ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE INAGIBILITÀ PER PERICOLO PRIVATA/PUBBLICA INCOLUMITÀ IMMOBILE UBICATO IN FRAZIONE CANTONE N.38

IL SINDACO

Visto il sopralluogo da parte dei Vigili del Fuoco Orvieto con la presenza dei Carabinieri di Fabro, che sono intervenuti in data 31.10.2020 con proprio personale, (su richiesta di una proprietaria di un immobile vicino) a verificare lo stato di una casa sita in Frazione Cantone n.38 , identificata in mappa al Fg. 33 part.,103 sub 1, constatando le condizioni estremamente precarie del fabbricato, dovute al crollo del tetto e di tutti i solai sottostanti. Questo crollo può aver compromesso la stabilità dei fabbricati attigui;

Tenuto conto  della successiva Comunicazione per dissesto statico ( intervento n.4261 del 31/10/2020) pervenuta dai Vigili del Fuoco  tramite fonogramma nel quale “ Si invita l’Autorità Comunale a voler intraprendere tutti i provvedimenti contengibili e urgenti di competenza che riterrà necessari anche ai sensi dell’art. 54 del Lgs. 267 del 18.08.2000 come sostituito dall’art. 6 della legge n.125 del 24 luglio 2008 al fine di ripristinare in via definitiva le condizioni di sicurezza richieste.

Considerato che il personale comunale ha provveduto  a transennare il fabbricato;

Ritenuto, in attuazione a quanto è emerso dal sopralluogo effettuato dai Vigili del Fuoco , di dovere emettere provvedimento affinché il fabbricato venga reso inagibile per la tutela della pubblica e privata incolumità e affinchè vengano adottati tutti i provvedimenti necessari alla protezione da ulteriori crolli di detto fabbricato in modo tale da impedire pericoli  che potrebbero condizionare i limitrofi edifici e la sicurezza pubblica e privata;

Visto l’art. 54 comma 4 del D. L.gvo n. 267/2000;

Ritenendo necessario  disporre che i proprietari dell’immobile confinante in Fraz. Cantone n.ri 26 e 28  particelle 100 sub 1 e sub 2 non accedono alle loro abitazioni fintanto che non verranno accertate  l’agibilità e abitabilità delle loro abitazioni;

ORDINA

AI SIGNORI [OMISSIS]

nella qualità di comproprietari dell’immobile come sopra identificato, obbligati in solido, con obbligo per gli stessi di avvisare ogni altra persona che vanti diritti reali a vario titolo non meglio identificati sull’immobile sopraccitato,

Di provvedere immediatamente a verificare ed adottare tutti i provvedimenti necessari ad eliminare la situazione di pericolo per la pubblica e privata incolumità relativamente alla situazione precedentemente dettagliata; si dovrà pertanto provvedere, sotto la direzione di un tecnico abilitato allo specifico incarico, alla verifica delle opere necessarie all’eliminazione dei problemi  che stanno causando il deterioramento delle parti strutturali dell’edificio, intervenendo sulla copertura, e successivamente a provvedere alla verifica di tutti gli elementi strutturali orizzontali e verticali e all’eliminazione di pericoli di crollo e/o cedimento degli stessi; le opere e le perizie necessarie a garantire le condizioni di cui sopra, potranno essere eseguite previa redazione da parte di un tecnico abilitato di un piano/programma di accesso in sicurezza e messa in sicurezza nel quale vengano indicati i pericoli esistenti e le modalità di intervento da eseguirsi in piena sicurezza; sia per l’esecuzione di tale piano/programma che per i successivi interventi di messa in sicurezza, si dovrà richiedere a quanto Comune la temporanea sospensione dell’inagibilità esclusivamente e per i l solo periodo di esecuzione di tali interventi da eseguirsi attenendosi strettamente al piano/programma presentato. Successivamente all’esecuzione delle opere di messa in sicurezza, previa perizia da parte di tecnico abilitato competente nella specifica materia strutturale, attestante la completa assenza di pericoli per le varie parti di fabbricato e per le parti comuni ed esterne al fabbricato, potrà essere richiesta la rimozione dell’inagibilità oggetto della presente;

Di vietare l’accesso alle loro abitazioni alle Sig.re  OMISSIS  (proprietari dell’immobile Foglio n.33   part. 100 sub 1 e part. 100 sub 2)

Provvedere, entro 30 giorni  dalla data di notifica della presente ordinanza alla comunicazione mediante raccomandata delle opere che si intendono eseguire per garantire la sicurezza dello stato dei luoghi.

DISPONE

CHE QUESTA ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE

  • Venga trasmessa alla Prefettura di Terni

  •  Venga immediatamente notificata agli interessati;

  • Venga pubblicata all’albo pretorio on line con l’omissione dei nominativi conosciuti e con l’indicazione dei dati di identificazione dell’immobile al fine di rendere edotti eventuali ulteriori proprietari o a venti titolo su detto fabbricato;
  • Venga trasmessa ai Comando Vigili del Fuoco di Terni
  • Venga trasmessa alla Stazione Carabinieri di Fabro;

AVVISA

Che tutte le opere che si intenderanno realizzare oltre alla rimozione delle parti pericolanti dovranno essere conformi al P.R.G.

AVVISA INOLTRE

  • a norma dell’art. 3, comma 4, della legge 7.08.1990 n° 241 che avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso in via gerarchica, entro 30 gg. dalla notificazione, al Prefetto di Terni oppure, entro 60 gg. dalla notificazione al Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Umbria.

IL SINDACO
(Valentino Filippetti)

SCARICA L’ORDINANZA IN PDF