PARRANO, partono le attività sportive alla Casa del Popolo

Con la fine di ottobre partono le attività sportive presso la Casa del Popolo per iniziativa della UISP in collaborazione con le associazioni locali e diversi volontari che supportano l’iniziativa.

Il 23 ottobre inizia il Corso di Judo per bambini e ragazzi mentre il 25 ottobre prendono avvio le Attività Fisiche Adattate. 

L’Amministrazione Comunale sostiene con il patrocinio entrambe le iniziative e ringrazia il Comitato OPrvieto-Medio Tevere dell’UISP che ha deciso di investire e di impegnarsi nel nostro paese.

Nei giorni scorsi si è definita e programmata una gara podistica agonistica che si svolgerà a fine giugno 2019 che permetterà agli amanti della corsa di toccare i punti piu belli e affascinanti del nostro territorio.

PARRANO : il 19 ottobre convegno su I DISTURBI DEL NEURO SVILUPPO

Il concetto di Disturbi del Neurosviluppo (DNS) si riferisce a quei disturbi delle funzioni del cervello che influenzano le emozioni, il comportamento, le abilità di apprendimento, il controllo e la memoria. Sono problematiche che possono essere affrontati e risolti con una diagnosi precoce che parta dalle scuole d’infanzia e dalle scuole primarie. In umbria si è fatto molto e gia si effettuano degli  screening nelle scuole. Ma molto resta da fare soprattutto per la mancanza di risorse adeguate sia sul versante istruzione che socio sanitario. Con questa iniziativa si intende proseguire  un lavoro avviato da tempo che vede la proficua collaborazione del mondo della sanità, quello della scuola, le famiglie e le istituzioni locali

PARRANO : il 22 settembre raduno Ferrari

 

ORDINANZA DI CHIUSURA AL TRAFFICO PER IL 22 SETTEMBRE

 

“Servizio Polizia Municipale dei Comuni, di Monteleone di Orvieto, Montegabbione  e Parrano”

________________________________________________________________________________

  1. 11 del registro Ordinanze                                 protocollo n.       del 19/09/2018

 

 

Il COMANDANTE

 

 

.Avuta la comunicazione verbale da parte del Sindaco di Parrano Valentino Filippetti, in merito al 3° raduno Ferrari, Fabro-Parrano del 22 settembre 2018;

.Accertato che per lo svolgimento della manifestazione in sicurezza, necessita la chiusura al transito ed alla sosta di alcune vie e piazze del capoluogo;

.Al fine di permettere lo svolgimento di detto evento e per tutelare l’incolumità pubblica;

.Attesa la propria competenza all’adozione del presente atto, in forza dell’art 106 del D.Lgs 267/2000 (TUEL);

.Richiamate le disposizione del Capo II° del Titolo II° del D.Lgs 165/2001;

.Visto il Decreto Sindacale n.6 del 09/02/2018;

.Per i motivi sopra esposti;

 

ORDINA

 

22 settembre 2018

 

     -Divieto di sosta  in piazza della Repubblica e divieto di transito nel centro storico di Parrano, da porta Nord del Paese a fine passeggiata Sante De Sanctis, dalle ore 14,00 alle ore 20,00.

     -Divieto di sosta e transito in via Osteria, da intersezione con strada Provinciale a porta nord del Capoluogo e, negli stalli di sosta insistenti nel triangolo verde di via Osteria, dalle ore 14,00 alle ore 20,00.

     – La presente ordinanza sarà pubblicata all’albo on line del Comune di Parrano, sarà inviata per  conoscenza e quanto di competenza alla Stazione Carabinieri di Fabro. Sarà installata idonea segnaletica verticale temporanea, dovrà essere assicurato il transito ai mezzi di soccorso e delle forze di Polizia.

 Avverso la presente si potrà ricorrere al TAR dell’Umbria, per motivi di eccesso di potere, incompetenza e violazione di legge, entro 60 giorni dalla pubblicazione e/o, con ricorso straordinario, per motivi di legittimità, entro 120 giorni dalla pubblicazione,  al Presidente della Repubblica.

 

Dalla Residenza Municipale

 

                                                                                                               Il Comandante

                                                                                                      Cap.Dott.Francesco Giuliacci

 

PARRANO : AVVISO CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI

COMUNE DI PARRANO
Provincia di Terni

DETERMINAZIONE ORIGINALE
Numero 67 del 28-08-2018

Settore Affari Generali ed Istituzionali – Servizi alla Persona

OGGETTO: APPROVAZIONE AVVISO CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI

Vista la legge 7 agosto 1990 n. 241;
Visto lo Statuto Comunale e il vigente Regolamento di Contabilità;
Visto il D.Lgs 25.02.1995 n.77;
Visto il D.Lgs 18.08.2000 n.267 “Testo Unico sull’ordinamento degli Enti locali”;
Premesso che il Sindaco con proprio decreto ha individuato nei Responsabili dei Servizi cui affidare la
responsabilità della gestione unitamente al potere di assumere impegni di spesa ai sensi dell’art. 27
comma 9 del D.Lgs n. 77/1995 e che la Giunta Comunale con propria deliberazione ha stabilito
l’assegnazione dei singoli capitoli ai responsabili suddetti;
Vista la delibera di Giunta Comunale n. 87 del 24.08.2018 avente ad oggetto “Ampliamento civico
cimitero del Capoluogo – I° stralcio funzionale per realizzazione loculi all’interno del cimitero
esistente.
Determinazione prezzi loculi cimiteriali – Determinazioni in ordine alla procedura di concessione.”;
Visto lo schema di Avviso allegato, predisposto da Responsabile dall’ufficio amministrativo allegato
alla presente determinazione a formarne parte integrante e sostanziale;
Ritenuto di dover procedere all’approvazione dell’avviso;
Accertata la legittimità, la regolarità e la correttezza del presente atto, ai sensi dell’art 147 bis, Comma 1,
D.lgs 267/2000 e ss.mm.ii;
Tutto ciò premesso e considerato,
DETERMINA
1- Di approvare l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di che trattasi nel testo risultante
dallo schema di avviso predisposto dall’ufficio amministrativo allegato alla presente determinazione a
formarne parte integrante e sostanziale, dando atto che lo stesso verrà pubblicato all’Albo Pretorio
dell’Ente e sul sito istituzionale www.comune.parrano.tr.it, nonché in forma cartacea mediante affissione
nei luoghi d’uso del territorio comunale;
2- Di dare atto che dalla presente determinazione non discendono oneri economici in capo all’Ente;
3- Di dare atto che la presente determinazione diviene esecutiva con l’emissione di regolarità contabile e
l’apposizione del visto di copertura finanziaria dal Responsabile del Servizio Finanziario.
Parrano, 28-08-2018 IL RESPONSABILE
DOTT. VINCENZO RIOMMI

======================================================================

Il costo previsto per ogni singolo loculo è:

1° fila – € 2.700,00;
2° fila – € 2.800,00;
3° fila – € 2.600,00;
4° fila – € 2.500,00;

Il pagamento del prezzo della concessione:
dovrà essere effettuato prima della stipula dell’atto di concessione.
La concessione avrà durata:
di anni 60 (sessanta) decorrenti dalla data della stipula dell’atto di concessione, rinnovabile per un
uguale periodo di tempo.
Ordine di priorità nell’assegnazione:
ordine di presentazione della domanda così come risultante agli atti dell’Ente stabilendo che le
stesse possono essere presentate direttamente al protocollo (laddove non immediatamente
protocollate va apposta sulla stessa data e ora di recezione), mediante raccomandata A/R (facendo
fede la data di invio) e mediante pec (facendo fede la data e l’orario di invio).
Non saranno prese in considerazione le istanze pervenute in data antecedente alla pubblicazione del
presente Avviso;
Le istanze presentate dovranno:

indicare i contenuti richiesti come da modello allegato che contiene tutti gli elementi ritenuti
necessari per la corretta istruzione, valutazione e predisposizione della graduatoria da parte
dell’Ufficio.
La graduatoria:
verrà redatta ed approvata dal funzionario Responsabile sulla base dei criteri indicato nell’Avviso,
entro 15 giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle domande.
Stipula del contratto:
Il funzionario responsabile sulla base dei criteri indicati nell’avviso procederà ad approvare l’elenco
degli aventi titolo ed il relativo ordine di priorità per l’assegnazione;
I soggetti risultati assegnatari verranno convocati entro trenta giorni per la sottoscrizione del
relativo contratto;
Il pagamento del prezzo di concessione dovrà avvenire prima della sottoscrizione del contratto.
Revoca dell’assegnazione:
Laddove il soggetto risultato assegnatario ad esito della procedura non provveda entro il termine
assegnato a pagare il prezzo ed a sottoscrivere il relativo contratto verrà dichiarato decaduto
dall’assegnazione.
La revoca dell’assegnazione verrà disposta previa diffida ad adempiere entro il termine assegnato
che non potrà essere inferiore a 30 giorni.
Formalizzata la revoca il loculo precedentemente assegnato potrà essere concesso ad altro soggetto
seguendo l’ordine di graduatoria.
Parrano (TR), 28 agosto 2018.

                                                                                                          Il Sindaco
                                                                                                Valentino Filippetti

================================================================

Allegato – Modello richiesta concessione loculo
Al Sindaco
del Comune di Parrano
05010 – PARRANO (TR)

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI LOCULO
La/Il sottoscritta/o ___________________________________________________________ consapevole
delle sanzioni penali previste per il caso di dichiarazione non veritiera, di formazione e di uso di atti falsi,
così come stabilito dall’art. n° 76 del DPR 445 del 28 dicembre 2000 dichiara/o di essere nata/o in
_________________________________________________ il ___________________________________
C.F.:________________________________ residente in _____________________________________
via _____________________________________ n° _____ cap. _______ Tel . _______________________
in riferimento all’Avviso per l’assegnazione di n° 20 loculi nel cimitero comunale di Parrano capoluogo, con
la presente
DICHIARA
di aver preso visione dell’avviso e di accettare senza riserva tutte le condizioni in esso contenute, e di
essere in possesso dei requisiti previsti dallo stesso per la presentazione dell’istanza di concessione
CHIEDE
l’assegnazione (per sé e per il suo nucleo familiare) di n. loculo/i , preferibilmente in
________________ fila, in caso di indisponibilità all’atto dell’assegnazione indica le seguenti alternative :
1) ___________________ 2) _____________________ 3) _______________________
A tal fine allega:
· Copia del documento di identità.
Data, ________________________ FIRMA
_________________________________

COMUNE DI PARRANO : Ordinanza per affrontare Crisi Idrica 2018

COMUNE DI PARRANO
PROVINCIA DI TERNI

Oggetto :Crisi Idrica 2018, nel Comune di Parrano

Il Sindaco

-Premesso che con l’arrivo dell’estate e con l’innalzamento delle temperature sia importante scongiurare
crisi idriche nel territorio comunale;
-Ritenuto che l’andamento della stagione imponga l’adozione di misure improntate ad evitare grave
pregiudizio agli interessi collettivi e gli stessi devono essere tutelati mediante l’emissione di ordinanza
Sindacale avente il carattere della contingibilità e dell’urgenza, con l’obbiettivo specifico di consentire l’uso
alimentare e igienico sanitario dell’acqua potabile e vietarne gli altri usi non essenziali;
-Ravvisata quindi la necessità di tutelare la salute dei cittadini;
-Considerato il carattere contingibile ed urgente dell’atto, che è finalizzato a preservare la maggiore
quantità di acqua potabile per gli usi umani ed alimentare e di ridurre conseguentemente i prelievi di acqua
potabile dall’acquedotto pubblico per scopi diversi da quelli primari;
-Ritenuto di inviare il presente provvedimento alla Società Sii, servizio idrico integrato, a norma
dell’articolo 98 del D.Lgs 152/2006, norme in materia ambientale che prevede che: “coloro che gestiscono
o utilizzano la risorsa idrica adottino misure necessarie all’eliminazione degli sprechi ed alla riduzione dei
consumi”;
-Visto l’art. 50 commi 4 e 5, del D.Lgs 267/2000 e smi;

                                                                                 ORDINA
-Per i motivi esposti in premessa, con decorrenza dal 1° agosto 2018 e per i prossimi 60 giorni, il divieto
nel territorio del Comune di Parrano, di prelevare e/o utilizzare l’acqua erogata dal pubblico acquedotto
per:
1)Innaffiamento di prati, giardini e orti;
2)Lavaggio di veicoli;
3)Riempimento di piscine;
4)Tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico, per gli animali e per l’igiene personale;
                                                                                 INVITA
-La cittadinanza ad un uso razionale e corretto dell’acqua al fine di evitare inutili sprechi;
                                                                               AVERTE
-Che è ritenuta di estrema importanza la collaborazione di tutti i cittadini;

-Che i contravventori saranno perseguiti sia amministrativamente con l’irrogazione delle sanzioni di cui
all’articolo 7/bis del D.Lgs 267/2000 e sim, sia penalmente mediante l’applicazione delle sanzioni previste
dall’articolo 650 del codice penale;
                                                                         TRASMETTE
-La presente Ordinanza all’Ufficio Polizia Locale ed alla stazione dei Carabinieri che vigileranno sul
rispetto dell’ordinanza e l’applicazione delle sanzioni ivi previste;
-Avverso la presente si potrà ricorrere entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza al TAR
dell’Umbria, per incompetenza, eccesso di potere o violazione di legge e/o entro 120 giorni, con ricorso
straordinario, al Presidente della Repubblica, per motivi di legittimità.
-Il presente provvedimento sarà reso noto mediante pubblicazione all’albo on line e mediante affissione
nei pubblici locali.
Dalla residenza Municipale li 04.08.2018

                                                                                                                     Il Sindaco
                                                                                                            Valentino Filippetti

Monte Peglia Riserva Mondiale Mab Unesco

DA OGGI CITTASLOW E UNESCO SONO PIU’ VICINE
Il Monte Peglia è ufficialmente Riserva Mondiale della Biosfera Mab Unesco

Non è certo un caso che la nuova Riserva Unesco si trovi nel territorio di ben tre comuni Cittaslow, Orvieto, Parrano e Ficulle, nel cuore dell’Umbria Sud-Occidentale. E’ stata comunicata oggi dai tre Sindaci “slow”, Giuseppe Germani, Valentino Filippetti e Gian Luigi Maravalle, la notizia che è stata istituita una Riserva dell’Unesco del Programma MAB (Man and Biosphere/Uomo e Biosfera). Questo tipo di Riserve comprendono ecosistemi integri a contatto con le comunità residenti e rispettose della biodiversità. Le Riserve promuovono attività di cooperazione scientifica, ricerca interdisciplinare e sostenibilità ambientale nel pieno coinvolgimento delle comunità locali, pertanto rappresentano esempi di best practice nell’ottica dello sviluppo sostenibile e della interazione tra sistema sociale e sistema ecologico. Il programma scientifico intergovernativo MAB è stato avviato dall’UNESCO nel 1971 per promuovere su base scientifica un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente attraverso la tutela della biodiversità e le buone pratiche dello Sviluppo Sostenibile.

Il Programma mira a migliorare le relazioni tra le persone e l’ambiente in cui vivono e a tale scopo utilizza le scienze naturali e sociali, l’economia e l’educazione per migliorare la vita delle persone e l’equa distribuzione dei benefici e per proteggere gli ecosistemi naturali, promuovendo approcci innovativi allo sviluppo economico che siano adeguati dal punto di vista sociale e culturale e sostenibili dal punto di vista ambientale. “Siamo particolarmente soddisfatti del risultato ottenuto da tre territori Cittaslow in Umbria – ha affermato ilPresidente di Cittaslow International, Stefano Pisani: è la riprova che “gli effetti del buon governo, in città e campagna” come descritto mirabilmente negli affreschi trecenteschi di Ambrogio Lorenzetti, esistono e sono oggi più che mai la chiave per uno sviluppo equilibrato ed integrato tra uomo e risorse naturali. Congratulazioni da parte mia e di tutti i 250 Sindaci Cittaslow ai colleghi di Orvieto, Ficulle e Parrano. Questo è solo l’inizio di un’altra ulteriore pagina di valorizzazione resiliente delle nostre immense opportunità, senza autodistruggerci inseguendo effimeri modelli di sviluppo fast. E’ con ulteriore orgoglio che nel 2019 celebreremo ad Orvieto e nell’area circostante il 20° Anniversario della Rete Cittaslow, che proprio in queste terre è stata fondata

22 luglio, “CONALESSANDRONELCUORE” , Cantone ( Parrano)

 

Domenica a Cantone ( Parrano) si è tenuta  una iniziativa lanciata da 
Valerio Capriotti per ricordare Alessandro Narducci, il giovane chef 
che ha perso la vita un mese fa insieme a Giulia Puleio in un incidente stradale.
Questo il testo che ha convocato l’iniziativa
 

“MERENDA DI ALE”

DOMENICA 22 LUGLIO, dico DOMENICA 22 LUGLIO.
Dalle ore 17 in poi. Alle cantine di Cantone, uscita A1 di Fabro, quella dopo Orvieto.

Classica formula OGNUNO PORTA QUALCOSA: in teglia, in pentola, su vassoio, in bottiglia… andrà bene tutto, in questa Merenda per sorridere tutti ad Alessandro Narducci.

Cantone è dove, con Ale, abbiamo trascorso l’infanzia insieme ad amici, nonni e familiari vari, ecco perché a Cantone. E proprio alle Cantine perché era un posto che lui adorava, come il paesino stesso.

Si mangerà e si berrà in compagnia, in piedi, seduti, al sole, all’ombra, pasta, salumi, formaggi, dolci… TUTTI INVITATI, soprattutto gli Chef e gli Amici.

.

Valerio Capriotti 

PARRANO : IL 23 e 24 GIUGNO LA FESTA DELL’ACQUA

Il 23 e 24 giugno a Parrano si svolge la Festa dell’Acqua presso il Parco Termale .

Il programma prevede sabato 23 alle 17 la presentazione del libro

IL GIALLO DI PALAZZO CORSETTI di Alessandra Carnevali.
Ne parleranno con l’autrice 
Piero Di Pasquale
Liliana Grasso
Isabella Tedeschini

Mentre il 24 presso il Parco Termale ci si potrà apprezzare

l’acqua profumata di San Giovanni

Sempre in questi due giorni in Paese si potrà visitare la mostra

sulle Acque Minerali Umbre gentilmente messa a disposizione 

dalla Regione Umbria

PARRANO : dal 21 al 23 giugno torneo di calcio per ricordare Gianfranco Mastracchio

 

 

Dal 21 GIUGNO 2018 FINO A SABATO 23 GIUGNO 2018, TUTTE LE SERE DALLE ORE 18:45, PRESSO IL CAMPO SPORTIVO DI PARRANO ” A. MORETTI “, SI DISPUTERANNO DELLE PARTITE DI CALCIO, DI TUTTE LE CATEGORIE DEL SETTORE GIOVANILE DELL’ A.C.D. VALDICHIANA UMBRA.

OGNI INCONTRO SARA’ DEDICATO A GIANFRANCO, IDEATORE E SOCIO FONDATORE DELL’ A.C.D. VALDICHIANA UMBRA ” Puro ” Settore Giovanile.

GIANFRANCO MASTRACCHIO HA FATTO PARTE DI QUEL GRANDE MONDO DI PERSONE DI BUONA VOLONTA’ CHE SPENDONO LA PROPRIA VITA PER IL BENE COMUNE, CHE DEDICANO LE DOMENICHE AD ACCOMPAGNARE I RAGAZZI NEI CAMPI DELLE CITTA’ VICINE

IL COMUNE DI PARRANO E’ ONORATO DI OSPITARE UNA MANIFESTAZIONE CHE LO RICORDA E RINGRAZIA IL PRESIDENTE E TUTTA LA DIRIGENZA A.C.D. VALDICHIANA UMBRA DI AVER SCELTO IL NOSTRO CAMPO PER SVOLGERE LA MANIFESTAZIONE

PARRANO FEUDO 900 : domenica 10 giugno visita al Castello di Montegiove ( Montegabbione)

 
Quest’anno sono 900 anni della nascita del Feudo di Parrano per mano dei Bulgarelli che , con il tempo , crearono una Contea che si estendeva da Chiusi a Migliano (Marsciano) a Parrano
Antonio da Migliano riusci a riportare nei possedimenti dei Bulgarelli ( poi Conti di Marsciano) il Castello di Montegiove , che era andato in mano a Erasmo da Narni detto Gattamelata, sposandone proprio la figlia PAOLA BIANCA “TODESCHINA. La loro nipote Angelina ( che nasce a Montegiove, in Umbria, nel 1357 da Giacomo dei Conti di Marsciano e da Alessandra Salimbeni) è considerata la fondatrice del Terzo Ordine Regolare di San Francesco. I frati che edificano la Scarzuola chiesero proprio a Conti di Marsciano l’autorizzazione ad edificare il convento e ottennero il consenso a condizione che venissero seppelliti nella chiesa proprio i Conti di Marsciano. Domenica 10 giugno alle 10 il Comune di Parrano Organizza una visita al Castello che dette i natali alla Beata Angelina.
 
 per INFO 3483496000