PARRANO : al via i lavori per il collettore fognario del Centro Storico

E’ stato sottoscritto presso il Comune di Parrano l’atto aggiuntivo al contratto principale di appalto per i lavori di stabilizzazione dei movimenti franosi nei versanti sud e sud est del centro storico di Parrano. Si tratta dell’utilizzo del ribasso d’asta che era stato del 41,99% e che, a seguito dell’approvazione della Perizia di Variante e suppletiva resasi necessaria, è stato totalmente assorbito per un importo aggiuntivo dei lavori pari a Euro 110.603,53 piu Iva, con i quali si realizzeranno ulteriori interventi, primo fra tutti il rifacimento del collettore fognario sul lato sud-est dell’abitato e i relativi allacci alle utenze.

Inoltre si fa presente che un ulteriore stralcio relativo ai lavori di stabilizzazione dei movimenti franosi sopra citati, per un importo complessivo di Euro 1.480.000,00 verrà successivamente realizzato per mezzo della Regione Umbria, i cui lavori riguarderanno anche il rifacimento della rete fognaria ed idrica del centro storico.

Ordinanza Crisi Idrica 2017, nei comuni sub-ambito Orvietano

COMUNE DI PARRANO                                                                                                                    PROVINCIA DI TERNI
Via XX settembre,1 – C.A.P. 05010 – Tel. 0763/838751 – Fax 0763/838520 –

E-mail; anagrafe@comune.parrano.tr.it – C.F. 81001460559

N. 8 Reg.Ordinanze                                                                                                                Protocollo n. 2233 del 16.06.2017 

Oggetto :Crisi Idrica 2017, nei comuni sub-ambito Orvietano

                                                                Il Sindaco
-Premesso che la Società Sii, servizio idrico integrato, con pec. N.2060 del 06.06.2017 ha invitato i Sindaci
del sub ambito Orvietano all’emanazione di apposita ordinanza di divieto per usi non domestici e non
essenziali dell’acqua dell’acquedotto, vista la prolungata siccità nel territorio dei comuni citati;
-Ritenuto che la situazione in essere imponga l’adozione di misure improntate ad evitare grave pregiudizio
agli interessi collettivi e che sia tale da giustificare l’emissione di ordinanza Sindacale avente il carattere della
contingibilità e dell’urgenza, con l’obbiettivo specifico di consentire l’uso alimentare e igienico sanitario
dell’acqua potabile e vietarne gli altri usi non essenziali;
-Ravvisata quindi la necessità di tutelare la salute dei cittadini;
-Considerato il carattere contingibile ed urgente dell’atto, che è finalizzato a preservare la maggiore
quantità di acqua potabile per gli usi umani, animali ed alimentare e di ridurre conseguentemente i prelievi di
acqua potabile dall’acquedotto pubblico per scopi diversi da quelli primari;
-Visto l’articolo n.98 del D.Lgs 152/2006, norme in materia ambientale che prevede che: “coloro che
gestiscono o utilizzano la risorsa idrica adottino misure necessarie all’eliminazione degli sprechi ed alla
riduzione dei consumi”
-Visto l’art. 50 commi 4 e 5, del D.Lgs 267/2000 e smi;
                                                                     ORDINA
-Per i motivi esposti in premessa e con decorrenza dalla data odierna e per i prossimi 60 giorni, il divieto nel
territorio del Comune di Parrano, di prelevare e/o utilizzare l’acqua erogata dal pubblico acquedotto per:
1)Innaffiamento di prati, giardini e orti; 2)Lavaggio di veicoli; 3)Riempimento di piscine; 4)Tutti gli usi diversi
da quello alimentare domestico e per l’igiene personale;
INVITA
-La cittadinanza ad un uso razionale e corretto dell’acqua al fine di evitare inutili sprechi;
AVVERTE
-Che è ritenuta di estrema importanza la collaborazione di tutti i cittadini;
COMUNE DI PARRANO
Protocollo Partenza N. 2233/2017 del 16-06-2017
Copia Documento
-Che i contravventori saranno perseguiti sia amministrativamente con l’irrogazione delle sanzioni di cui
all’articolo 7/bis del D.Lgs 267/2000 e sim, sia penalmente mediante l’applicazione delle sanzioni previste
dall’articolo 650 del codice penale;
TRASMETTE
-La presente Ordinanza all’Ufficio Polizia Locale ed alla stazione dei Carabinieri che vigileranno sul rispetto
dell’ordinanza e l’applicazione delle sanzioni ivi previste;
-Avverso la presente si potrà ricorrere entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza al TAR
dell’Umbria e/o entro 120 giorni, con ricorso straordinario, al Presidente della Repubblica.

-Il presente provvedimento sarà reso noto mediante pubblicazione all’albo on line e mediante affissione nei
pubblici locali.
Dalla residenza Municipale li 16 GIUGNO 2017

                                                                                Il Sindaco
                                                                  (Filippetti Valentino)

Festa dell’Acqua a Parrano dal 23 al 25 Giugno

Il Comune di Parrano partecipa alla misura 16 del PSR dell’Umbria con una iniziativa chiamata PARRANOBIODIVERSA che ha come obbiettivo sostenere  produttori locali attraverso un ciclo di iniziative tematiche sulla Terra, l’Acqua, L’Aria e il Medio Evo. Durante questi incontri vengono presentati i prodotti e organizzate le degustazioni delle aziende che hanno aderito  al bando.

Dal 23 al 25 giugno presentiamo l’evento dedicato all’acqua, elemento essenziale per le nostre campagne.

Con il continuo miglioramento delle condizioni di vita e con l’aumento della popolazione, la richiesta di acqua cresce sempre più rapidamente tanto che in questi ultimi tempi si sta facendo strada una seria preoccupazione per la sua disponibilità futura. Molti scienziati ed economisti prevedono che se si dovesse continuare a consumare acqua ad un ritmo sempre maggiore, il futuro della specie umana e di ogni altro organismo vivente potrebbe essere compromesso. Eppure l’acqua è straordinariamente diffusa sul pianeta (copre oltre il 75% della sua superficie) tanto che in realtà esso dovrebbe chiamarsi Acqua invece che Terra. Il fabbisogno di acqua nei Paesi industrializzati è enorme ed ogni giorno si fa sempre più grande. Ciò si verifica, come abbiamo detto, non solo perché l’uomo ha bisogno di acqua da bere ma anche perché essa è indispensabile per l’agricoltura e l’industria da cui dipende la qualità della vita.

Si prevede che fra venti anni la quantità media di acqua pro capite diminuirà di un terzo rispetto ad oggi mentre il cibo diventerà sempre più abbondante. Si prevede quindi che in futuro il vero problema non sarà la carenza di cibo, ma di acqua.

In realtà di questa sostanza ce ne sarebbe a sufficienza per soddisfare i bisogni di una popolazione anche di venti miliardi di uomini ma la sua distribuzione non è omogenea e i consumi conseguentemente mostrano un profondo squilibrio nelle diverse zone del pianeta: gli Italiani ad esempio sono fra i maggiori consumatori di acqua al mondo, secondi solo agli Australiani.

Da qui la necessità di grandi cambiamenti che ricreino un equilibrio tra Urbanità e Ruralità, che interrompano la pura logica del profitto e rimettano al centro la persona e la salvaguardia dell’ambiente.

Il programma prevede :

📆VENERDÌ 23 GIUGNO
📍Cantone fraz. Parrano

⏰Ore 16.00
La Spiaggia di Cantone
Apertura Mostra delle Conchiglie (23 giugno -15 luglio 2017) – La collezione di Roberto Gentili in collaborazione con la Proloco Cantone

📆SABATO 24 GIUGNO
📍loc. Tane del Diavolo

⏰Dalle 16.30 alle 24.00
📍Acqua profumata: Alle Terme di Parrano: natural wellness and empathy.

Convegno:
“L’acqua, un bene inestimabile” Contro gli sprechi
Intervento del Dr. Paolo Rueca – Direttore Generale della SII

Ecosistema giovani: il sentimento verso il futuro
Intervento dr Giulio Galeazzi: le scienze della Terra e le Scienze della Vita

La biodiversità alle Tane del Diavolo
Jasmine Artini, studentessa dell’istituto agrario di Fabro, presenta
Salute: terme e benessere

Acqua termale: i benefici
Presentazione del tappeto balsamico alle terme ( dottssa Emma Tedeschini)

⏰Ore 18.00
Relax in piscina
Aperitivo di fiori e frutti
Musica: armonia in loco

⏰Ore 19.30
Menù degustazione: i prodotti della terra, i sapori della tradizione, il gusto della diversità (buffet con insalate di verdure e legumi, crostate salate e dolci, piatti fioriti e mescolati)

⏰Ore 21.00 Danze aperte sotto le stelle: dal pop alla dance

📆DOMENICA 25 GIUGNO
“L’Acqua Benedetta“. Ovvero: arte, culto e tradizione nella Pieve di Montelungo, infine, nel pomeriggio di domenica 25 giugno con la presentazione del restauro dell’affresco della chiesa edificata nell’Alto Medioevo, prima dell’anno Mille, probabilmente sulle rovine di un tempio pagano, che attualmente appartiene alla Parrocchia di Santa Maria Assunta di Parrano e la celebrazione della messa.

Ordinanza con le misure precauzionali atte ad impedire il verificarsi di incendi nel territorio Comunale

Comune di Parrano

“Servizio di Polizia Municipale dei Comuni in Convenzione di Monteleone di Orvieto, Montegabbione e Parrano” _________________________________________                                          N .6/2017 Reg.Ordinanze                                                                                                                       Protocollo n. 2067 del 06.06.2017 

                                                                                                                             Il Sindaco

-Ritenuto di dovere promuovere una campagna di sensibilizzazione per la lotta agli incendi;

 -Considerato di dovere disporre, a tutela della pubblica e privata incolumità, ed a tutela del patrimonio ambientale, l’adozione di misure precauzionali atte ad impedire il verificarsi di incendi nel territorio Comunale; -Letto l’art.59 del T.U.L.P.S; -Vista la legge Regionale n.28/01, art 20-21-24, T.U. foreste; -Visto il T.U.E.L, D.Lgs 267/2000 e il D.Lgs 165/2001; ORDINA

-Al fine di impedire che dai terreni attigui le aree boschive e le linee ferroviarie si propaghino incendi, tutti i proprietari ed affittuari di terreni adiacenti alle aree suddette, dovranno durante la stagione estiva tenere sgombri i loro terreni fino a venti metri dai confini di cui sopra, da depositi di paglia, erbe secche o da ogni altro materiale facilmente combustibile;

-I proprietari ed affittuari di terreni coltivati a cereali hanno l’obbligo di circoscrivere l’intero fondo,appena mietuto, con una striscia di terreno solcato dall’aratro e completamente scevro di stoppia, larga non meno di 4 metri da mantenere costantemente pulita;

-Eguale obbligo spetta ai proprietari ed affittuari di terreni incolti e/o tenuti a pascolo;

-E’ altresì obbligo di ripulire tutte le aree incolte ricadenti all’interno dei centri abitati o nelle immediate vicinanze, onde evitare pericoli per la pubblica incolumità ed il propagarsi di incendi ai centri abitati stessi;

-E’ fatto obbligo di non bruciare le stoppie e quanto altro possa provocare incendi nel periodo di massima pericolosità dichiarata dalla Regione dell’Umbria;

-I proprietari ed i possessori a qualsiasi titolo di terreni saranno ritenuti responsabili dei danni che si verificheranno per negligenza , imperizia ed inosservanza della presente ordinanza, salvo sempre l’applicazione di altre comminatorie previste per legge;

-I Trasgressori, ove la legge non preveda sanzioni penali, saranno sanzionati ai sensi dell’art 7 bis del D.Lgs 267/2000; -Contro la presente si potrà ricorre, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’albo on line , al TAR dell’Umbria e/o con ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla pubblicazione , al Presidente della Repubblica. Gli agenti di PS e PG sono incaricati del rispetto della presente

                                                                                                                                                                                                                                Il Sindaco

                                                                                                                                                                                                                       Valentino Filippetti

ACCERTAMENTI I.M.U. 2012 e 2013 : verificati 266 posizione su 340 cartelle inviate

Questa è la situazione circa gli accertamenti IMU ANNI 2012 E 2013 attivata dall’ Amministrazione Comunale attraverso la società Etruria Servizi:

 

Sono stati spediti  avvisi 400 di cui recapitati circa 340.

 

Il 25 maggio allo sportello attivato presso la sede comunale sono state verificate 20 posizioni.

Nei giorni precedenti direttamente presso la società o negli uffici comunali sono state verificate 246 posizioni.

 

Il 1 giugno sarà di nuovo attivo uno sportello la cittadinanza dalle 9 alle 12,30 presso gli uffici comunali ( ex ufficio di collocamento).

PUBBLICAZIONE richiesta rilascio della concessione in uso di terreni appartenenti al demanio idrico adiacenti il Fosso del Bagno nel Comune di Parrano (TR).

DIREZIONE REGIONALE GOVERNO DEL TERRITORIO E PAESAGGIO. PROTEZIONE CIVILE. INFRASTRUTTURE E MOBILITA’ SERVIZIO RISORSE IDRICHE E RISCHIO IDRAULICO OGGETTO:

Istanza inoltrata dal Comune di Parrano (TR) per il rilascio della concessione in uso di terreni appartenenti al demanio idrico adiacenti il Fosso del Bagno nel Comune di Parrano (TR).

 

L’anno duemiladiciassette (2017), il giorno diciannove (19) del mese di Maggio in Perugia,

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO

Visto il R.D. 25.07.1904 n.523; Visto il D.Lgs. 31.03.1998, n.112; Vista la L.R. 2.3.1999 n.3; Vista la D.G.R. dell’Umbria n.925 del 01.07.2003; Vista la L.R. 13.2.2012 n.18;

RENDE NOTO

1. Che il Sig. Valentino Filippetti, in qualità di Sindaco pro-tempore del Comune di Parrano (TR), ha presentato alla Regione Umbria con prot.1785 del 17/05/2017, acquisito agli atti d’Uffico in data 18/05/2017 al n. 108948 di protocollo, l’istanza tendente ad ottenere il rilascio del parere ai fini idraulici per la concessione in uso di terreni appartenenti al demanio idrico adiacenti il Fosso del Bagno nel Comune di Parrano (TR), da destinare ad attività ricreativa;

2. che l’istanza sopra indicata è resa nota mediante l’affissione del presente avviso all’Albo Pretorio del Comune di Parrano (TR);

3. che la pubblicazione deve aver luogo per un periodo di giorni 15 (quindici) consecutivi;

4. che durante detto periodo l’istanza è consultabile presso il competente Ufficio del Comune di Parrano (TR) e del Servizio Risorse Idriche e Rischio Idraulico della Regione Umbria, sito in Piazza Partigiani n.1 – Perugia, affinché chiunque abbia interesse possa prenderne visione e presentare le eventuali opposizioni, avvertendo però che le stesse non saranno prese in considerazione se prodotte oltre il periodo su indicato;

5. che il Sindaco del Comune di Parrano (TR) è incaricato dell’affissione del presente avviso, che, trascorso il periodo prescritto, sarà restituito alla Regione Umbria munito della relazione attestante l’avvenuta pubblicazione all’albo pretorio (o del certificato di avvenuta pubblicazione), corredato delle opposizioni eventualmente presentate. 6. che il presente avviso è firmato digitalmente ai sensi del D. Lgs. 82/2005 e s.m.i. e norme collegate.

Il Dirigente del Servizio Risorse Idriche e Rischio Idraulico

Dott. Ing. Angelo VITERBO

PARRANO alla BIENNALE dello SPAZIO PUBBLICO il 25 maggio a Roma

 

Centri storici minori in Rete

GIORNO E ORA: 25 maggio, 14:30 – 19:00

Piccoli Centri Storici in Rete.

Lo Spazio Pubblico come Fattore Strategico di Rigenerazione e Coesione Sociale

 

Coordinamento: Valentino Filippetti (Sindaco di Parrano), Emma Tagliacollo (IN/Arch Lazio)

 

Reti di Comuni a confronto:

Umbria:         Parrano, Castel Viscardo, Montecchio, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Fabro,    Ficulle.

Basilicata:    Tricarico, Stigliano, Grassano, Salandra, Vaglio, Pietragalla, Barile.

Lazio:            Colleferro, Labico, Serrone, Piglio, Paliano, Cave, Vallepietra, Bellegra, Arpino, Atina.

 

Introduce e modera: Emma Tagliacollo (IN/Arch Lazio)

 

Interventi dei rappresentanti delle tre Reti

 

Valentino Filippetti, Sindaco di Parrano

Emma Tedeschini, Università di Perugia

Edoardo Tordi, SATPI Consulting

Mario Iacomini, Cuoco Custode


Pierluigi Sanna
, Sindaco di Colleferro

Natale Nucheli, Sindaco di Serrone

Alfredo Galli, Sindaco di Labico

Renato Rea, Sindaco di Arpino

Luca Calselli, Progetto Ri-Gymnasium


Angela
Marchisella, Sindaco di Tricarico

Paolo Paradiso, Vice Sindaco di Tricarico

Alessandro Dragone, INU Basilicata

 

 

Oriana Cuccu, Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Politiche di Coesione

Filippo Tantillo, Coordinamento team di supporto Comitato Nazionale per le Aree Interne

Francesco Monaco, ANCI – Comitato Nazionale Aree Interne

 

Contributi dai Territori

 

Gianluca Pasqui, Sindaco di Camerino

Alessandra Capezzuoli Ranchi, Coordinatrice In_NovaMusEUm

Marco Corsi, Palazzo Chigi di Ariccia, In_NovaMusEUm

 

Nicolò Savarese, Comitato di Coordinamento della BiSP

PARRANO, approvato il REDICONTO 2016

Il Consiglio Comunale di Parrano si è riunito il 18 maggio per esaminare il RENDICONTO della GESTIONE per l’ESERCIZIO 2016. Argomento delicato perchè si trattava delle attività a cavallo tra la gestione Commissariale e la nuova Amministrazione Comunale eletta a metà 2016. Come sappiamo l’interruzione anticipata della legislatura era stata causata proprio dalla mancanza di figure chiave dell’amministrazione come il segretario comunale e il ragioniere. Pertanto si è dovuto scontare un pregresso notevole che ha comportato un piccolo slittamento rispetto alla scadenza del 30 aprile. Il risultato di questo lavoro è stato sicuramente positivo e ha trovato l’approvazione all’unanimità del testo proposto dalla giunta che lo aveva approvato il 28 aprile.

Il sindaco Valentino Filippetti nel presentare il Rendiconto ha voluto innanzi tutto dare atto e ringraziare gli uffici, guidati dal dr Vincenzo Riommi, del lavoro svolto. Infatti accanto alla attività giornaliera sono stati affrontati e portati a termine nel 2016 provvedimenti strutturali che riguardano il Nuovo Regolamento degli Uffici, la Dotazione Organica, il Regolamento di Contabilità, il passaggio al digitale per la parte contabile e molti altri atti di rilevanza generale.

Il Rendiconto si chiude con 25.000 euro accantonati per garantire i crediti verso terzi, 7.000 per i contenziosi, 8.000 euro vincolati per investimenti e 502 euro non vincolati.

Bisogna tener conto che nel 2015 fu messo in atto un riaccertamento dei residui che fece emergere un disavanzo strutturale di 30.000 euro spalmati in piu’ annualità.

Successivamente sono stati presentati dall’assessore Isabella Tedeschini  due proposte approvate dal Consiglio su   :

– Regolamento comunale per il servizio di piazza per trasporto di persone con carrozza a trazione equina;
 
-Regolamento comunale per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea (Legge 15.01.1992 n. 21 art 5) – Servizio di noleggio di autovetture con conducente. 
 
I punti relativi all’ Istituzione Commissione Consiliare Speciale per la Sicurezza sul Territorio e all’istituzione Commissione Consiliare Speciale sulle tematiche socio sanitarie sono stati rinviati

PARRANO, convocato il 18 Maggio il Consiglio Comunale per il Rendiconto 2016

Comune di Parrano

CONVOCAZIONE ORDINE DEL GIORNO CONSIGLIO COMUNALE

DEL 18 MAGGIO 2017 ALLE ORE 18,00:

  • 1)  – Approvazione del Rendiconto della gestione per l’esercizio 2016 ai sensi dell’art.227 del Lgs. n.267/2000.
  • 2) –  Regolamento comunale per il servizio di piazza per trasporto di persone con carrozza a trazione equina;
  • 3) -Regolamento comunale per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea (Legge 15.01.1992 n. 21 art 5) . Servizio di noleggio di autovetture con conducente.
  • 4) -Istituzione Commissione Consiliare Speciale per la Sicurezza sul Territorio.
  • 5) – Istituzione Commissione Consiliare Speciale sulle tematiche socio sanitarie

 

                                                                                                                    IL SINDACO

                                                                                                             Valentino Filippetti