ASSEMBLEA AURI DEL 9 febbraio 2018: deliberazioni

DELIBERAZIONE DELL’ASSEMBLEA DEI SINDACI
N. 7 DEL 09-02-2018
Oggetto: Approvazione Piani economico-finanziari gestione integrata rifiuti urbani ed
assimilati 2018 AURI sub ambiti 1, 2, 3, 4. Valutazione in ordine ai costi standard
In data 09-02-2018 alle ore 10:00 presso la sede territoriale di Foligno – Piazza XX
Settembre n. 15 si è riunito l’Assemblea dei Sindaci dell’AURI così composta:
Comune Popolazione Presente Qualifica Cognome e Nome
1. Acquasparta 4.778
2. Allerona 1.794
3. Alviano 1.463
4. Amelia 11.897
5. Arrone 2.763
6. Assisi 28.299 X SINDACO PROIETTI STEFANIA
7. Attigliano 2.028
8. Avigliano Umbro 2.558
9. Baschi 2.722
10. Bastia Umbra 21.874 X VICE SINDACO FRATELLINI FRANCESCO
11. Bettona 4.367
12. Bevagna 5.081 X S
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
Comune Popolazione Presente Qualifica Cognome e Nome
14. Campello sul Clitunno 2.442
15. Cannara 4.305 X DELEGATO ANDREOLI MARIO
16. Cascia 3.217 X SINDACO DE CAROLIS MARIO
17. Castel Giorgio 2.131
18. Castel Ritaldi 3.278 X VICE SINDACO MESCA SANTE
19. Castel Viscardo 2.938
20. Castiglione del Lago 15.527
21. Cerreto di Spoleto 1.075
22. Citerna 3.531 X SINDACO FALASCHI GUILIANA
23. Città della Pieve 7.712
24. Città di Castello 39.913 X ASSESSORE MASSETTI MASSIMO
25. Collazzone 3.473 X SINDACO BENNICELLI FRANCESCO
26. Corciano 21.332 X SINDACO BETTI CRISTIAN
27. Costacciaro 1.216
28. Deruta 9.669 X VICE SINDACO MARINACCI GIACOMO
29. Fabro 2.876
30. Ferentillo 1.913 X SINDACO SILVERI PAOLO
31. Ficulle 1.669
32. Foligno 57.155 X ASSESSORE FRANQUILLO MAURA
33. Fossato di Vico 2.840
34. Fratta Todina 1.839
Copia Del Documento Firmato Digitalmente
Protocollo Arrivo N. 703/2018 del 20-02-2018
COMUNE DI PARRANO
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
Comune Popolazione Presente Qualifica Cognome e Nome
35. Giano dell’Umbria 3.846 X VICE SINDACO MAGGI CLAUDIO
36. Giove 1.928
37. Gualdo Cattaneo 6.155
38. Gualdo Tadino 15.208 X SINDACO PRESCIUTTI MASSIMILIANO
39. Guardea 1.836
40. Gubbio 32.216 X SINDACO STIRATI FILIPPO MARIO
41. Lisciano Niccone 613
42. Lugnano in Teverina 1.494
43. Magione 14.865 X SINDACO CHIODINI GIACOMO
44. Marsciano 18.902 X SINDACO TODINI ALFIO
45. Massa Martana 3.770 X SINDACO BRUSCOLOTTI MARIA PIA
46. Monte Castello di Vibio 1.567 X SINDACO BRUGNOSSI DANIELA
47. Monte Santa Maria T. 1.183 X SINDACO MICHELINI LETIZIA
48. Montecastrilli 5.022
49. Montecchio 1.676
50. Montefalco 5.679
51. Montefranco 1.276
52. Montegabbione 1.216
53. Monteleone d’Orvieto 1.467
54. Monteleone di Spoleto 599
55. Montone 1.680
Copia Del Documento Firmato Digitalmente
Protocollo Arrivo N. 703/2018 del 20-02-2018
COMUNE DI PARRANO
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
Comune Popolazione Presente Qualifica Cognome e Nome
56. Narni 19.785
57. Nocera Umbra 5.839
58. Norcia 4.957
59. Orvieto 20.630
60. Otricoli 1.869
61. Paciano 975
62. Panicale 5.692 X SINDACO CHERUBINI GIULIO
63. Parrano 534 X SINDACO FILIPPETTI VALENTINO
64. Passignano sul T. 5.746 X SINDACO ROSSI ERMANNO
65. Penna in Teverina 1.099
66. PERUGIA 166.134 X VICE SINDACO BARELLI URBANO
67. Piegaro 3.669 X SINDACO FERRICELLI ROBERTO
68. Pietralunga 2.111
69. Poggiodomo 117
70. Polino 233
71. Porano 1.966
72. Preci 724
73. San Gemini 5.018
74. San Giustino 11.297
75. San Venanzo 2.218 X VICE SINDACO POSTI STEFANO
76. Sant’Anatolia di Narco 564 X SINDACO FIBRAROLI TULLIO
Copia Del Documento Firmato Digitalmente
Protocollo Arrivo N. 703/2018 del 20-02-2018
COMUNE DI PARRANO
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
Comune Popolazione Presente Qualifica Cognome e Nome
77. Scheggia e Pascelupo 1.393
78. Scheggino 461 X VICE SINDACO DOTTORI FABIO
79. Sellano 1.079
80. Sigillo 2.404
81. Spello 8.645 X SINDACO LANDRINI MORENO
82. Spoleto 38.218 X ASSESSORE PROFILI GIANMARCO
83. Stroncone 4.917
84. TERNI 111.501 X SINDACO DI GIROLAMO LEOPOLDO
85. Todi 16.851 X SINDACO RUGGIANO ANTONINO
86. Torgiano 6.725 X SINDACO NASINI MARCELLO
87. Trevi 8.469 X SINDACO SPERANDIO BERNARDINO
88. Tuoro sul Trasimeno 3.780
89. Umbertide 16.681 X COMMISSARIO DE ROSA CASTRESE
90. Valfabbrica 3.389
91. Vallo di Nera 364 X ASSESSORE MASSARI ANDREA
92. Valtopina 1.398 X SINDACO BALDINI LODOVICO
TOTALE 891.181 690.323
La seduta risulta valida ai sensi dell’art. 7 comma 4 della L.r. n. 11/2013 essendo presenti n. 39 Comuni che
rappresentano più di un terzo della popolazione regionale.
L’ASSEMBLEA DEI SINDACI DELL’AURI
Vista la L.r. n. 11/2013;
Visto lo Statuto dell’AURI;
Copia Del Documento Firmato Digitalmente
Protocollo Arrivo N. 703/2018 del 20-02-2018
COMUNE DI PARRANO
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
Richiamata la Deliberazione di Consiglio Direttivo AURI n. 29 del 25.09.2017 recante “ Modalità e tempi di
presentazione dei Piani Finanziari 2018 da parte del Gestore del Servizio”;
Atteso che in ordine a sopravvenute disposizioni normative, con particolare riguardo all’abolizione con
Legge 27/12/2013 n° 147 (legge di stabilità 2014) della Tares (Tassa sui rifiuti e servizi) e dell’entrata in
vigore in sua parziale sostituzione della TARI (Tassa sui rifiuti) si rende necessario provvedere ai sensi
dell’art. 1 comma 682 della citata legge 147/2013 alla approvazione dei Piani economico finanziari del
servizio gestione rifiuti urbani per l’anno 2018 dei Comuni appartenenti ai sub ambiti n. 1, 2, 3 e 4, redatti
dai soggetti che svolgono il servizio in accordo con i Comuni ed approvati dall’Autorità competente
individuata nell’AURI ai sensi della L.r. n. 11/2013 e dell’art. 3 bis comma 1 bis della L. n. 148/2011 e
successive modificazioni;
Premesso che:
 con precedente Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci dell’AURI n. 16 del 29/12/2017 sono stati
approvati i Piani economico-finanziari dei Comuni del sub-ambito n. 4 per l’anno 2018;
 con precedente Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci dell’AURI n. 17 del 29/12/2017 sono stati
approvati i Piani economico-finanziari dei Comuni di Foligno, Spello e Trevi del sub ambito n. 3 per
l’anno 2018;
 con precedente Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci dell’AURI n. 3 del 9/02/2018 sono stati
approvati i Piani economico-finanziari dei Comuni di Citerna, Città di Castello, Costacciaro, Fossato
di Vico, Gualdo Tadino, Gubbio, Lisciano Niccone, Monte Santa Maria, Montone, Pietralunga, San
Giustino, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Umbertide del sub ambito n. 1 per l’anno 2018;
 con precedente Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci dell’AURI n. 4 del 9/02/2018 sono stati
approvati i Piani economico-finanziari dei Comuni di Bevagna, Campello sul Clitunno, Cascia, Castel
Ritaldi, Cerreto di Spoleto, Giano dell’Umbria, Gualdo Cattaneo, Montefalco, Monteleone di Spoleto,
Nocera Umbra, Norcia, Poggiodomo, Preci, S. Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Vallo
di Nera e Valtopina del sub ambito n. 3 per l’anno 2018 nonché il PEF complessivo a livello di
ambito, che sostituisce il precedente allegato alla Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci
dell’AURI n. 17 del 29/12/2017, corredati della relazione illustrativa del servizio di gestione integrata
rifiuti per l’anno 2018 e del raffronto con l’anno 2017;
 con precedente Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci dell’AURI n. 6 del 9/02/2018 sono stati
approvati i Piani economico-finanziari dei Comuni di Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Città della Pieve,
Collazzone, Corciano, Magione, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Passignano sul
Trasimeno, Perugia, San Venanzo, Todi, Torgiano, Valfabbrica del sub ambito n. 2 per l’anno 2018;
Ravvisato che:
 per mero errore materiale i PEF dei Comuni di Narni e Polino del sub ambito n. 4 sono stati approvati
senza la voce relativa alle cosiddette “Prestazioni aggiuntive con integrazioni deliberate”;
 tale voce per il Comune di Narni ammonta ad € 162.717,43, per il Comune di Polino ammonta ad €
16.500,00;
 su richiesta del Comune di Amelia del sub ambito n. 4 la voce relativa alle cosiddette “Prestazioni
aggiuntive con integrazioni deliberate” deve essere così modificata:
CSL Spazzamento stradale 257.700,20
CCD Interessi passivi su mutui in ammortamento 2.740,00
CKa Ammortamenti 12.844,80
CKa Accantonamenti (fondo svalutazione crediti) 1.949,20
CARC Costi Amm. di accertam., riscoss. e cont. 36.600,00
CGG Costi generali di gestione 31.403,35
CRT Smaltimento amianto, percolato, inerti, ecc. 30.000,00
AC Altri costi 18.551,91
totale costi aggiuntivi 391.789,46
Ritenuto dover integrare e rettificare i citati PEF con le voci soprariportate;
Considerato che:
Copia Del Documento Firmato Digitalmente
Protocollo Arrivo N. 703/2018 del 20-02-2018
COMUNE DI PARRANO
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
 la legge 27 dicembre 2013 n. 147 (legge di stabilità 2014) all’art. 1 comma 653 aveva originariamente
previsto l’obbligo in capo ai Comuni di avvalersi nella determinazione dei costi del servizio di gestione
dei rifiuti anche delle risultanze dei fabbisogni standard;
 l’applicazione della disposizione, che inizialmente doveva entrare in vigore nell’anno 2016, è stata poi
rinviata all’anno 2018 dall’art. 1, comma 27, legge n. 208/2015;
 tale termine non è stato modificato dalla legge di stabilità 2018 e pertanto si devono tenere in
considerazione le sopracitate disposizioni in occasione dell’approvazione dei piani finanziari del servizio
di gestione dei rifiuti per l’anno 2018;
Preso atto dei fabbisogni standard determinati dalla Sose Spa la quale, per mezzo dei dati raccolti tramite
appositi questionari somministrati ai Comuni, ha effettuato delle elaborazioni statistiche al fine di ricavare
una funzione in grado di stimare per ogni ente, sulla base di una serie di variabili (di contesto: raccolta
differenziata, distanza chilometrica dall’impianto di gestione dei rifiuti, costo del carburante, ecc…; di
gestione: impianti di compostaggio, di trattamento, discariche, ecc…; di territorialità e di caratteristiche dei
Comuni: vocazione turistica, densità abitativa, ecc…), il costo teorico che ciascun di essi dovrebbe sostenere
per la gestione del servizio rifiuti;
Rilevato che detti costi standard sono consultabili nel sito opencivitas.it nel quale viene riportato per ogni
ente il confronto con il costo effettivo del servizio rilevato (anno 2013) ed il relativo scostamento dal
fabbisogno;
Preso atto del D.P.C.M. 29/12/2016, pubblicato nella G.U. Serie generale n. 44 del 22/02/2017, che ha
adottato la “Tabella 2.6: stime puntuali OLS dei coefficienti della funzione di costo Smaltimento rifiuti” della
“Revisione della metodologia dei fabbisogni standard dei Comuni” del 13/09/2016;
Considerato che la legge non impone di quantificare i costi inseriti nel piano finanziario in misura pari ai
fabbisogno standard ma di tenere conto “anche” delle loro risultanze nella quantificazione dei costi, nel
rispetto del principio cardine che sancisce l’obbligo della copertura integrale dei costi del servizio (comma
654 art. 1 L. 147/2013);
Ritenuto dover procedere ad una valutazione in merito all’incidenza del fabbisogno standard sui piani
finanziari dei Comuni ed al loro rapporto con i costi effettivi;
Rilevato che:
 il corretto raffronto delle voci di costo effettivo con il fabbisogno standard non può non prescindere dalla
corretta analisi delle componenti di costo dello stesso;
 i dati utilizzati dal SOSE per stimare la funzione che consente di elaborare il fabbisogno standard,
partendo dalle variabili rilevate per ogni Comune, comprendono in realtà soltanto alcune voci di costo a
differenza dei piani finanziari dei Comuni che riportano oltre ai costi di gestione, anche i costi comuni tra
i quali i costi amministrativi (CARC), l’accantonamento al fondo rischi su crediti e le perdite su crediti
nonché il costo d’uso del capitale (DPR 158/1999);
 il dato del fabbisogno standard trova corrispondenza solo con alcune voci del costo effettivo inserito nei
piani finanziari dei Comuni dell’AURI;
 in tale situazione di non coincidenza delle voci di costo, la presenza di piani finanziari complessivamente
superiori al dato del fabbisogno non è indicativa del mancato rispetto della previsione normativa;
Rilevato inoltre che, nell’eventualità le voci di costo che compongono i piani finanziari siano corrispondenti
alle voci di costo che compongono il costo standard e risultino superiori a quest’ultimo, il dato del fabbisogno
standard sui rifiuti si riferisce alla spesa storica sostenuta nell’anno 2013 e quindi non tiene conto degli
aumenti tariffari, dei livelli qualitativi e/o quantitativi del servizio intervenuti negli ultimi cinque anni nonché dei
livelli di prestazione stabiliti nei rapporti contrattuali con i gestori che non consentono una convergenza del
costo effettivo verso il fabbisogno standard;
Preso atto delle risultanze contenute nelle tabelle allegate elaborate dall’AURI per conto di tutti i Comuni dei
sub ambiti n. 1, 2, 3 e 4 riportanti il raffronto dei fabbisogni standard rispetto ai costi effettivi anno 2018 al
netto dei costi comuni tra i quali i costi amministrativi (CARC), l’accantonamento al fondo rischi su crediti e le
perdite su crediti nonché il costo d’uso del capitale;
Acquisito il parere tecnico favorevole dell’Ufficio di Direzione dell’AURI;
Con voti 39 espressi per alzata di mano, rispetto a 39 presenti su un totale di n° 92 Comuni, rappresentanti
n° 891.181 abitanti rispetto al totale di n°891.181
Copia Del Documento Firmato Digitalmente
Protocollo Arrivo N. 703/2018 del 20-02-2018
COMUNE DI PARRANO
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
DELIBERA
1) Di integrare e rettificare i PEF previsionali anno 2018 dei Comuni di Narni, Polino ed Amelia del sub
ambito n. 4, approvati con precedente Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 16/2017, con le voci
relative alle cosiddette “Prestazioni aggiuntive con integrazioni deliberate” pari ad € 162.717,43 per il
Comune di Narni, pari ad € 16.500,00 per il Comune di Polino e pari ad € 391.789,46 per il Comune di
Amelia;
2) Di stabilire, ad integrazione delle precedenti deliberazioni dell’Assemblea dei Sindaci dell’AURI di
approvazione dei piani finanziari anno 2018 che, in occasione sia dell’approvazione dei PEF anno 2018
dei Comuni dei sub ambiti n. 1, 2, 3 e 4 sia nella determinazione dei costi effettivi, si è tenuto conto nei
termini di cui in narrativa delle risultanze dei fabbisogni standard, laddove per alcuni Comuni i costi
effettivi del servizio risultino superiori al fabbisogno standard rilevato dal Sose. In particolare si è
valutato:
 prioritariamente il rispetto del principio della copertura integrale dei costi del servizio ai sensi del
comma 654 art. 1 L. 147/2013;
 il limite dei soli costi considerati nella costruzione del fabbisogno standard;
 il fatto che il dato del fabbisogno si riferisce alla spesa storica sostenuta nell’anno 2013 e che quindi
non tiene conto degli eventuali aumenti tariffari, dei livelli qualitativi e/o quantitativi del servizio
intervenuti negli ultimi cinque anni nonché dei livelli di prestazione stabiliti nei rapporti contrattuali
con i gestori che non consentono una convergenza del costo effettivo verso il fabbisogno standard;
3) Di dare atto che:
 le “datate” risultanze dei fabbisogni standard sono state tenute in conto nella determinazione dei
costi, atteso che tale riferimento appare piuttosto come un paradigma di confronto per permettere
agli enti locali di valutare l’andamento della gestione del servizio rifiuti;
 i fabbisogni attualmente disponibili sono stati elaborati avendo come riferimento finalità perequative,
quale strumento da utilizzare per la ripartizione delle risorse all’interno del Fondo di solidarietà
comunale;
 l’anno 2018 rappresenta il primo anno di applicazione dei fabbisogni standard nel processo di
determinazione dei costi del servizio di gestione dei rifiuti e quindi anno di transizione tenuto conto
che l’applicazione del comma 653, art. 1 della L. 147/2013 necessita di approfondimenti per gli anni
successivi;
4) Di approvare le tabelle allegate elaborate dall’AURI per conto di tutti i Comuni dei sub ambiti n. 1, 2, 3 e
4 riportanti il raffronto dei fabbisogni standard rispetto ai costi effettivi anno 2018 al netto dei costi
comuni tra i quali i costi amministrativi (CARC), l’accantonamento al fondo rischi su crediti e le perdite
su crediti nonché il costo d’uso del capitale;
5) Di notificare il presente atto ai Comuni appartenenti ai sub ambiti n. 1, 2, 3 e 4 dell’AURI nonché ai
soggetti gestori del servizio rifiuti per gli adempimenti di competenza nonché di pubblicarlo all’Albo
pretorio dell’AURI;
6) Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente esecutiva ai sensi dell’art. 134 comma 4 del
TUEL n. 267/2000.
Il Membro dell’Ufficio di Direzione Il Presidente
Giuseppe Rossi Cristian Betti
Copia di atto firmato digitalmente, ai sensi del D.Lgs. n. 82 del 7.3.2005 e norme collegate
Copia Del Documento Firmato Digitalmente
Protocollo Arrivo N. 703/2018 del 20-02-2018
COMUNE DI PARRANO
AURI Deliberazione dell’Assemblea dei Sindaci n. 7 del 09 02 2018
________________________________________________________________________________
ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE
SI ATTESTA
Visti gli atti d’ufficio, che la presente deliberazione, è stata affissa all’albo pretorio per 15
giorni consecutivi, a decorrere dal 19-02-2018, come previsto dall’art.124, c.1, del T.U.
n.267/2000 e s.m.i., ai fini della pubblicità degli atti e della trasparenza dell’azione
amministrativa.
19-02-2018 Il Responsabile della Pubblicazione
F.to Dott.ssa Mezzanotte Catia