Il 22 Aprile parte PARRANO FEUDO 900 con un Concerto alla Chiesa di San Giovenale ad Orvieto

PARRANO FEUDO 900 sono una seria serie di iniziative per festeggiare i 900 anni dalla costituzione del Feudo di Parrano con il Conte Bulgarello. Successivamente i Conti di Parrano confluirono nei Conti di Marsciano.

In questo modo furono riuniti  i rami “di Parrano”, “di Montegiove” e “di Migliano”, predicati originati da quelli che furono i più importanti feudi familiari.

Primo appuntamento domenica 22 aprile alla Chiesa di San Giovenale con “Viaggio nella Lauda Umbra” con il coro Vox Et Jubilum della Cattedrale di Orvieto, diretto dal Maestro Stefano Benini.

Il Comune di Parrano ringrazia i Comuni di Marsciano,  Orvieto e  Ficulle che hanno aderito a queste manifestazioni, il parroco di San Giovenale don Enrico che ospita il concerto e lo splendido coro della Cattedrale di Orvieto.

PARRANO (I) CITTASLOW : “PARRANO FEUDO 900” 
Parrano celebrate the 900th anniversary of the establishment of the Feud with Count Bulgarello. He united the branches of “Parrano”, “di Montegiove” and “di Migliano”, originated from those that were the most important family feuds. First appointment Sunday, April 22 at the Church of San Giovenale in the beautiful Medieval Quarter of Orvieto town, with “Journey in Lauda Umbra”, choir Vox Et Jubilum of the Cathedral of Orvieto, directed by Maestro Stefano Benini

PARRANO : AVVISO D’ASTA PUBBLICA PER L’ALIENAZIONE DI RELIQUATI STRADALI DI PROPRIETÀ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, UBICATI IN LOC. SPERETO DEL COMUNE DI PARRANO

Comune di Parrano
Provincia di Terni
Servizio Urbanistica
Via XX settembre, n. 1 – tel. 0763 838751 – Fax 0763 838520- www.comune.parrano.tr.it
PEC: comune.parrano@postacert.umbria.it
AVVISO D’ASTA PUBBLICA
PER L’ALIENAZIONE DI RELIQUATI STRADALI DI PROPRIETÀ
DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, UBICATI IN LOC. SPERETO DEL COMUNE DI
PARRANO
Prot. Gen n. 1082 del 16 marzo 2018
Art. 1 “Oggetto”
Oggetto del presente avviso è l’alienazione di reliquati stradali siti in Parrano, Loc. Spereto.
Per una descrizione più analitica delle caratteristiche intrinseche ed estrinseche del bene si rinvia alla
Relazione Tecnica di Stima redatta dal Responsabile del Servizio Urbanistica che si allega al presente
avviso sub “A”.
Art. 2 “Descrizione catastale e consistenza del terreno”
I reliquati stradali che si intendono alienare sono censiti al N.C.T. del Comune di Parrano al:
– F. 34 Part.lla 261 – consistenza mq. 70 – destinazione di P.R.G. zona UB sotto zona UB7;
– F. 34 Part.lla 262 – consistenza mq. 212 – destinazione di P.R.G. zona UB sotto zona UB7;
– F. 34 Part.lla 263 – consistenza mq. 244 – destinazione di P.R.G. zona UB sotto zona UB7.
Art. 3 “Importo a base di gara”
Il prezzo a base d’asta è stabilito in € 9.834,00 (diconsi € novemilaottocentotrentraquattro/00).
Per un importo a mq. pari a € 18,70.
Art. 4 “Criterio di aggiudicazione”
La gara si svolgerà con il sistema delle offerte segrete, che non possono essere inferiori al prezzo a
base d’asta, ai sensi dell’articolo 73, lettera c), del Regio Decreto 23 maggio 1924, n. 827.
L’aggiudicazione è ad unico incanto ed avviene a favore del concorrente che avrà presentato l’offerta
più vantaggiosa in aumento rispetto al prezzo a base d’asta indicato al precedente punto 3.
Si procederà all’aggiudicazione anche in caso di un’unica offerta valida, ai sensi dell’articolo 69 del
Regio Decreto 23 maggio 1924, n. 827.
Qualora due o più partecipanti abbiano presentato offerte equivalenti e parimenti accettabili, si
procederà, nella stessa seduta, secondo quanto stabilito dall’art. 77 del citato Regio Decreto 23 maggio
1924, n. 827.
Art. 5 “Condizioni che regolano l’alienazione”
1. I reliquati stradali oggetto del presente bando saranno venduti nelle condizioni di fatto e di diritto in
cui si trovano, con tutte le servitù attive e passive, tanto apparenti quanto non apparenti, canoni,
censi ed oneri, anche se non indicati nella descrizione e con tutti i pesi che vi fossero inerenti. I
reliquati sono individuati nell’ampiezza e consistenza conformemente allo stato di fatto e di diritto
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Interno N. 1082/2018 del 16-03-2018
Copia Documento
2
goduto, senza responsabilità da parte di questo Ente per le differenze che sussistono tra le su
indicate superfici e qualità catastali e quelle effettive.
2. La vendita sarà fatta, a corpo e non a misura, allo stesso titolo e nello stato e forma in cui i beni
appartengono al comune di Parrano, nella consistenza indicata nelle planimetrie allegate alla
relazione di stima ed, inoltre, a norma dell’articolo 1488, se (Con “a corpo”, si intende per ogni singolo reliquato stradale. La partecipazione cioè può avvenire per tutte e tre i reliquati, in questo caso il prezzo posto a base d’asta, è pari ad € 9834,00 (diconsi € novemilaottocentrotrentraquattro/00), ovvero nel caso in cui si partecipi per uno o due reliquati, il prezzo a base d’asta si ottiene moltiplicando la superficie per € 18,70, di cui al successivo art. 9 “Deposito cauzionale)

3
b) per procura speciale, rilasciata per atto pubblico o scrittura privata autenticata; in tal caso le
dichiarazioni da unire all’istanza dovranno essere effettuate in capo al delegante.
c) cumulative da parte di due o più soggetti, i quali dovranno conferire procura speciale per atto
pubblico o scrittura privata autenticata ad uno di essi, ovvero sottoscrivere tutti insieme
l’offerta economica e l’istanza, e ciascuno, le dichiarazioni di cui al successivo punto 8); in tal
caso i partecipanti saranno considerati obbligati solidali nei confronti del Comune.
d) per persona da nominare secondo le modalità di cui all’art. 81 del R.D. 827/1924; in tal caso
l’offerente dovrà indicare nell’istanza e nelle dichiarazioni rese a proprio nome, che partecipa
anche per persona da nominare.
Art. 8 “Requisiti e documentazione per la partecipazione all’asta”
L’istanza di partecipazione alla gara deve essere conforme allo schema allegato, quale parte integrante
e sostanziale, al presente bando.
Ai fini dell’ammissione alla gara, la stessa istanza dovrà essere corredata dalla seguente
documentazione:
Per i soggetti coniugati:
a) Dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28
dicembre 2000, n. 445, resa dal concorrente relativamente al regime patrimoniale dei beni.
Per tutti i concorrenti:
a) Dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica
28 dicembre 2000, n. 445, con la quale il concorrente in proprio, il titolare o legale rappresentante
della ditta concorrente, attesta di aver preso piena conoscenza delle condizioni e caratteristiche, in
fatto e in diritto, del bene da alienarsi e di accettarle tutte integralmente ed incondizionatamente.
b) Assegno circolare relativo al deposito cauzionale di cui al punto 9) del presente bando.
c) Eventuale procura speciale, rilasciata per atto pubblico o scrittura privata autenticata, qualora il
concorrente partecipi alla gara quale mandatario, nei casi previsti alle lettere a) e b) del precedente
punto 7).
Per le persone fisiche:
a) Dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica
28 dicembre 2000, n. 445, dal concorrente, in proprio o per conto del delegante se persona fisica, di
non essere interdetto, inabilitato e di non avere in corso procedure per la dichiarazione di uno di tali
stati.
Per le Ditte o Imprese partecipanti:
a) Dichiarazione, resa dal titolare o legale rappresentante della Ditta, ai sensi dell’articolo 46 del
decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, sostitutiva del certificato di
iscrizione nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e
Agricoltura, dalla quale risulti che la Ditta è regolarmente costituita; se trattasi di Società, quali
sono i suoi Organi di Amministrazione e le persone che li compongono, nonché i poteri loro
conferiti (in particolare, per le società in nome collettivo dovranno risultare tutti i soci, per le
società in accomandita semplice i soci accomandatari, per le altre società tutti gli amministratori
con poteri di rappresentanza); che la Ditta non si trova in stato di fallimento, liquidazione,
amministrazione controllata, concordato preventivo o qualsiasi altra situazione equivalente secondo
la legislazione italiana e straniera, se trattasi di concorrente di altro Stato;
b) Dichiarazione sostitutiva del certificato della Cancelleria presso il Tribunale, resa ai sensi
dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, dalla quale
risulti che, relativamente alla Ditta concorrente, non è in corso alcuna delle procedure indicate alla
precedente lettera f);
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Interno N. 1082/2018 del 16-03-2018
Copia Documento
4
Per le Cooperative:
a) Dichiarazione resa dal legale rappresentante, ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente
della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, relativa all’iscrizione nel Registro Prefettizio.
Per i Consorzi di Cooperative:
a) Dichiarazione resa dal legale rappresentante, ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente
della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, relativa all’iscrizione nello schedario Generale della
Cooperazione. Le dichiarazioni sostitutive di cui al presente punto possono essere contenute in
un’unica dichiarazione sottoscritta dai soggetti indicati nelle medesime lettere, con firme
autenticate o, in alternativa, senza autenticazione delle firme, ove la stessa dichiarazione sia
presentata unitamente a copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità dei
sottoscrittori, in corso di validità.
Art. 9 “Deposito cauzionale”
L’istanza di partecipazione alla gara deve essere corredata da un deposito cauzionale pari al 5% del
prezzo posto a base d’asta, pari ad € 9.834,00 (diconsi € novemilaottocentotrentraquattro/00),
ovvero per un importo a mq. pari a € 18,70 per il valore della superficie per la quale si intende
partecipare.
Tale deposito, da prestarsi mediante assegno circolare non trasferibile intestato al Comune di Parrano,
copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell’aggiudicatario. L’importo della suddetta
cauzione verrà detratto dal prezzo complessivo di vendita.
Tale assegno verrà restituito, senza corresponsione di interessi:
– ai non aggiudicatari entro 30 (trenta) giorni dall’aggiudicazione;
– all’offerente per persona da nominare al momento del deposito di assegno a garanzia di pari importo
da parte della persona nominata.
Art. 10 “Elaborati di gara”
Il presente avviso d’asta, unitamente alla perizia di stima, viene affisso all’Albo Pretorio.
Gli interessati potranno visitare i reliquati; detta ricognizione, che dovrà avvenire alla presenza di un
incaricato dell’Ufficio Tecnico – Servizio Urbanistica e dovrà essere prenotata telefonicamente con
detto Ufficio (tel. 0763/838751) dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 entro e non oltre
cinque giorni dal termine di presentazione delle offerte. Il sopralluogo potrà essere effettuato nei soli
giorni stabiliti dall’amministrazione comunale.
Art. 11 “Avvertenze”
– L’Amministrazione si riserva, in caso di aggiudicazione, di verificare i requisiti dichiarati, mediante
l’acquisizione d’ufficio dei certificati attestanti il possesso di stati, fatti e qualità dei soggetti
dichiaranti. L’aggiudicatario non in possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione all’asta o
che abbia dichiarato il falso, decade dall’aggiudicazione provvisoria che, fino a tale momento, deve
intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa.
– Nei casi di aggiudicazione di offerta cumulativa, l’alienazione avverrà in comunione indivisa a
favore degli aggiudicatari, eventualmente anche in quote differenti.
– Ove l’aggiudicazione avvenga a chi ha fatto l’offerta per persona da nominare, l’offerente, entro tre
giorni dal ricevimento della comunicazione formale di aggiudicazione provvisoria, dovrà presentare
dichiarazione di nomina della persona per la quale ha agito, sottoscritta per accettazione da
quest’ultima. Entro i tre giorni successivi al deposito della dichiarazione la persona nominata dovrà
far pervenire all’Amministrazione le certificazioni di cui al precedente punto 8) nonché deposito a
garanzia per l’importo indicato al punto 9). Qualora l’offerente non presenti la dichiarazione nei
termini predetti, ovvero la persona nominata non accetti o non abbia i requisiti richiesti per l’asta,
l’offerente sarà considerato vero ed unico aggiudicatario.
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Interno N. 1082/2018 del 16-03-2018
Copia Documento
5
– Il verbale d’asta non tiene luogo né ha valore di contratto. Il miglior offerente è vincolato sin dal
momento della presentazione dell’offerta e per un periodo di 180 giorni. Gli effetti traslativi si
produrranno al momento della stipula dell’atto di compravendita.
– Gli offerenti non potranno avanzare pretesa alcuna nei confronti dell’Ente per mancato guadagno o
per costi sostenuti per la partecipazione alla gara.
Per qualunque controversia dovesse sorgere tra l’Amministrazione e l’aggiudicatario sarà competente il
foro di Terni.
Art. 11 “Contratto di compravendita e pagamenti”
Entro trenta giorni dal ricevimento della lettera raccomandata A.R. o della PEC con cui
l’Amministrazione comunale comunicherà l’aggiudicazione definitiva, l’aggiudicatario dovrà firmare il
relativo contratto di compravendita innanzi a Notaio di sua scelta ed a proprie spese.
Il versamento del prezzo di vendita, opportunamente decurtato dell’importo della relativa cauzione, di
cui al precedente art. 9, dovrà avvenire da parte dell’aggiudicatario all’atto della stipulazione dell’atto
pubblico di compravendita dinanzi al Notaio prescelto.
In caso di mancata stipulazione per colpa dell’aggiudicatario nel termine di cui sopra e salvo diversi
accordi con l’Amministrazione, questo sarà dichiarato decaduto e diverrà aggiudicatario l’offerente
che, tra gli altri, avrà presentato l’offerta più alta. In tal caso il Comune introiterà la caparra versata
dall’aggiudicatario dichiarato decaduto dal medesimo presentata ai fini della partecipazione alla gara a
garanzia della serietà dell’offerta.
Art. 11 “Responsabile del procedimento”
Arch. Rocco Olivadese, Responsabile del Servizio Urbanistica (telefono: 0763/ – fax 0763/ ).
Orario: pomeriggio di mercoledì e venerdì dalle ore 16:00 alle ore 17:30).
Oltre alle modalità d’asta ed alle condizioni descritte nei precedenti punti del presente avviso,
l’alienazione immobiliare in argomento sarà regolata da tutte le altre norme e condizioni contenute nel
regio decreto 23 maggio 1924, n. 827 e dalle norme del Codice civile.
Parrano, 16 marzo 2018
Il Responsabile del Servizio Urbanistica
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Interno N. 1082/2018 del 16-03-2018
Copia Documento
6
ALL. “A”
Avvertenza: Apporre sulla presente istanza una marca da bollo da 16,00 €.
Spett.le Comune di Parrano
Via XX settembre, n. 1
05010 Parrano (TR)
Oggetto: istanza di ammissione all’asta pubblica per l’alienazione di reliquati stradali di
proprietà dell’amministrazione comunale, ubicati in Loc. Spereto del comune di
Parrano.
– Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………….. nato/a a
……………………………………………
il ……………………………..……..…. residente nel Comune di …………………………………………….. Provincia
Stato……………………….…….…Via/Piazza………………………………………………………………………………………
…………..
Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………….. nato/a a ……………….…………… il
……………………………..……..…. residente nel Comune di ……………………………………………. Provincia
………………..
Stato……………………….…….…Via/Piazza………………………………………………………………………………………
.…………
– legale rappresentante della Ditta
……………………………………………………………………….……………………………..…
con sede nel Comune di …………………………………….. Provincia …………………..…… Stato
…………………………………………..Via/Piazza…………………………………………… con codice fiscale numero
……………………………………………………………………..………
e con partita I.V.A. numero……………………………………..telefono ……………………………………… fax
……………………………………………………
in conto proprio
in conto proprio e per persona da nominare
con espresso riferimento al/ai soggetto/i che rappresenta
con espresso riferimento alla Ditta che rappresenta
(1) barrare la casella che interessa
c h i e d e / c h i e d o n o
– di partecipare all’asta pubblica indicata in oggetto.
Allega/no alla presente istanza la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per la partecipazione
all’asta pubblica, procura speciale (ove necessaria) e la cauzione.
Data ……………………………… Firma ……………………………..
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Interno N. 1082/2018 del 16-03-2018
Copia Documento
7
ALL. “B”
Istruzioni per la compilazione:
1. La dichiarazione va compilata correttamente in ogni sua parte, barrando, se necessario, le parti che
non interessano.
2. Leggere attentamente le ulteriori istruzioni, riportate in grassetto nel testo o contenute negli spazi
“Avvertenza”.
3. La successiva dichiarazione deve essere resa dal soggetto singolo in proprio o in qualità di
mandatario o dal legale rappresentante del soggetto concorrente.
Spett.le Comune di Parrano
Via XX settembre, n. 1
05010 Parrano (TR)
Oggetto: ammissione all’asta pubblica per l’alienazione di reliquati stradali di proprietà
dell’amministrazione comunale, ubicati in Loc. Spereto del comune di Parrano.
Il/La sottoscritto/a
……………………………………….……………………………………………………………………………………….
codice fiscale numero …………………..……….. nato/a a
………………………………………………………………………….
il …………………………. residente nel Comune di
………………………………………………..…………………………………
Provincia …………….. Stato ………………………. Via/Piazza
………………………………………………………………..………….
in qualità di
……………………………………………………………………………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…….…..
………………………………………………………………………………………………………………………………………………….
…….…..
con sede nel Comune di ………………………………………………….. Provincia
…………………………………………………….
Stato ………………………………………. Via/Piazza
…………………………………………………………………………….………..
con codice fiscale numero ……………………………………… e con partita I.V.A. numero
………………………………….…..
telefono ………………………………. fax
……………………………………PEC………………………………………………………………..
in proprio o con espresso riferimento al soggetto/Ditta che rappresenta o in conto proprio e per persona
da nominare, ed a corredo dell’istanza per la partecipazione all’asta in oggetto, consapevole del fatto
che, in caso di mendace dichiarazione, verranno applicate nei suoi riguardi, ai sensi dell’articolo 76 del
decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, numero 445, le sanzioni previste dal codice
penale e dalle leggi speciali in materia di falsità negli atti, oltre alle conseguenze amministrative
previste per le procedure di asta pubblica,
d i c h i a r a
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Interno N. 1082/2018 del 16-03-2018
Copia Documento
8
ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445:
1) in quanto coniugato: di essere nel seguente regime patrimoniale:
Separazione dei beni
Comunione dei beni
2) in quanto persona fisica: di non essere interdetto, inabilitato e di non avere in corso procedure per
la dichiarazione di uno di tali stati;
3) in quanto Ditta:
a) di essere iscritto nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed
Agricoltura di ……………………………………………… o in analogo albo dello Stato di appartenenza
attestando i seguenti dati:
numero d’iscrizione: ………………………………………………………………………
data d’iscrizione: ……………………………………………………………………………
durata della Ditta – data e termine: ……………………………………………………
codice di attività: ……………………………………………………………
forma giuridica della Ditta concorrente (barrare la casella che interessa):
ditta individuale
società in nome collettivo
società in accomandita semplice
società per azioni
società in accomandita per azioni
società a responsabilità limitata
società cooperativa a responsabilità limitata
società cooperativa a responsabilità illimitata
consorzio di cooperative
organi di amministrazione, persone che li compongono (indicare nominativi ed esatte
generalità), nonché poteri loro conferiti (in particolare, per le società in nome collettivo
dovranno risultare tutti i soci, per le società in accomandita semplice i soci accomandatari, per
le altre società tutti i componenti del Consiglio di amministrazione muniti di rappresentanza):
……………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………….
……………………………………………………………………………………………………….
b) che il soggetto che partecipa non si trova in stato di fallimento, liquidazione, amministrazione
controllata, concordato preventivo o qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione
italiana e straniera, e che non è in corso alcuna delle predette procedure;
4) in quanto Cooperativa o Consorzio di Cooperative, di essere regolarmente iscritto nel/nello
(barrare la casella che interessa ed indicare i dati di iscrizione) :
Registro prefettizio ……………………………………………………………………….. ;
Schedario generale della cooperazione ……………………………………………..;
5) di aver preso piena conoscenza delle condizioni e caratteristiche, in fatto e in diritto, del bene da
alienarsi, ivi inclusa la destinazione d’uso del medesimo come risultante dalla relazione di stima, e di
accettarle tutte integralmente ed incondizionatamente;
6) di essere informato che, ai sensi del Decreto Legislativo 30/6/2003, n. 196 che i dati sopra riportati e
comunicati sono richiesti dalle disposizioni vigenti ai fini del procedimento relativo alla presente asta
e verranno utilizzati esclusivamente per tale scopo.
Avvertenza:
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Interno N. 1082/2018 del 16-03-2018
Copia Documento
9
Ai sensi del combinato disposto di cui agli articoli 21 e 38, comma 3, del decreto del Presidente della
Repubblica 28 Dicembre 2000, n. 445, alla presente dichiarazione deve essere allegata copia fotostatica
non autenticata del documento di identità del soggetto dichiarante (carta di identità, patente di guida,
passaporto, patente nautica, libretto di pensione, patentino di abilitazione alla conduzione di impianti
termici, porto d’armi, tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra
segnatura equivalente, rilasciate da un’Amministrazione dello Stato).
Data …………………………………………
FIRMA DEL DICHIARANTE
………………………………

Il 18 marzo la MARCIA PER LE DONNE

 

Con il patrocinio dei Comuni di Parrano, Ficulle, Fabro, Monteleone d’Orvieto e Montegabbione “In Marcia per le Donne” evento per la solidarietà femminile contro la violenza di genere, 18 Marzo ore 9.00/11.00

La marcia parte da tutti i Comuni dell’Alto Orvietano e si riunisce in località Tane del Diavolo( Parrano) per ripartire uniti alla volta della Panchina Rossa nel giardino dell’ippocastano di Parrano.

Organizzata dalle Assessore al Sociale dei 5 Comuni, “In Marcia per le Donne” è al secondo anno con l’intento di dire “No alla violenza sulle Donne”.

Un invito a tutte le donne, ma anche agli uomini, a partecipare a questo evento: la violenza sulle donne è un atto contro l’umanità, è una sconfitta per tutti, è una violazione dei diritti umani.

Incontriamoci per dire basta alla violenza di genere.

Per informazioni:

Assessore Patrizia Patrizi Comune di Parrano 0763 838751

Assessore Francesca Barbini Comune di Ficulle 0763 86031

Assessore Alessia Baldini Comune di Fabro 0763 831020

Assessore Elisabetta Guidantoni Comune di Monteleone d’Orvieto 0763 834021

Assessore Isabella Marchino Comune di Montegabbione 0763 837521

Il 31 gennaio a Roma presentazione del libro di Arianna Mechelli

 
 
 
 

“È appena suonata la campanella. Lajyla attraversa timidamente i corridoi della scuola cercando di confondersi tra gli
altri studenti che sembrano voler studiare la nuova arrivata. Ma è impossibile non incrociare lo sguardo di Logan Harris,
il ragazzo più popolare e desiderato. Per quanto ne sia affascinata, Lajyla sa bene che deve lasciarlo perdere. Sono
troppo diversi: lei, timida e studiosa; lui, sfacciato e pieno di sé. Tentare di avvicinarlo porterebbe solo guai. E di guai
Lajyla non ne ha proprio bisogno. Non adesso, dopo che i suoi genitori si sono separati e lei ha dovuto trasferirsi negli
Stati Uniti. Eppure, si ritrovano vicini di casa, costretti a inciampare l’uno nell’altra quotidianamente. A poco a poco
Lajyla, con la dolcezza come unica arma, riesce ad abbattere la corazza dietro cui Logan fa di tutto per trincerarsi.
Scopre che quei profondi occhi grigi raccontano di un passato difficile, segnato da una madre assente e da un segreto
che gli impedisce di amare sinceramente. Ma fidarsi davvero di quegli occhi non è facile. Lajyla ha paura di illudersi. Ha
paura che Logan torni a essere il ragazzo che ha conosciuto il primo giorno di scuola. Però qualcosa le suggerisce di
mettersi in gioco e colmare quella distanza che ancora li separa e che le sembra un ostacolo insuperabile. Perché a
volte è meglio non prendere la strada più facile, ma trovare il coraggio di affrontare e sconfiggere le proprie paure per
raggiungere una felicità più grande.
A soli sedici anni, Arianna Mechelli ha già incantato oltre quattro milioni di fan, che la seguono con assiduità su
Wattpad e le chiedono a gran voce di continuare a scrivere. Perché le sue storie sono anche le loro. Ora sono stati
accontentati: le vicende di Lajyla e Logan sono diventate un libro. Il tuo pericoloso sorriso è un romanzo in cui l’amore
diventa una forza incontenibile da cui è difficile non lasciarsi trascinare. Soprattutto se arrendersi al cuore significa
ascoltare davvero i propri desideri.
Arianna Mechelli ha 16 anni. Vive in un piccolo paesino umbro e frequenta il liceo classico.
Da sempre innamorata dei libri e della lettura, ha cominciato a scrivere storie sul suo cellulare. Fino a
quando ha scoperto Wattpad: da allora la scrittura è entrata a far parte della sua quotidianità, insieme
allo studio e ai tanti sogni che la accompagnano ogni giorno. Il tuo pericoloso sorriso è il suo primo
romanzo.” 
Giulia Marzetti
Ufficio Stampa
giulia.marzetti@garzantilibri.it
02.00623290 – 346.0070001

…leggi tutto

Un bellissimo incontro internazionale a Parrano con 20 ragazzi dalle due sponde del Mediterraneo

 
Il progetto “Erasmus Plus “C’è una crepa in ogni cosa è da lì che entra la luce: attimi   di resilienza” 
presentatodalla Casa Laboratorio Il Cerquosino sui  finanziamenti  Europei ha portato a Parrano 20 ragazzi di :
 
Palestina refugee camp  Deheisheh   Betlemme West Bank, 
Libano Refugee Camp Beirut 
Albania 
Macedonia 
Montenegro 
Turchia 
Bulgaria 
Italia 
Germania
Un bellissimo incontro .
 

 

A PARRANO IL 23 OTTOBRE : “C’È UNA CREPA IN OGNI COSA È DA LÌ CHE ENTRA LA LUCE: ATTIMI DI RESILIENZA”

Il Comune di Parrano ha appoggiato il progetto europeo 

“C’è una crepa in ogni cosa è da lì che entra la luce: attimi   di resilienza” 
presentato sulla linea di finanziamenti  Europei “Erasmus Plus”
 che è stato approvato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani e si svolgerà ad Orvieto c/o la Casa Laboratorio Il Cerquosino Morrano Orvieto dal 19 al 26 ottobre 2017
Il 23 Ottobre saranno ospiti a Parrano
 
i paesi coinvolti nel progetto sono; 
Palestina refugee camp  Deheisheh   Betlemme West Bank, 
Libano Refugee Camp Beirut 
Albania 
Macedonia 
Montenegro 
Turchia 
Bulgaria 
Italia 
Germania
 

 

 

“C’È UNA CREPA IN OGNI COSA È DA LÌ CHE ENTRA LA LUCE: ATTIMI DI RESILIENZA”

There is a crack in everything that’s where the light comes in: moments of resilience”

Key action 1: learning mobility for individuals – Mobility of youth workers

Dates: 19th – 26th October 2017

Casa Laboratorio il Cerquosino, località San Faustino 22 Morrano 05018, Orvieto (TR), Italy

LIBANO BULGARIA MONTENEGRO GERMANIA TURCHIA PALESTINA MACEDONIA ALBANIA

Il progetto “C’è una crepa in ogni cosa è da lì che entra la luce: attimi di resilienza” è una formazione per operatori del sociale coinvolti nelle relazioni di aiuto, che operano in Palestina nel campo profughi Deheisheh a Betlemme West Bank, in Libano nel campo di Shatila, con paesi partner attraversati dagli attuali fenomeni migratori che si occupano di migranti e profughi; Albania Macedonia Montenegro infine con gli operatori che lavorano in paesi europei riceventi flussi di migranti e profughi; Turchia Bulgaria Italia e Germania , si svolgerà a Ottobre 2017. A seguire come follow up della formazione, due scambi internazionali con gli stessi partner. I partecipanti alla formazione, tornati nei loro paesi, prepareranno gruppi di giovani per gli scambi che avverranno a febbraio 2018 e marzo 2018.La tempistica è studiata per formare i gruppi e mettere immediatamente in campo gli strumenti acquisiti e le metodologie dell’educazione non formale in relazione al concetto di resilienza.

L’obiettivo è fornire ai giovani operatori, che si trovano ad accogliere e operare con chi ha lasciato i propri paesi ,nuovi strumenti per affrontare efficacemente la relazione di aiuto.

Metodologia: combinazione tra educazione non formale, teatro, workshop sul riconoscimento delle risorse personali, storytelling.

Temi fondanti del processo di Resilienza; la ri-significazione, ri-narrazione, l’acquisizione di risorse interne, acquisizione di competenze che contribuiscono ad accrescere stima di sé, la curiosità, il senso critico, la creatività, capacità di adattamento, mitigazione e evoluzione .

Competenze attese; una migliore comprensione delle dinamiche che stanno dietro i comportamenti discriminanti, come identificare l’ escalation di violenza, sviluppare l’ascolto e un atteggiamento aperto alla diversità, condividere le diverse metodologie di lavoro adottate in ciascun paese per facilitare l’equilibrio tra generazione migrante e non- migrante, dare valore se stessi, affrontare la realtà, conoscere i propri limiti(per superarli)assaporare il senso di responsabilità, confrontarsi con gli altri ,comprendere la fertilità dell’errore, apprendere dall’esperienza, non aver paura di cambiare, non aver paura di tentare

Il giorno lunedì 23 ottobre 2017 il progetto sarà ospite del comune di Parrano, esempio concreto del nostro territorio di come una comunità di cittadini autoctoni e non, si può incontrare esplorando idee e progetti condivisi per creare una comunità educante.

Il paese di Parrano è un esempio di cooperativa di comunità, abbiamo pensato che è fondamentale, visto il target dei partecipanti alla formazione, visitare questo piccolo borgo e comprendere, anche in questo caso facendo, cosa e come una piccola comunità mette in campo per vivere con uno stile cooperativo.

Con le cittadine e i cittadini accenderemo il forno comune del paese e inforneremo pane e pizze.

Tutto il paese ci porterà a toccare, vedere sentire e assaporare gli antichi sapori che caratterizzano le tradizioni di questi luoghi.

Il progetto dal canto suo porterà nel paese di Parrano ventidue giovani operatori del sociale che arrivano da ogni parte d’Europa e del mediterraneo, offriremo le nostre storie, le nostre aspettative, e tipicità dei paesi ospiti.

Riteniamo che questo incontro sia un input per tutte e due le comunità, incontrarsi per divenire una grande comunità educante.

Questo è il senso del nostro lavoro; far nascere comunità educanti attraverso incontri e condivisioni semplici ma autentiche.

Barbara Colombo

Presidente Associazione Artemide a.p.s.

PARRANO : avviso per all’affidamento diretto del laboratorio artigianale di trasformazione e conservazione dei prodotti ortofrutticoli realizzato con il progetto “Clanis”

Con determina n.68 del 27/7/2017 è stato emesso avviso per all’affidamento diretto del laboratorio artigianale di trasformazione e conservazione dei prodotti ortofrutticoli realizzato con il progetto “Clanis”

Questo il modello per la manifestazione d’interesse :

Al Comune di Parrano

                                    Via XX Settembre n. 1

                                    05010 – Parrano (TR)

       

                                                                                

 

Oggetto: Manifestazione di interesse all’affidamento diretto ai sensi dell’art. 36 comma 2 lettera a) del D. Lgs. 50/2016 per l’utilizzo del laboratorio artigianale di trasformazione e conservazione dei prodotti ortofrutticoli realizzato con il progetto “Clanis”

 

 

Termine presentazione domanda di partecipazione: ore 13,00 del  11 /08 /2017

 

 

Il sottoscritto    ____________________________________, Cod. Fisc. ______________________, nato a ____________________________________ , il ____/____/_______;

nella qualità di _____________________________________________________

dell’impresa _____________________________________________________________________

con sede legale in _________________________________________________________________

e sede amministrativa in ____________________________________________________________

con codice fiscale n._______________________________________________________________

codice attività n.__________________________________________________________________

 

in riferimento all’ affidamento della procedura in oggetto,

 

CHIEDE

 

di essere invitato all’affidamento in oggetto

 

 

            DICHIARA

 

Ai sensi artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i.,  di essere pienamente consapevole della responsabilità penale cui va incontro, ai sensi e per gli effetti dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., in caso di dichiarazioni mendaci o di formazione od uso di atti falsi, nonché di atti contenenti dati non più corrispondenti a verità:

 

  • Di essere in possesso dei requisiti generali e speciali come meglio individuati e dettagliati nell’Avviso di manifestazione di interesse prot. n. 2841 del 27.07.2017

 

Ai fini della presente gara si forniscono i seguenti recapiti, per agevolare i contatti che si rendessero necessari nel corso del procedimento:

indirizzo________________________________________________________________________________ tel.______________________fax_________________ e-mail ______________________p.e.c.__________

Data ___________

Il concorrente

 

_____________________________