PARRANO : il 19 agosto ultimo consiglio comunale prima delle elezioni del 3 e 4 ottobre

IL CONSIGLIO COMUNALE E’ CONVOCATO IN SESSIONE ORDINARIA  NELLA CONSUETA SALA DELLE ADUNANZE  PER LE ORE 18,30 – DEL 19 AGOSTO 2021  PER DISCUTERE SUGLI AFFARI DI COMPETENZA E DI CUI AL SEGUENTE:                                                                                                                                                                                                         ORDINE DEL GIORNO
1) Approvazione Piano Operativo Unione dei Comuni.
2) Bozza convenzione affidamento Impianti Sportivi.
3) Ridefinizione rete sentieristica , proposta del Comune di Parrano
IL SINDACO
Valentino Filippetti

____________________________________________________________________________________________________________________

Cari Concittadini, care Concittadine,                                                                                                                                       con il consiglio comunale del 19 agosto 2021 si chiude l’attività dell’assise del nostro paese. Ci siamo riuniti 42 volte, quasi tutti i mesi, anche in periodo di Covid, con le dovute precauzioni.                                                                                         Mi corre l’obbligo di ringraziare tutti i consiglieri che hanno assicurato presenza e contributi fattivi, i colleghi di giunta ed in particolare gli assessore esterni Patrizia Patrizi, Ettore Alfieri e Catia de Angelis, i colleghi Sindaci dell’Umbria ed in particolare dell’altro orvietano, le associazioni , tutti i dipendenti e le tantissime persone che ci hanno aiutato sia nell’attività amministrativa che nella parte operativa.                                                                                                  Collaborare, Condividere e Cooperare non sono stati solo uno slogan ma un modo concreto di affrontare le difficoltà e i nostri limiti.                                                                                                                                                                          Concludiamo proponendo un  atto importante, avviare il percorso per una Unione dei Comuni.                                        Ecco l’atto che abbiamo messo all’ordine del giorno : 

IL CONSIGLIO COMUNALE

CONSIDERATO CHE:

-i Comuni di Allerona, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Parrano, Ficulle, Monteleone di Orvieto, Porano hanno manifestato la volontà di costituire una Unione dei Comuni per l’ottimizzazione dei Governi del territorio con la realizzazione di politiche di tutela e sviluppo locale partendo dalla valorizzazione del territorio in chiave turistica, dalla programmazione territoriale e dei servizi pubblici locali in ottica intercomunale e dalle funzioni di pianificazione territoriale e progettazione delle opere pubbliche;

-le difficoltà insite nella associazione di funzioni e servizi tra comuni con poche risorse disponibili e poche possibilità di investimento, suggeriscono una costruzione incrementale e progressiva dell’unione cominciando a mettere insieme quanto già oggi unisce e quanto conviene unire, soprattutto per rappresentare al meglio il territorio nei diversi livelli negoziali e di confronto sovracomunale;

-è meritevole di attenzione da parte dell’organo consiliare esprimere adesione al Progetto ITALIAE per il supporto ai sindaci nella realizzazione della loro volontà;

-ITALIAE è un Progetto del Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie (in avanti DARA), cofinanziato nell’ambito del Programma Operativo “Governance e Capacità Istituzionale” 2014-2020 e che con questo Progetto, il DARA si propone di affrontare il tema della frammentazione amministrativa, favorendo processi di ottimizzazione del governo locale;

-ITALIAE è articolato su Linee di intervento, pensate e strutturate per affiancare gli enti pubblici locali nei processi di aggregazione, intercomunalità e gestione associata delle funzioni e dei servizi, con piani e azioni di accompagnamento differenziati, sviluppati secondo le specifiche esigenze espresse dai territori e che si interverrà anche su tematiche legate alla digitalizzazione dei servizi e allo sviluppo locale attraverso la sperimentazione di nuovi modelli e soluzioni organizzative e la valorizzazione e diffusione su larga scala delle esperienze innovative;

-Da un punto di vista operativo, l’affiancamento agli enti locali sarà assicurato da gruppi di lavoro con competenze multidisciplinari, attraverso forme di assistenza specialistica ed operativa;

-Le tematiche oggetto di sperimentazione e diffusione verranno individuate con ricognizioni strutturate dei fabbisogni territoriali, per intercettare le necessità effettive degli enti locali;

-Dato atto che, tale deliberazione, si rende necessario ed urgente proporla al consiglio comunale odierno vista la scadenza del mandato amministrativo, nonché il cronoprogramma inserito nella proposta di Piano Operativo allegata al presente atto a farne parte integrante e sostanziale;

-Dato atto che, attualmente, il presente atto non presenta alcun impegno di spesa;

-Considerato di aver acquisito i pareri preventivi di cui agli artt. 49, comma 1, e 147-bis del D.L.vo 18 agosto 2000 n. 267;

 

Con voti ………, espressi nelle forme di legge e in modo palese,

 

D E L I B E R A

 

  1. Di aderire al Progetto ITALIAE del  Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie cofinanziato nell’ambito del Programma Operativo “Governance e Capacità Istituzionale” 2014-2020;
  2. Di dare mandato al Sindaco del Comune di approfondire la tematica in esame per l’ottimizzazione dei Governi del territorio per la successiva costituzione dell’Unione dei Comuni tra i Comuni di Allerona, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Parrano, Ficulle, Monteleone di Orvieto, Pronao;
  3. Di dare, altresì, mandato al Sindaco di sottoscrivere la Proposta di start-up del Piano Operativo che si allega alla presente delibera quale parte integrante e sostanziale;
  4. Di dare atto che dalla presente delibera non derivano oneri economici a carico del bilancio dell’Ente.

 

Con separata e ……… votazione , espressa nelle forme di legge ed in modo palese, tale deliberazione è dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art 134 comma 4 del T.U.E.L. e ss.mm.ii. al fine dell’immediata sottoscrizione della Proposta di cui sopra per porre in essere i conseguenti adempimenti