PARRANO : scuole chiuse per rischio neve e gelo lunedi 26 febbraio

Cari Concittadini e Concittadine,

facendo seguito alle comunicazioni delle autorità competenti e alle valutazioni  della Sala Operativa della Protezione Civile
dell’Orvietano, il Sindaco di Parrano ha emesso una ordinanza che prevede la chiusura della scuola di Parrano per il giorno
26 febbraio 2018.
Saluti

Valentino Filippetti 

Sindaco di Parrano
============================================================================================

 

COMUNE DI PARRANO

PROVINCIA DI TERNI
 Via XX settembre,1 – C.A.P. 05010 – Tel. 0763/838751 – Fax 0763/838520 –
 PEC comune.parrano@postacert.umbria.tr.it
 C.F. 81001460559
 
 

Ordinanza contingibile ed urgente n.2 Prot. n.

Il Sindaco

Vista la nota della Regione Umbria a firma dell’Ass.re all’Istruzione Antonio Bartolini , con la quale si raccomanda ai Sindaci della Regione stessa di valutare, sulla scorta delle previsioni meteorologiche avverse previste dalla giornata di domenica 25 febbraio, l’eventuale attuazione delle misure previste dal proprio Piano di Protezione Civile comunale;

Visti gli eventi meteo in corso ed attesi nel territorio comunale;

Vista l’emanazione dell’ordinanza n. 8 del 24/02/2018 e l’emanazione del bollettino di criticità del 25 febbraio 2018 da parte della Regione Umbria;

Considerato quanto previsto dalle procedure del Piano di Emergenza comunale di protezione civile, in via precauzionale;

ORDINA

La chiusura della scuole di Parrano per la giornata del 26/02/2018

La presente ordinanza verrà portata immediatamente a conoscenza dei gestori pubblici e privati e di tutta la cittadinanza a mezzo della sua pubblicazione all’Albo Pretorio on line del Comune e sul sito internet istituzionale.

Parrano 25/02/2018

IL SINDACO
Valentino Filippetti 

 

Comune di Parrano : ALLERTA METEO il 24 e 25 febbraio

In merito alle indicazioni di condizioni meteo avverse, che da giorni stanno divulgando gli organi di stampa nazionale e locale, che dovrebbero colpire l’Italia dalla giornata di domenica 25 e per le successive 96 ore circa, si comunica quanto segue.

Attualmente, alla data e ora dello scrivente, ovvero il 23 febbraio 2018 alle ore 16:00, non sussistono avvisi di condizioni meteo avverse, di vigilanza meteo o bollettini di criticità, essendo ancora ad una distanza temporale troppo amplia dall’evento e per la quale non è ancora possibile prevedere o esprimersi riguardo alla possibilità di precipitazioni, anche nevose, attese in una determinata area. Detto questo, sicuramente, quello che si prospetta nei prossimi giorni è un episodio invernale a tutti gli effetti ed è quindi molto probabile che si vengano a creare condizioni per le quali potrebbero verificarsi precipitazioni nevose con apporti al suolo variabili a seconda di una serie di fattori non ancora ben definiti.

Per quanto sopra descritto si coglie l’occasione per ricordare dei CONSIGLI UTILI ai cittadini relativamente a:

Sgombero della neve

– I cittadini, nelle more di collaborazione con l’Amministrazione Comunale, possono togliere la neve dal proprio passo carraio e/o dal proprio accesso privato. La neve spalata va accumulata ai lati del passo carraio e non buttata in mezzo alla strada per non rendere vano il lavoro di pulizia. E’ bene acquistare sale nei supermercati o nei consorzi agrari e munirsi di pale per sgomberare le proprie aree private;

– gli operatori commerciali, del centro storico soprattutto, possono tenere percorribili i percorsi davanti alla propria attività commerciale. Può essere utile munirsi di pale e di scorte di sale da acquistare presso supermercati e consorzi agrari.

Circolazione stradale – mezzi di trasporto

– utilizzare la propria automobile solo in caso di assoluta necessità, moderare la velocità e mantenere le distanze di sicurezza

– non avventurarsi su percorsi innevati senza pneumatici idonei o dotati di catene

– utilizzare le catene se è necessario

– usare i mezzi pubblici al fine di rendere più scorrevole il traffico, a vantaggio dei lavori di sgombero della neve dalle strade

– non parcheggiare la propria auto, se possibile, su strade e aree pubbliche; ricoverarla in aree private e garage per agevolare il lavoro di sgombero neve – parcheggiare in modo corretto l’auto dove è consentito

Segnalazioni

– segnalare eventuali situazioni di criticità della viabilità e pericolo imminente (alberi e pali pericolanti, crolli, ecc.) telefonando al numero 0763 306410 Sala Operativa Protezione Civile, attivo 24 ore su 24 o inviando posta elettronica all’indirizzo protezionecivile@comune.orvieto.tr.it

Consigli utili

– Mantenersi sempre aggiornati sulla situazione di emergenza

– Non camminare nelle vicinanze di alberi e prestare attenzione, soprattutto in fase di disgelo, ai blocchi di neve che si possano staccare dai tetti

– Non utilizzare mezzi di trasporto su due ruote

– Indossare scarpe adatte: quando nevica scarpe non adatte aumentano la possibilità di infortuni conseguenti a cadute e scivolamenti

– Fare scorte alimentari per le persone e familiari più anziani

– Fare scorta di sale presso i supermercati o i consorzi agrari

– Acquistare preventivamente pale o badili

– Parcheggiare l’auto in modo corretto o addirittura in aree private per non ostacolare i lavori di sgombero

Attenzione alla formazione di ghiaccio

– E’ utile sapere che il sale può essere usato per intervenire su formazioni di ghiaccio di limitato spessore. Quindi in caso di forti nevicate è necessario togliere la neve quasi completamente e spargere il sale sul ghiaccio rimasto.

Prima che nevichi per essere sempre aggiornati durante la fase di allerta e prevenzione:

– Prendere conoscenza del bollettino meteo pubblicato e delle procedure operative di emergenza che vengono suddivise in 5 fasi: Normalità, preallerta, attenzione, preallarme, allarme dove verranno attivate diverse procedure a seconda della fase che si è raggiunta

– consultare le previsioni meteorologiche in internet

telefona al numero 0763 306410 emergenza neve Protezione Civile attivo 24 ore su 24 per avere tutte le informazioni utili, per essere informati costantemente su tutte le operazioni di sgombero della neve sulle strade e per segnalare situazioni di criticità

Ordinanza abbattimento alberi pericolanti incendio di Parrano del 21/22 Luglio

Comune di Parrano

“Servizio di Polizia Municipale dei Comuni in Convenzione di Monteleone di Orvieto, Montegabbione e Parrano”

           

N 10    del Registro Ordinanze                 

oggetto:Incendio in località Casali, lungo la strada Provinciale n.104 di Frattaguida

 

Il Sindaco

  

     -Visto che in data 21 luglio 2017 si sviluppava un incendio nel Comune di Parrano, in località Casali, lungo la strada Provinciale n.104 di Frattaguida, ove alle operazioni di spegnimento partecipavano i Vigili del Fuoco e la protezione Civile della funzione associata sud-ovest dell’Orvietano, ai sensi della legge 225/92;

     -Accertato che in detta località veniva bruciata tutta la vegetazione spontanea e gli alberi di alto fusto lungo la Provinciale e molti pali della Telecom adibiti al servizio di telefonia presso la frazione di Frattaguida;

     -Considerato che gli alberi bruciati a margine della strada Provinciale rappresentano un pericolo per la pubblica incolumità e quindi è necessario rimuovere quelli pericolanti;

     -Accertato che gli alberi insistono sulla proprietà dell’Azienda, Società Agricola,Principato di Parrano arl, con sede in Parrano piazza della Repubblica n.2, C.F. 00360970552, di cui il Dott.Bianconi Antonio è Amministratore Delegato;

      -Visto che l’operazione di bonifica delle piante bruciate presuppone la rimozione dei pali Telecom, già caduti e/o pericolanti;

     -Considerato di dovere disporre, a tutela della pubblica e privata incolumità,  l’adozione di misure precauzionali lungo la strada Provinciale;

     -Visto l’articolo 54 c.4 del Decreto Legislativo n.267/2000;

 

ORDINA

     

     -Al Sig.Bianconi Antonio, nato a Montefortino (FM) il 26/08/1959, C.F. BNCNTN59M26F509Y, Amministratore Delegato della Società Agricola Principato di Parrano arl, di rimuovere entro giorni 10 dalla notifica della presente, gli alberi bruciati e non caduti, ma pericolanti, lungo la strada Provinciale n.104 di Frattaguida, in località Casali nel Comune di Parrano dal Km 10+700 al Km 11+300, lato Dx direzione Frattaguida –Parrano e dal Km 10+900 al Km 11+200, lato sx, direzione Frattaguida-Parrano;

                                                                 

INCARICA

 

     -Il Responsabile dell’Ufficio Tecnico di Parrano di concordare con la Società Telecom Italia spa, la rimozione dei pali caduti e/o pericolanti, che intralciano i lavori di bonifica lungo la strada Provinciale

 

 

 

DISPONE

 

     -Che la presente Ordinanza venga notificata:

.al Dott.Antonio Bianconi Amministratore Delegato sopra meglio generalizzato;

    

     -Trasmessa per conoscenza:

. al Sig.Prefetto di Terni, al Comandante della Polizia Locale del servizio in convenzione di Parrano, Montegabbione e Monteleone di Orvieto, al Comandante la stazione dei Carabinieri di Fabro;

 

RENDE NOTO

     -Che l’inottemperanza alla presente ordinanza costituirà presupposto all’applicazione del potere sostitutivo del Sindaco, art 54 comma 7 D.Lgs 267/2000, in forza del quale i lavori ordinanti saranno realizzati d’ufficio a spese dell’interessato, senza pregiudizio dell’azione penale, a norma dell’articolo 650 del c.p. e senza pregiudizio dell’azione amministrativa, a norma dell’art.7/bis  D.Lgs 267/2000;

AVVERTE

      -Che contro il presente provvedimento si potrà ricorrere al TAR dell’Umbria entro 60 giorni dalla notifica della presente ordinanza e/o entro 120 giorni, con ricorso straordinario, al Presidente della Repubblica.

 

Dalla Residenza Municipale,

Il Sindaco

                                                                                                Valentino Filippetti

 

 

 

 

Bollettino di Criticità Regionale Emissione: Giovedì, 13 ottobre 2016 e giorni successivi

Previsioni Meteo
Emissione di Giovedì, 13 Ottobre 2016, ore 11.44
Situazione sinottica generale

una vasta saccatura distesa tra Isole Britanniche e Spagna richiama verso l’Italia un intenso flusso di correnti meridionali, al cui interno si muove un ampio fronte caldo che transiterà sulle regioni centro settentrionali nella giornata di oggi, giovedì. Domani, venerdì, il minimo associato al sistema raggiungerà il Golfo del Leone favorendo un ulteriore rinforzo dei venti di Scirocco; nel contempo la pressione tenderà ad aumentare sui Balcani determinando la genesi di un blocco anticiclonico.
Giovedì, 13 Ottobre 2016

Stato del cielo: cielo molto nuvoloso o coperto con deboli piogge sparse e intermittenti in esaurimento serale.

Venti: deboli orientali in pianura, da deboli a moderati meridionali in montagna, fino a forti in serata sui crinali appenninici.

Temperature: massime stazionarie o in lieve calo.

Venerdì, 14 Ottobre 2016

Stato del cielo: Possibili precipitazioni, isolate o sparse, anche a carattere di rovescio o temporale.

Venti: deboli da ESE in pianura, forti da Sud in montagna, molto forti sui crinali.

Temperature: in drastico aumento con massime fino a 24-25 gradi in pianura.

Sabato, 15 Ottobre 2016

Stato del cielo: irregolarmente nuvoloso con rovesci e temporali sparsi in attenuazione nella seconda parte della giornata.

Venti: deboli o moderati di Libeccio con rinforzi sui rilievi.

Temperature: in diminuzione.

Tendenza:

domenica poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso.

Bollettino di Criticità Regionale Emissione: Giovedì, 14 Luglio 2016 alle ore 13.30

Ultimi dati, 13.30 del 14/07/2016
Temp. Pioggia Vento Umidità
Perugia 27.8 °C 2.3 m/s da SO 29 %
Terni 27.8 °C 1.6 m/s da O 37 %

Giovedì, 14 Luglio 2016


Cielo: sereno o poco nuvoloso con tendenza ad aumento della nuvolosità dal pomeriggio a partire da est.

Vento: deboli di direzione variabile tendenti a disporsi da nord est in serata e a rinforzare a partire dai rilievi.

Temperatura: massime in ulteriore lieve diminuzione.

Bollettino meteo
Emissione di Giovedì, 14 Luglio 2016, ore 10.41Vigilanza meteo
Emissione di Giovedì, 14 Luglio 2016, ore 12.26Bollettino criticità
Emissione di Giovedì, 14 Luglio 2016, ore 13.05 ord 33 e avv4.pdfGallery


Bollettino di Criticità Regionale Emissione: Martedì, 12 Luglio 2016 alle ore 12.18

Per domani mercoledì 13 luglio c’è rischio idrogeologico e temporali ( allerta gialla)

 

IL CENTRO FUNZIONALE DECENTRATO DELLA REGIONE UMBRIA:

  • SULLA BASE DEL BOLLETTINO DI VIGILANZA METEOROLOGICA REGIONALE EMESSO IN DATA ODIERNA ALLE ORE 12.02;
  • TENUTO CONTO CHE NELLE ULTIME 24 ORE NON SONO STATE REGISTRATE PRECIPITAZIONI SUL TERRITORIO REGIONALE;

VALUTA CHE:

DALLE ORE 14 FINO ALLE ORE 24 DI OGGI Martedì, 12 Luglio 2016
Tipo di rischio Livello di criticità Mappa di sintesi delle criticità
Ordinario Moderato Elevato ( assente, ordinaria, moderata, elevata )
Idraulico
Idrogeologico
Vento
Neve
Ghiaccio

Bollettino di Criticità Regionale Emissione: Martedì, 05 Luglio 2016 alle ore 12.35

 

IL CENTRO FUNZIONALE DECENTRATO DELLA REGIONE UMBRIA:

  • SULLA BASE DEL BOLLETTINO DI VIGILANZA METEOROLOGICA REGIONALE EMESSO IN DATA ODIERNA ALLE ORE 12.36;
  • TENUTO CONTO CHE NELLE ULTIME 24 ORE NON SONO STATE REGISTRATE PRECIPITAZIONI SUL TERRITORIO REGIONALE;

VALUTA CHE:

DALLE ORE 14 FINO ALLE ORE 24 DI OGGI Martedì, 05 Luglio 2016
Tipo di rischio Livello di criticità Mappa di sintesi delle criticità
Ordinario Moderato Elevato ( assente, ordinaria, moderata, elevata )
Idraulico
Idrogeologico
Vento
Neve
Ghiaccio
PER LA GIORNATA DI DOMANI Mercoledì, 06 Luglio 2016
Tipo di rischio Livello di criticità Mappa di sintesi delle criticità
Ordinario Moderato Elevato ( assente, ordinaria, moderata, elevata )
Idraulico
Idrogeologico A – B – C – D – E – F
Vento
Neve
Ghiaccio
CRITICITÀ ORDINARIE:
Rischio temporali
Localizzati danni ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque. Localizzati allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti a vie potenzialmente interessate da deflussi idrici. Localizzate e temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi. Localizzati danni alle coperture e alle strutture provvisorie con trasporto di tegole a causa di forti raffiche di vento o possibili trombe d’aria. Rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione servizi. Danni alle colture agricole, alle copertura di edifici e agli automezzi a causa di grandinate. Localizzate interruzione dei servizi, innesc

Domenica 19 giugno : EMESSO BOLLETTINO di CRITICITA’ ORDINARIA ( allerta gialla)

CRITICITÀ ORDINARIE: Rischio temporali
Localizzati danni ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque. Localizzati allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti a vie potenzialmente interessate da deflussi idrici. Localizzate e temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi. Localizzati danni alle coperture e alle strutture provvisorie con trasporto di tegole a causa di forti raffiche di vento o possibili trombe d’aria. Rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione servizi. Danni alle colture agricole, alle copertura di edifici e agli automezzi a causa di grandinate. Localizzate interruzione dei servizi, innesco di incendi e lesioni da fulminazione. Occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane.

 

http://www.cfumbria.it/index.php?s=76