PARRANO : una Fake News del Corriere dell’Umbria

In data 25.02.2021 il Corriere dell’Umbria ha diffuso una “Civetta” all’esterno  delle edicole di Orvieto che riporta notizie riguardanti il Comune di Parrano.                                                                                                       Si richiede a nome del Comune di Parrano, immediata rettifica della notizia rubricata “Covid a Parrano, chiusi asilo e Comune  Test a tappeto dopo una festa a Monteleone”, in quanto totalmente falsa ed esecrabile dal punto di vista del diritto di cronaca. La scuola è stata chiusa strettamente per motivi precauzionali e, a fronte dei 23 tamponi negativi dei bambini e del personale scolastico, immediatamente riaperta. Restano chiusi, salvo urgenze e appuntamento, gli uffici comunali fino al 6 marzo. I test a tappeto sono stati effettuati dopo la positività di un genitore di un alunno che frequenta la scuola Sante de Sanctis, per evitare l’insorgere di un focolaio.Nessuna  delle persone attualmente affetti da Covid 19 ha partecipato ad  una festa a Monteleone. Pertanto, ai sensi della Legge 47/1948, art. 8, nonché degli artt. 42 e 43 della Legge 416/1981, si ribadisce l’esercizio del diritto di rettifica da parte del Comune di Parrano per false informazioni, con contestuale obbligo di rimozione della notizia falsa e pubblicazione della notizia corretta nelle stesse modalità con cui è stata diffusa quella precedente.

In difetto della messa in campo da parte della vostra spett.le testata giornalistica delle azioni richieste nel più breve tempo possibile, il Comune di Parrano, da me rappresentato, si riserva di tutelare i propri diritti in ogni opportuna sede.

 

Valentino Filippetti

Sindaco di Parrano

 

 

 

 

PARRANO, tutti negativi i test ai bambini della primaria e dell’asilo

La USL Umbria 2 ci ha comunicato l’esito dei tamponi molecolari effettuati ieri ai bambini della scuola primaria e dell’asilo di Parrano .

“Si comunica che i tamponi molecolari effettuati per SARS-CoV-2 sugli alunni e il personale hanno dato esito negativo. pertanto può essere ripresa l’attività didattica in presenza. “

Alla luce di questa comunicazione domani per quanto riguarda l’Amministrazione Comunale di Parrano le attività didattiche possono riprendere. Ovviamente dovremo tenere conto dell’evolversi della situazione dei contagi e prendere le decisioni conseguenti.

I bambini che hanno genitori positivi non possono rientrare, come quelli che non hanno effettuato tamponi.

Inoltre abbiamo convenuto con la Scuola che i bambini dell’asilo sul pulmino dovranno portare i presidi di protezione individuale.

Ribadiamo l’invito al massimo rispetto delle regole che sono l’unico strumento efficace per contrastare questa pandemia.                                       Valentino Filippetti                                                     Sindaco di Parrano                       

 

PARRANO, per emergenza Covid chiusi gli uffici comunali

 

 

COMUNE di PARRANO                                           PROVINCIA di TERNI

PROT. 791  DEL 23.02.2021

 ORDINANZA SINDACALE N. 15  DEL  23.02.2021

 

OGGETTO: EMERGENZA COVID-19: CHIUSURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI COMUNALI- IN VIA PRECAUZIONALE

 

IL SINDACO

 

 

VISTO il decreto-legge 25 marzo 2020, n.19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n.35, recante “Misure urgenti per fronteggiare l‘emergenza epidemiologica da Covid-19”;

 

VISTO il decreto-legge 16 maggio 2020, n.33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 74, recante “Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19”;

 

VISTO il decreto-legge 30 luglio, n. 83, recante “Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 deliberata il 3l gennaio 2020″ e, in particolare, l’articolo 1, comma 1;

 

VISTO il Decreto Legge n. 125 del 07/10/2020, “Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020”

 

VISTO il Decreto Legge n. 172 del 18/12/2020 “Ulteriori disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19;

 

VISTE le delibere del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, del 29 luglio 2020 e del 7 ottobre 2020, con le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

 

VISTI i D.P.C.M. succedutisi in questo periodo in materia di emergenza epidemiologica da COVID-19, e da ultimi il D.P.C.M. 7 agosto 2020, il D.P.C.M. 7 settembre 2020, il D.P.C.M. 4 dicembre 2020, il D.P.C.M. 14 Gennaio 2021

 

 

 

VISTO il  decreto legge 5 gennaio 2021, n. 1 “Ulteriori disposizioni urgenti in materia contenimento e

gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID 19”;

 

 

Visto il decreto legge 14 gennaio 2021, n. 2 “Ulteriori disposizioni urgenti in materia contenimento e prevenzione dell’emergenza epidemiologica da COVID 19 e di svolgimento delle elezioni per l’anno 2021”;

 

PRESO ATTO dell’evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia;

 

CONSIDERATO che la situazione epidemiologica in Umbria permane critica a livello regionale, in controtendenza rispetto al dato nazionale;

 

DATO ATTO che in relazione a tale situazione, il CTS nazionale ha disposto di mantenere anche per i prossimi giorni la Regione Umbria nella cd. zona arancione di cui all’art. 2 del D.P.C.M. 14 gennaio 2021 e che con Ordinanza della Presidente della Giunta Regionale n. 14 del 06/02/2021 sono state individuate anche delle cd. zone rosse -fra le quali anche alcuni Comuni della Provincia di Terni- alle quali verranno applicate le ulteriori misure restrittive di cui all’art. 3 del D.P.C.M. 14 gennaio 2021;

 

EVIDENZIATO che ad oggi il Comune di Parrano non è stato inserito fra le cd. zone rosse, ma che la ripresa dei contagi di questi ultimi giorni potrebbe, ove non venissero adottate misure basate sulla massima precauzione a tutela del diritto alla salute, determinare il rischio del prossimo collocamento in tale fascia, rischio che si intende assolutamente evitare adottando tutte le possibili misure preventive a titolo precauzionale;

 

 

CONSIDERATO che in data odierna sono emersi altri casi di positività, rilevate tramite test molecolare della ASL si ritiene opportuno adottare immediati provvedimenti, nell’ottica dell’atteggiamento prudenziale che si ritiene debba contraddistinguere questa delicatissima fase della pandemia;

 

 

RITENUTO pertanto, in attesa dell’evoluzione della situazione che una misura efficace per assicurare la maggior tutela della salute pubblica sia la sospensione in via precauzionale dell’attività al pubblico degli uffici comunali con conseguente possibilità di svolgimento delle pratiche urgenti previo appuntamento;

 

RITENUTO altresì di procedere prima della ripresa delle attività al pubblico alla completa sanificazione degli uffici comunali.

 

 

VISTO il decreto legislativo n. 267/2000 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali” art. 50 commi 4 e 5;

 

VISTO lo Statuto Comunale;

 

ORDINA

 

per le motivazioni di cui in premessa, qui da intendersi integralmente trascritte anche se materialmente non riportate:

 

 

  • gli uffici comunali rimangano chiusi al pubblico ed all’utenza dalla data del 23 febbraio 2021  alla data del 06 Marzo 2021 nelle more delle espletande indagini epidemiologiche;

 

  • la presentazione di atti/pratiche/domande/istanze al protocollo comunale dovrà avvenire solo ed esclusivamente previo appuntamento telefonico al numero:

 

0763838751

 

E per via telematica ai seguenti indirizzi:

sindaco@comune.parrano.tr.it

PEC comune.parrano@postacert.umbria.it;

 

 

 

 

 

 

 

DISPONE

 

la notifica della presente ordinanza:

 

– all’Asl Umbria n.2

  • al Dirigente Scolastico delle scuole interessate;

 

  • al Prefetto della Provincia di Terni;

 

  • alla Stazione Carabinieri di Fabro;

 

-alla Regione Umbria;

– Protezione Civile Funzione Associata dell’Orvietano

 

 

La pubblicazione immediata sul sito istituzionale web e all‘albo Pretorio Online del Comune di Parrano.

 

Si dà atto che avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR Umbria. entro 60 giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione.

 

 

 

                                    

 

Parrano,23.02.2020

 

Il Sindaco

(Valentino Filippetti)

AGGIORNAMENTO COVID COMUNE DI PARRANO, CRESCE LA DIFFUSIONE

Ad oggi 20 febbraio 2021 nel nostro Comune risultano 3 persone positive poste in isolamento e 2 persone risultate positive al test rapido. Queste ultime lunedi 22 faranno il test molecolare al Distretto Usl di Fabro insieme a altri famigliari dei positivi.

CONSIDERATO che in data odierna è emerso un caso di positività, rilevata tramite test molecolare della ASL, di un genitore di un bambino frequentante la nostra scuola, si è ritenuto opportuno adottare immediati provvedimenti, nell’ottica dell’atteggiamento prudenziale che si ritiene debba contraddistinguere questa delicatissima fase della pandemia;

RITENUTO pertanto, in attesa dell’evoluzione della situazione e in attesa dei tamponi molecolari ai quali la ASL Umbria 2 sottoporrà tutti i bambini e il personale operante all’interno della scuola nella giornata di martedi 23 febbraio 2021, che una misura efficace per assicurare la maggior tutela della salute pubblica sia la sospensione in via precauzionale delle attività scolastiche della Scuola primaria e dell’infanzia di Parrano, dal 22 Febbraio 2021 al 23 Febbraio 2021 incluso- salve proroghe-, con conseguente sospensione nelle stesse giornate del Servizio di Mensa Scolastica per la predetta scuola.

Ci corre l’obbligo di ricordare che VANNO OSSERVATE SCRUPOLOSAMENTE le norme di distanziamento, l’uso delle mascherine ed il RISPETTO ASSOLUTO delle disposizioni dell’USL sul tracciamento, ovvero i cittadini che sono entrati in contatto con le persone risultare positive DEVONO STARE A CASA FINCHE’ non si sottopongono al tampone molecolare.

L’Amministrazione Comunale, che ha attivato il Centro Operativo Comunale, è a disposizione per assistere e sostenere tutte le persone coinvolte e le loro famiglie.

Ringrazio la Funzione Associata della Protezione Civile dell’Orvietano che ci supporta da ieri, il personale comunale e quello dell’Usl.

Valentino Filippetti

Sindaco di Parrano

===================================================

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

 

 

Ordinanza n. 9 del 20/02/2021

                                                                                              

 

A: Regione Umbria

                                                                                                                        prociv@regione.umbria.it

                                                                             centroprotezionecivile.regione@ postacert.umbria.it

sour@regione.umbria.it

 

Prefettura – UTG di Terni

prefettura.terni@interno.it

                                                                                                      protocollo.preftr@pec.interno.it

 

Provincia di Terni

provincia.terni@postacert.umbria.it

                                                                                                     

                                                                                                     

Oggetto: attivazione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) del Comune  Parrano

 

Il Sindaco

 

VISTO l’art. 12 del D.lgs. del 02 gennaio 2018, n. 1;

 

VALUTATI gli eventi in essere sul territorio Nazionale inerenti la diffusione del virus Covid-19 a partire dal DPCM 08.03.2020 e ss.;

 

DATO ATTO che in relazione a tale situazione, il CTS nazionale ha disposto di mantenere anche per i prossimi giorni la Regione Umbria nella cd. zona arancione di cui all’art. 2 del D.P.C.M. 14 gennaio 2021 e che con Ordinanza della Presidente della Giunta Regionale n. 17 del 19/02/2021 sono state individuate anche delle cd. zone rosse -fra le quali anche alcuni Comuni della Provincia di Terni- alle quali verranno applicate le ulteriori misure restrittive di cui all’art. 3 del D.P.C.M. 14 gennaio 2021;

 

EVIDENZIATO che ad oggi il Comune di Parrano non è stato inserito fra le cd. zone rosse, ma che la ripresa dei contagi di questi ultimi giorni potrebbe, ove non venissero adottate misure basate sulla massima precauzione a tutela del diritto alla salute, determinare il rischio del prossimo collocamento in tale fascia, rischio che si intende assolutamente evitare adottando tutte le possibili misure preventive a titolo precauzionale;

 

VALUTATA la situazione dei contagi presenti sul territorio comunale;

 

 

CONSIDERATO che in data odierna è emerso un caso di positività, rilevata tramite test molecolare   della ASL di un genitore di un bambino frequentante la suddetta scuola, si ritiene opportuno adottare immediati provvedimenti, nell’ottica dell’atteggiamento prudenziale che si ritiene debba contraddistinguere questa delicatissima fase della pandemia;

 

 

CONSIDERATO che si rende necessario porre in essere, in termini di somma urgenza, ogni azione utile a garantire la tutela degli interessi fondamentali della popolazione, con particolare riferimento all’integrità della vita e alla salubrità dell’ambiente;

 

ATTESTATA:

  • la necessità di dover garantire il pieno coordinamento di tutte le azioni poste in essere per garantire la sicurezza delle persone e del territorio e altresì la piena integrazione delle attività del Comune con i sistemi Regionali e Nazionali di protezione civile;
  • la necessità di assistenza alla popolazione risultante in quarantena contumaciale e fiduciaria;
  • la necessità di supporto all’attività scolastica per l’avvio della DAD, con consegne degli strumenti didattici

 

CONSIDERATO quanto previsto dalle procedure del piano comunale di protezione civile;

 

ORDINA

 

di attivare il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) a decorrere dal 21/02/2021, con presenza dalle ore 09:00 alle ore 18:00, al fine di assicurare, nell’ambito del territorio del Comune di Orvieto, la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso, di assistenza alla popolazione e alle attività scolastiche, in relazione a quanto in premessa, il predetto C.O.C. ha sede in Parrano, via XX settembre n.1, tel 0763838751

               

di attivare le seguenti funzioni di supporto in seno al Centro Operativo Comunale e di individuare quale referente delle stesse il personale indicato in tabella:

 

Funzioni di supporto / ruolo

Nominativo

Recapiti

Sindaco

Valentino Filippetti

 

Direzione di coordinamento

Comune di Parrano

Marco Pellorca

 

Servizi essenziali – Attività scolastica

Leonella Angeli

 

Sanità – Assistenza sociale e veterinaria

D.ssa Teresa Manuela Urbani

 

 

Amministrativa, giuridica e contabile

Maria Assunta Bernesi

 

Assistenza alla popolazione

Fabio Ferraldeschi

 

Strutture operative locali e viabilità

Giovanni Sabatini

 

Le attività di coordinamento e raccordo tra le funzioni di supporto attivate e tra i singoli referenti, nonché i contatti con gli organi istituzionali interessati, faranno capo al SINDACO, coadiuvato dalla Direzione di coordinamento.

Le attività predette verranno condotte allo scopo di creare le condizioni operative adeguate sul piano funzionale e logistico, più rispondenti alle esigenze manifestate, in quanto opportunamente dotati delle attrezzature e degli strumenti informatici adeguati e numericamente necessari, fermo restando che prima di attivare l’intera struttura si dovrà procedere, se necessario, ad opportune verifiche di sicurezza.

Le singole funzioni, nell’ambito delle proprie competenze, si attiveranno per il coinvolgimento immediato di tutti gli organi preposti interessati, delle forze dell’ordine e associazioni di volontariato, informando opportunamente e così come previsto dalle procedure del piano comunale di protezione civile, il Sindaco per il tramite della Direzione di Coordinamento.

Le funzioni di supporto saranno dotate di personale per il loro regolare funzionamento, così come previsto dal piano comunale di protezione civile, inoltre, se necessario, potranno essere incrementate di ulteriori risorse umane da ricercare tra il personale comunale tutto, dirigenti compresi, o tra personale esterno appartenente alle strutture operative o alle componenti del servizio nazionale della protezione civile (art. 4 e 10 della D.lgs. del 02 gennaio 2018, n. 1).

 

Dalla Residenza Municipale, il 20 febbraio 2021

Il Sindaco

Valentino Filippetti