Video Festa dell’Aria 2019

Festa dell’Aria 3 Novembre 2019 “Parrano for future”Sulla scia del movimento ispirato alla giovane attivista Greta Thunberg, a partire dal lavoro fatto presso il plesso scolastico di Parrano “Sante de Sanctis”, il convegno dibattito “Parrano for future“, le piccole azioni quotidiane che ognuno di noi può mettere in campo per salvare il clima.Programma:Ore 10.00, Saluto del Sindaco Valentino Filippetti; Ore 10.15, Saluto ed intervento di Laura Agea, Sottosegretario al Ministero degli Esteri;Ore 10.30 – TAVOLA ROTONDAIsabella Tedeschini, Vice Sindaco ed Assessore alla cultura e sviluppo del Comune di Parrano;Alessandra Amori, Docente scuola primaria “Sante de Sanctis” di Parrano;Sergio Gentili, Ambientalista e politico;Maurizio Zara, Vice Presidente Alleanza per il Clima Italia Onlus;Lucio Riccetti, Presidente Regionale Italia Nostra.

Pubblicato da Comune di Parrano su Domenica 3 novembre 2019

Festa dell’Aria 2019

📺 Venerdì 31 ottobre 2019 il Sindaco di Parrano Valentino Filippetti è stato ospite della trasmissione 18e30 #Live di Teleorvietoweb per parlare della Festa dell’Aria 2019 che si svolgerà a Parrano il domenica 3 novembre dalle ore 10:00 alle ore 13:00 ne l Castello di Parrano

▶️ Qui il programma della manifestazione https://tinyurl.com/festaaria19

Cittaslow a porte aperte – Orvieto, domenica 29 settembre 2019

Cittaslow a porte aperte
Cittaslow with open doors

Cittaslow Sunday 2019
Giornata mondiale delle Cittaslow, 269 in 31 paesi

Orvieto, domenica 29 settembre 2019

Economia circolare, contrasto ai cambiamenti climatici, agrobiologia e nuova cultura dell’alimentazione, sostenibilità ambientale e sociale, comunità attiva e partecipazione, turismo dell’esperienza, mobilità ed energia carbon-zero, scuole, educazione civica e formazione alla cittadinanza inclusione sociale e responsabilità sociale condivisa, cultura locale e memoria collettiva, artigianato d’arte e di funzione volontariato sociale e solidarietà.

VISITA GUIDATA ALLA SEDE CENTRTALE, BIBLIOTECA INTERNAZIONALE E ARCHIVIO DI CITTASLOW INTERNAZIONALE

CITTASLOW INTERNATIONAL SEDE CENTRALE / CITTASLOW INT’L HQ,
Orvieto, Palazzo dei Sette, Corso Cavour, 87 2° piano / 2nd floor

ORE 10:00 / 18:00 ORARIO CONTINUATO / CONTINUOS OPENING
entrata libera / free entrance

phone/tel. +39 0763 341818

Elenco eventi per Cittaslow Sunday 2019 nel mondo
http://www.cittaslow.org/news/cittaslow-sunday-2019

Visita delegazione Moldava/Biellorussa/Ukraina a Parrano

Venerdi 17 maggio una delegazione Moldava/Biellorussa/Ukraina  ospite a Fabro dell’Istituto Comprensivo-Istituto Agrario ha visitato Parrano ed in partticolare il Centro Traformazione prodotti agricoli gestito dall’associazione GustoUmbria-Terre dell’Upupa

La missione si è svolta nell’ambito del progetto “ENI/2017/394-138 School Garden Network of Business Incubators for the development of modern agricultural entrepreneurship, professional and social growth of young people in poor and suffering rural communities’”. Capofila  Green Cross Belarus (Belarus) in partenariato con  Fondazione Giovanni Paolo II (Italy), Green Cross Ukraine (Ukraine) and National Environmental Center (Moldova).

Il progetto, di cui la Fondazione Giovanni Paolo II (FGPII) è ufficialmente partner, intende rafforzare la capacità di istituti tecnici agrari in aree rurali della Bielorussia, Ucraina e Moldova per aumentare le opportunità lavorative dei giovani.

L’attività che ha visto la vostra gentile disponibilità è parte delle attività previste nel progetto, che avrà una durata di tre anni, verranno attuati scambi di esperienza in Italia. Tali visite hanno la finalità di accrescere la conoscenza di buone pratiche ed esperienze maturate nei medesimi settori d’intervento  in paesi quali l’Italia.

Gli incontri vogliono approfondire la conoscenza dei percorsi formativi, metodologici e le tecniche innovative utilizzate in ambito agrario da istituti comprese le collaborazioni con aziende locali.

Alla visita  hanno parteciperanno 16 referenti scolastici provenienti dalla Moldavia, Bielorussia, Ukraine 

Il 19 maggio a Parrano i ragazzi e le ragazze del progetto “Le avversità possono essere formidabili occasioni, percorso di resilienza”

Il progetto “Le avversità possono essere formidabili occasioni, percorso di resilienza”, è un  progetto multi azione che prevede una formazione per operatori del sociale coinvolti nelle relazioni di aiuto, che operano in Italia, Albania, Bosnia e Erzegovina, Croazia, Francia, Grecia, Turchia, Israele e Palestina; la scelta dei paesi partner verte a focalizzare sia i problemi sia le possibilità riguardo gli attuali fenomeni migratori.

Il partenariato è composto da paesi che inviano immigrazione, che sono attraversati dai flussi ed infine quelli che i flussi migratori li ricevono.

Associazione proponente : Associazione Artemide – Italia

Partner:

Italia – Comune di Parrano e Comune di San Venanzo

Albania – Qendra Open Doors

Bosnia and Herzegovina – Helsinki Committee for human rights in RS 

Croazia – Europe House Slavosnki Brod

Francia –  Délégation Régionale de Solidarités Jeunesses en Midi-Pyrénées

Grecia – Break the Borders

Israele – Association for Arab Youth and Adolescents (R.A)

Palestine – Ibda’a Cultural Center

Turchia – Association of Renaissance Institute – Ronesans Enstitusu Derneg

La formazione si svolgerà dal 16 al  24  maggio 2019 presso la casa laboratorio Il Cerquosino.

A seguire, due Scambi internazionali giovanili con gli stessi partner. I partecipanti alla formazione, nei loro paesi, prepareranno gruppi di giovani per gli scambi che avverranno a Luglio 2019 e Ottobre 2019.

L’obiettivo della formazione è fornire nuovi strumenti per implementare efficacemente le competenze nella relazione di aiuto. Saranno coinvolti giovani lavoratori e volontari del sociale, che accolgono migranti e rifugiati, o che a loro volta sono immigrati in altro paese, lavorano attivamente con le associazioni coinvolte nel progetto. Sarà affrontato il tema della resilienza, intesa come la capacità degli individui di auto ripararsi dopo un danno, di far fronte, resistere, ma anche costruire e riuscire a riorganizzare positivamente la propria vita nonostante le difficili esperienze vissute.

Metodologie: educazione non formale, teatro sociale, storytelling, scrittura collettiva e cittadinanza attiva

Il giorno 19 Maggio 2019 si terrà un’incontro, aperto alla popolazione, presso il comune di Parrano TR.

Questa giornata è dedicata al tema principale del progetto, come e con quali strategie un piccolo comune italiano affronta la questione migrazione e rifugiati. In questo incontro, pianificato con il sindaco Valentino Filippetti, oltre allo scambio di informazioni è previsto la presentazione dello Youth pass che risulta uno strumento di disseminazione in quanto migliora la visibilità del programma, racconta le attività del progetto al mondo esterno, certifica la partecipazione alle azioni del Programma alle quali si prende parte, e certifica le competenze acquisite nel programma Erasmus plus.

Il giorno 23 maggio 2019 presso la Casa Laboratorio Il Cerquosino è previsto un  incontro con il Sindaco del Comune di San Venanzo, Marsilio Marinelli e le associazioni del territorio per la  presentazione dei risultati del progetto e  la Performance finale.

La Municipalità e le associazioni saranno invitate a promuovere la partecipazione al programma Erasmus +, presenteremo la certificazione europea “Youth Pass”  e le possibilità che offre.

Si condivideranno le idee di base per un nuovo progetto in collaborazione e sinergia tra le istituzioni europee e le istituzioni italiane

Barbara Colombo

Presidente Associazione Artemide a.p.s.

Il 25 Novembre alla Panchina Rossa di Parrano per continuare l’impegno contro la violenza di genere

 

 

PROGRAMMA:
Ore 10.30: Ritrovo presso la Panchina Rossa di Parrano.
Saluti istituzionali del Sindaco di Parrano, Valentino Filippetti.
Breve commemorazioni di tutte le vittime della violenza di genere, a cura dell’Ass. Culturale Aisthesis.

Ore 11.00: Centro Documentazione Territoriale di Parrano.
Presentazione del libro “Racconti per Cristina”, di Lorella Natalizi.

Ne parleranno con l’autrice:
Isabella Tedeschini, Assessore alla cultura del Comune di Parrano;
Micaela Ponti Guttieres, Psicologa ed Artista, Presidente dell’Ass. Culturale Aisthesis.

Ore 12.30: Aperitivo di commiato.

Storie di donne… Nella giornata internazionale contro la violenza di genere, presentiamo un libro che raccoglie, in racconti brevi e palpitanti di emozioni, di vita, il mondo delle donne. A tutto tondo.

 Lorella Natalizi 

Lorella Natalizi è nata a Spoleto.Laureata all’Università di Perugia in Antropologia Teatrale e diplomata alla
Cittadella di Assisi in Arteterapia, collabora con il Teatro Stabile dell’Umbria e con il Festival dei due Mondi di
Spoleto come educatore teatrale. Docente e formatrice alla Scuola di Teatro Teodelapio, ha prodotto numerose
regie e adattamenti teatrali. Sostiene come volontaria l’associazione Aglaia. Ha pubblicato raccolte di poesie e
racconti. Nel marzo del 2017 ha ricevuto il Premio Donna Sapiens per l’arte, dall’associazione internazionale
F.I.D.A.P.A.

 

Fiera del Tartufo di Fabro premia Mario Iacomini e Giuseppe Verrecchia per il Pane della Ricostruzione

Domenica 11 novembre 2018 a  Fabro (TR)  all’interno della 31° Mostra Mercato del Tartufo di Fabro, organizzata dal Comune di Fabro (TR)], è stato conferito, per decisione dell’amministrazione comunale, un Premio Speciale a Mario Iacomini e Giuseppe Verrecchia (Rispettivamente Chef e Responsabile Processi di Panificazione del Ristorante di Custodia Osteria Futuro, Scurcola Marsicana – AQ), per il progetto [PadreSapore] Il Pane della Ricostruzione/Un Pane Risultato dell’Incontro dei Grani Antichi delle 4 Regioni Colpite dal Sisma, promosso dall’organismo ristorativo in collaborazione con l’Ass. Cut. Tempi Moderni, Vincenzo Nuccetelli e la Direzione Culturale dell’Ist. di Ricerca MondiVivo.

Nel consegnare il Premio il Sindaco di Fabro Maurizio Terzino ha messo in evidenza l’importanza del lavoro svolto da Mario Iacomini e Giuseppe Verrecchia nella riscoperta dei grani antichi e nella valorizzazione e rivitalizzazione del grande patrimonio di saperi e di conoscenze presenti sul territorio.

 

PARRANO: dalla Festa dell’Aria un appello a considerare i cambiamenti climatici e ad agire concretamente

La seconda edizione della Festa dell’Aria di Parrano è stata l’occasione per fare una seria riflessione sulle conseguenze dei cambiamenti climatici 

Purtroppo la cronaca di questi giorni si è incaricata di ricordarci come ormai si sia superato il limite di guardia e sia necessario avviare azioni concrete per invertire la tendenza

Pensare globalmente e agire localmente questa è stato il filo conduttore. E per agire le amministrazioni locali scelgono la strada della collaborazione, della cooperazione e della condivisione.

Cosi due comune cosi lontani come Parrano e Nocera Umbra si sono trovati a condividere un progetto per bla tutela e la valorizzazione dell’aria grazie alla complicità e l’aiuto del CREA Umbria, dell’ARPA Regionale e del DSA 3 dell’Università di Perugia

Dopo i saluti di Valentino Filippetti ( Parrano), Giovanni Bontempi ( Nocera Umbra) e Marsilio Marinelli ( San Venanzo), tre sindaci protagonisti delle iniziative in discussione è toccato al Prefetto di Terni dr Paolo De Biagi ricordare la portata dei problemi e il valore delle iniziative locali.

La dott.ssa Francesca Marinangeli del CREA ha illustrato il progetto AIRNET presentato sul LIFE Europa sviluppato poi dagli interventi di Emma Tedeschini ( DSA 3) e Paolo Stranieri ( ARPA Umbria).

Sono seguiti molti interventi che hanno valorizzato la decisione UNESCO di fare del Monte Peglia una Riserva della Biosfera ( Corrado Maggesi), Luca Lo Bianco ( Fondazione Montagne Italia) che ha parlato delle Comunità Green, Marcello Murzilli ( Eremito) che ha indicato la strada della spiritualità e dell’ecologia come nuove frontiere del turismo esperenziali, Nino Nenna ( la Casella) che ha rivendicato il lavoro e i sacrifici fatti da chi è rimasto ad operare sul territorio, monsignor Jaen-Marie Gervais ( associazione Tota Pulcra) che ha ricordato il contributo di papa Francesco alla promozione della cultura e della sensibilità ambientalista, Pier Giorgio Oliveti ( Cittàslow international) che ha ricordato come i progetti in discussione siano in linea con la missione di Cittàslow.

Il dr Antonio Bianconi ( AD del Principato di Parrano) che ha gentilmente messo ma disposizione vla splendida location del Castello di Parrano , ha ricordato come siamo alle soglie di una nuova crisi mondiale dalla quale ne usciremo profondamente trasformati

La presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini nel tirare le fila del dibattito, condotto dal giornalista Andrea Chioni, ha ricordato l’insieme delle politiche che la Regione Umbria ha messo in campo sulle tematiche ambientali negli ultimi anni ed al tempo stesso si è detta consapevole della necessità di pensare il futuro in modo diverso

Ha assicurato l’interesse e la collaborazione a questo progetto che assume un nuovo significato dopo il riconoscimento del Monte Peglia come Riserva Mondiale della Biosfera da parte dell’Unesco

Un risultato ottenuto grazie all’intuizione ed al lavoro dell’associazione Monte Peglia per l’ Unesco ma che ora deve vedere il coinvolgimento delle istituzioni locali e della popolazione per evitare che si ripetano le esperienze dei progetti calati dall’alto