicata:

Al Comando Stazione Carabinieri di Fabro

 

Parrano, lì 08 novembre 2021

 Il Responsabile del Servizio  Giovanni Sabatini

PARRANO, prima ordinanza lavori centro storico

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

Ord. n.  69 del 04 novembre 2021

 

Prot. n.  4846 del 04.11.2021

 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO POLIZIA LOCALE

 VISTA la nota in data 04.11.2021 della direzione lavori, relativa all’intervento denominato “Rischio dissesto abitazioni del centro storico di Parrano”, con la quale comunica che dal 04.11.2021 inizieranno i lavori di rifacimento fognatura e rete idrica nel centro storico da parte della ditta BAGNOLI SRL con sede in Castropignano (CB), Contrada Cerreto snc,  e con la quale si chiede l’autorizzazione alla regolazione del traffico veicolare in viale Sante de Sanctis a senso unico alternato da movieri per le esigenze del cantiere suddetto.

RAVVISATA la necessità di consentire la regolare esecuzione dei lavori in discorso e di salvaguardare l’incolumità di persone e cose.

 RITENUTO di aderire alla richiesta.

 VISTO gli artt. 5-6-21-25-26   del D.l.vo 30 aprile 1992 n° 285 e successive modificazioni e integrazioni.

VISTO il D.l.vo  18/08/2000 n° 267.

AUTORIZZA

per le motivazioni in premessa la regolamentazione su viale Sante de Sanctis della circolazione stradale a senso unico alternato regolato da movieri  a partire dal giorno 05.11.2021, limitatamente alle esigenze del cantiere di in cui in premessa, e fino al termine dello stesso.

 DISPONE INOLTRE

  • Che la presente ordinanza venga resa nota al pubblico mediante l’installazione, a cura della ditta esecutrice dei lavori, della segnaletica prescritta e la pubblicazione all’Albo pretorio del Comune di Parrano.
  • Che sarà cura della Ditta esecutrice dei lavori porre in essere tutte le misure atte a tutelare l’incolumità dei pedoni.
  • Che sia consentita l’operatività ai veicoli di soccorso e di emergenza.
  • Che gli Agenti della Polizia Locale e delle altre forze di Polizia Stradale curino l’applicazione e l’osservanza del presente provvedimento.

 

Avverso il presente atto è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. Umbria da proporsi nelle forme e nei termini  (60 giorni dalla pubblicazione del presente atto presso l’Albo Pretorio del Comune di Parrano) previsti dalle norme vigenti oppure, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica da proporsi nelle forme e nei termini (120 giorni dalla pubblicazione del presente atto presso l’Albo Pretorio del comune di Parrano) di cui al D.P.R. 24 novembre 1971 n. 1199.

La presente ordinanza verrà comunicata:

Al Comando Stazione Carabinieri di Fabro

Parrano, lì 04 novembre  2021

 Il Responsabile del Servizio  Giovanni Sabatini

AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE DI BUONI SPESA O FORNITURA DI GENERI DI PRIMA NECESSITA’ RIVOLTO A PERSONE CHE VERSANO IN STATO DI GRAVE DISAGIO ECONOMICO – MISURE DI CONTENIMENTO EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 – II BANDO

 

La Giunta Comunale di Parrano il 19 agosto approvò l’avviso pubblico per l’assegnazione di buoni spesa rivolto alle persone in difficoltà causa COVID.                                                             Si decise allora di non pubblicarlo perchè l’Amministrazione Comunale  ormai aveva esaurito la sua funzione e da li a poco ci sarebbe stata la campagna elettorale.                                            La nuova Amministrazione ha dato subito seguito alla delibera per dare un piccolo solliuevo a chi ne ha piu bisogno ovviamente rispettando le diposizioni provenienti dal Governo.

Come potete leggere nel Disciplinare approvato il 31 marzo 2020 hanno la preferenza le persone e le famiglie seguite dai Servizi Sociali della Zona Sociale n.12 e poi si esamineranno le domande che entro 10 giorni i cittadini potranno inoltrare al Comune.                                            Di seguito il disciplinare e l’avviso pubblicato oggi 

Valentino Filippetti

Sindaco di Parrano

________________________________________________________________________

Allegato A – disciplinare

COMUNE DI PARRANO

PROVINCIA DI TERNI

 

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DEL BUONO SPESA DI CUI ALL’OCDPC N. 658 DEL 29/03/2020

 

 

     

I N D I C E

Art. 1 – Oggetto

Art. 2 – Definizioni

Art. 3 – Importo del buono spesa

Art. 4 – Modalità di concessione del buono spesa ed individuazione dei beneficiari

Art. 5 – Procedura per la concessione del buono spesa

Art. 6 – Modalità di utilizzo del buono spesa

Art. 7 – Verifica dell’utilizzo del buono

Art. 8 – Rapporti con gli esercizi commerciali

Art. 9 – Adempimenti in materia di pubblicità, trasparenza e Informazione e rapporto con la tutela della riservatezza

Art. 10 – Disposizioni final

Art. 1 – Oggetto

  1. Il presente disciplinare regola i criteri e le modalità per la concessione dei buoni spesa di cui all’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, adottata al fine di fronteggiare i bisogni alimentari dei nuclei familiari, anche monoparentali, privi della possibilità di approvvigionarsi di generi di prima necessità, a causa dell’emergenza derivante dall’epidemia COVID-19 in grave difficoltà economica e alcuna forma di sostentamento reperibile attraverso accumuli bancari o postali .
  2. Le disposizioni del presente disciplinare costituiscono quadro attuativo degli elementi di principio stabiliti dall’art. 12 della legge 241/1990 e degli obblighi di pubblicità stabiliti dagli artt. 26 e 27 del d.lgs. 33/2013.

Art. 2 – Definizioni

  1. Ai fini del presente regolamento si intendono:
  2. a) per “generi di prima necessità” i prodotti alimentari, per l’igiene personale – ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti – e prodotti per l’igiene della casa;
  3. b) per “soggetti beneficiari”, le persone fisiche in possesso dei requisiti di cui all’art. 3 del presente disciplinare;
  4. c) per “buono spesa,” il titolo spendibile negli esercizi commerciali aderenti nel Comune di Parrano, pubblicati sul sito internet comunale e preventivamente comunicati dai cittadini in sede di istanza oppure, se non indicato, assegnati dall’ente in base al criterio della maggior vicinanza alla propria residenza/dimora;
  5. d) per “servizi sociali” l’ufficio di cittadinanza dell’Ambito Sociale n. 12;

 

Art. 3 – Importo del buono spesa

 

1.Il buono spesa è una tantum e l’importo è determinato come segue:

 

COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE

IMPORTO

NUCLEI fino  a 1 persone

€ 100,00

NUCLEI fino a  2 persone

€ 200,00

NUCLEI fino a  3 persone

€ 300,00

NUCLEI fino a  4 persone

€ 400,00

NUCLEI con 5 persone o più

€ 500,00

 

 

Art. 4 – Modalità di concessione del buono spesa ed individuazione dei beneficiari

 

  1. I beneficiari sono individuati mediante la stesura di appositi elenchi stilati dai servizi sociali sulla base dei principi definiti dall’OCDPC n. 658 del 29/03/2020 e pertanto tenendo conto dei nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19 e dando priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.

 

  1. Più in particolare ai fini dell’assegnazione dei buoni spesa, si terrà conto:

 

  1. – PER IL 50% DELLE RISORSE ASSEGNATE- delle relazioni tecniche dei servizi sociali che segnalano al Comune motivate necessità di concedere il buono spesa a determinati utenti, anche già seguiti dai predetti uffici non già assegnatari di qualsivoglia forma di sostegno pubblico; A tal fine viene predisposto dai servizi sociali uno specifico elenco; -QUESTI NUCLEI NON PRESENTANO ALCUNA ISTANZA
  2. – PER IL 50% DELLE RISORSE ASSEGNATE – delle istanze di parte dei residenti che si trovino a non avere risorse economiche disponibili per poter provvedere all’acquisto di generi di prima necessità. A tal fine viene predisposto dai servizi sociali specifico avviso secondo schema allegato B e relativa graduatoria.

 

Eventuali economie che si produrranno a valere sulle casistiche a) verranno assegnate a valere sulla casistica b).

Eventuali ulteriori economie verranno riutilizzati attraverso altri nuovi bandi.

Qualora si realizzino, invece, fabbisogni eccedenti rispetto alle disponibilità il buono spesa  sarà proporzionalmente ridotto tra tutti i beneficiari.

 

  1. Ai fini dell’assegnazione del buono spesa viene assegnato un termine di 5 giorni dalla pubblicazione del bando per la presentazione delle istanze di parte dei singoli cittadini.

 

  1. I criteri di formazione della graduatoria per le istanze di parte sono i seguenti:

 

 

CRITERI

PUNTEGGI DA ASSEGNARE

1

NUCLEI FAMILIARI CHE NON SONO TITOLARI DI ALCUN REDDITO

30 punti

2

NUCLEI FAMILIARI MONOREDDITO o PLURIREDDITO  IL/I CUI PERCETTORE/I HANNO PERSO IL POSTO DI LAVORO – PER CAUSE NON RICONDUCIBILI A RESPONSABILITA’ DEL LAVORATORE – SUCCESSIVAMENTE ALLA DATA DEL 31/01/2020

20 punti

3

NUCLEI FAMILIARI MONOREDDITO DI LAVORATORI AUTONOMI, PROFESSIONISTI, SOCI LAVORATORI E DITTE INDIVIDUALI CHE ABBIANO REGISTRATO UN CALO DEL FATTURATO COME CONSEGUENZA DELLA CHIUSURA O DELLA RESTRIZIONE DELLA PROPRIA ATTIVITA’ A SEGUITO DELLE NORME RESTRITTIVE ATTE AL CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DERIVANTE DALL’EPIDEMIA COVID-19.  

10 punti

 

 

 

Per i richiedenti appartenenti alle categorie sopra elencate viene operata una decurtazione del 50% del punteggio nei casi in cui gli stessi risultino già assegnatari  di qualsivoglia altra forma di sostegno pubblico ( RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, Cassa integrazione e altre forme di sostegno previste anche in funzione della specifica situazione di emergenza sanitaria) .

 

Sono, in ogni caso, esclusi dal buono spesa i percettori di forme di sostegno pubblico di importo superiore ad 800 euro/mese.

 

 

Art. 5 – Procedura per la concessione del buono spesa

 

  1. Ultimata l’istruttoria da parte dei servizi, l’elenco dei beneficiari di cui al punto 1 e la graduatoria di cui al punto 2 del presente articolo sono approvati con ordinanza sindacale.

 

 

Art. 6 – Modalità di utilizzo del buono spesa

 

1.Gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa sono pubblicati sul sito internet comunale. Il beneficiario, in sede di istanza indica l’esercizio commerciale presso il quale spendere il buono spesa. In caso di mancata indicazione, l’esercizio commerciale viene indicato dal Comune in base alla minor distanza dalla propria residenza.

 

Art. 7 – Verifica dell’utilizzo del buono

 

  1. L’Amministrazione adotta criteri di controllo della veridicità delle dichiarazioni rese in sede di istanza provvedendo al recupero delle somme erogate ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di false dichiarazioni.

 

 

Art. 8 – Rapporti con gli esercizi commerciali

 

  1. I servizi sociali provvedono ad acquisire la disponibilità degli esercizi commerciali alla erogazione al Comune dei buoni spesa. Gli acquisti sono effettuati in deroga al d.lgs. 50/2016.
  2. I rapporti tra Comune, utente ed esercizio commerciale sono improntati alla massima semplificazione e tutela della salute al fine di ridurre i tempi di erogazione ed il rischio di contagio, anche non prevendendo il rilascio di apposito buono cartaceo/informatico all’utente ma provvedendo all’invio agli esercizi commerciali degli elenchi dei beneficiari e comunicando all’utente la concessione del buono, il relativo ammontare e l’esercizio in cui spenderlo via email o telefonica.

 

 

 

Art. 9 – adempimenti in materia di pubblicità, trasparenza e Informazione e rapporto con la tutela della riservatezza

 

  1. Il responsabile del servizio è competente per l’applicazione degli obblighi previsti in materia di pubblicità, trasparenza e informazione, previsti dagli artt. 26 e 27 del d.lgs. 33/2013.
  2. I dati relativi al procedimento di cui all’OCDPC n. 658 del 29/03/2020 sono trattati nel rispetto del Regolamento UE 679/2016 e del d.lgs. 196/2003, unicamente per le finalità connesse alla gestione del procedimento.

 

 

Art. 10 – Disposizioni finali

 

  1. Per quanto non previsto dal presente regolamento, si fa riferimento alla normativa statale e regionale vigente.
  2. Il presente disciplinare entra in vigore ad intervenuta esecutività della ordinanza approvativa.

________________________________________________________________________

AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE DI BUONI SPESA O FORNITURA DI GENERI DI PRIMA NECESSITA’ RIVOLTO A PERSONE CHE VERSANO IN STATO DI GRAVE DISAGIO ECONOMICO – MISURE DI CONTENIMENTO EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 – II BANDO

SI RENDE NOTO
– Che questa amministrazione Comunale con delibera di giunta n.61 del 19/08/2021 ha disposto di attivare, l’assegnazione di buoni spesa da destinare alle famiglie che, a causa dell’emergenza Covid-19, versano in gravi difficoltà economiche;
– Che può essere presentata domanda per accedere alla graduatoria di assegnazione ai nuclei
familiari residenti nel Comune di Parrano, in condizione di grave disagio economico, di BUONI
SPESA, finalizzati a fronteggiare le esigenze primarie legate all’approvvigionamento di generi
alimentari a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, da utilizzare esclusivamente presso gli
esercizi commerciali del Comune di Parrano aderenti all’iniziativa come da elenco pubblicato sul
sito dell’Ente.
Si considera nucleo la famiglia anagrafica intesa come insieme di persone legate da vincolo di matrimonio, parentela, vincoli affettivi, adozione o tutela, coabitanti ed aventi la stessa residenza;
– Che il buono spesa è il titolo di acquisto corrispondente ad un determinato valore monetario che
legittima il beneficiario ad accedere alla rete di punti vendita convenzionati nel territorio comunale
per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità.
REQUISITI PER L’ACCESSO
 – RESIDENZA: Possono presentare richiesta di ammissione all’avviso tutti i cittadini residenti nel Comune di Parrano;
– SITUAZIONE ECONOMICA: Il richiedente, alla data di presentazione della richiesta, deve autodichiarare all’interno del modulo, di essere residente che si trova a non avere risorse economiche disponibili per poter provvedere all’acquisto di generi di prima necessità.
Sono in ogni caso esclusi dal buono spesa i percettori di sostegno pubblico statale di importo
superiore a € 800,00.
A tal fine viene verrà predisposta relativa graduatoria.


CRITERI PER LA FORMULAZIONE DELLA GRADUATORIA
La graduatoria dei soggetti ammessi al beneficio sarà formulata applicando il seguente schema di punteggio:
CRITERI PUNTEGGI DA
ASSEGNARE
1 –  NUCLEI FAMILIARI CHE NON SONO TITOLARI DI ALCUN REDDITO – 30 punti
2 –  NUCLEI FAMILIARI MONOREDDITO o PLURIREDDITO IL/I CUI PERCETTORE/I HANNO
PERSO IL POSTO DI LAVORO – PER CAUSE NON RICONDUCIBILI A RESPONSABILITA’ DEL
LAVORATORE – SUCCESSIVAMENTE ALLA DATA DEL 31/01/2020 – 20 punti
3 –  NUCLEI FAMILIARI MONOREDDITO DI LAVORATORI AUTONOMI, PROFESSIONISTI,
SOCI LAVORATORI E DITTE INDIVIDUALI CHE ABBIANO REGISTRATO UN CALO DEL
FATTURATO COME CONSEGUENZA DELLA CHIUSURA O DELLA RESTRIZIONE DELLA
PROPRIA ATTIVITA’ A SEGUITO DELLE NORME RESTRITTIVE ATTE AL CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DERIVANTE DALL’EPIDEMIA COVID-19. – 10 punti


Per i richiedenti appartenenti alle categorie sopra elencate viene operata una decurtazione del 50% del punteggio nei casi in cui gli stessi risultino già assegnatari di qualsivoglia altra forma di
sostegno pubblico ( RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, Cassa integrazione e altre forme di
sostegno previste anche in funzione della specifica situazione di emergenza sanitaria).


MODALITA’ DI ASSEGNAZIONE
Il buono spesa è una tantum e l’importo è determinato come segue:

COMPOSIZIONE DEL NUCLEO
FAMILIARE IMPORTO
NUCLEI fino a 1 persone € 100,00
NUCLEI fino a 2 persone € 200,00
NUCLEI fino a 3 persone € 300,00
NUCLEI fino a 4 persone € 400,00
NUCLEI con 5 persone o più € 500,00


MODALITA’ DI UTILIZZO DEL BUONO SPESA
Gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa sono:
– ALIMENTARI FUCILI RITA, VIA OSTERIA N.46
– ALIMENTARI PETRUCCI EDDA, VIA OSTERIA N.14Il beneficiario, in sede di istanza indica l’esercizio commerciale presso il quale spendere il buono
spesa. In caso di mancata indicazione, l’esercizio commerciale viene indicato dal Comune in base alla minor distanza dalla propria residenza.
Il beneficiario è responsabile della veridicità delle dichiarazioni rese in sede di istanza e passibile di  denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di false dichiarazioni.
Il beneficiario è altresì responsabile, unitamente all’esercente, del corretto utilizzo del buono spesa ed è tenuto a conservare gli scontrini fiscali da produrre all’Ente nell’eventualità che vengano richiesti.
Ai fini dell’assegnazione del buono spesa si comunica che la presentazione delle istanze da parte dei singoli cittadini dovrà pervenire entro il termine di n. 10 giorni dalla pubblicazione del bando.
INFORMAZIONI
Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare gli Uffici comunali dal lunedì al
venerdì esclusivamente dalle 09,00 alle 13,00 ai seguenti numeri: Tel. 0763838751 int.1 e 4.

DOMANDA BUONI SPESA A NUCLEI FAMILIARI IN CONDIZIONE DI DISAGIO
ECONOMICO – MISURE DI CONTENIMENTO EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA
DA COVID-19- II AVVISO : 

https://asp.urbi.it/urbi/progs/urp/ur1UR033.sto?DB_NAME=n1201759&NodoSel=45

 

PARRANO: ordinanza cimitero per il 1 e 2 novembre 2021

 

 

COMUNE DI PARRANO

 

               PROVINCIA DI TERNI

 

 

 

ORDINANZA  SINDACALE  N. 68   DEL  26.10.2021

 

 

Oggetto:  EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID – 19

DISCIPLINA ACCESSI AL CIMITERO CIVICO NEI GIORNI 1 E 2 NOVEMBRE 2021

 

IL SINDACO

 

Preso atto della attuale situazione di emergenza sanitaria nazionale ed internazionale, causata dalla emergenza epidemiologica  da Covid -19;

VISTA tutta la normativa susseguita ai vari DPCM  in materia di contrasto alla epidemia da Covid -19

Considerato che nei giorni 1 e 2 novembre, dedicati alla commemorazione dei defunti, si prevede un notevole afflusso di visitatori presso il civico cimitero che potrebbe determinare potenziali condizioni di rischio.

Ritenuto, pertanto, in coerenza con le linee di indirizzo per il contrasto al diffondersi dell’epidemia emanate dall’ autorità di governo di adottare provvedimenti idonei a garantire il rispetto delle stesse.

Visto l’art. 50, c. 5, del D.lgs 267/2000

O R D I N A

per i giorni 1 e 2 novembre 2021

  • che il civico cimitero di Parrano osserverà i seguenti orari di apertura: dalle ore 8.00 alle ore 20;
  • che l’ingresso e l’uscita all’area cimiteriale saranno consentiti attraverso due varchi separati e distinti, riconoscibili attraverso apposita segnaletica;
  • che all’interno del cimitero è obbligatorio l’uso della mascherina e di rispettare in modo rigoroso la distanza interpersonale di 1 metro;
  • che sono vietati assembramenti sia all’interno che all’esterno del cimitero;
  • che all’interno del cimitero la permanenza è consentita solo per il tempo strettamente necessario alla visita e al raccoglimento presso le tombe;

 

 

D I S P O N E

Che la presente ordinanza venga pubblicata all’albo pretorio del Comune di Parrano e immediatamente comunicata:

  • Al Prefetto di Terni;
  • Alla Questura di Terni;
  • Al Comando Stazione Carabinieri di Fabro;

Ai sensi della Legge 07.08.1990 n. 241 e s.m.i., contro il presente provvedimento, è ammesso ricorso al T.A.R. dell’Umbria entro il termine di 60 giorni dalla pubblicazione della stessa, oppure in alternativa al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni. A norma art. 8 della stessa legge n. 241/1990, il Responsabile del Procedimento è l’Ufficio di Vigilanza Urbana, nella persona del  M.llo Giovanni Sabatini.                         

 

 Dalla Residenza Municipale lì 26/10/2021                         

 

 

               IL SINDACO

Valentino Filippetti