Il Comune di Parrano approva il Bilancio di previsione 2021/2023

Gli investimenti principali previsti :                                                                         

   
FINNAZIAM.REG.LE DECORO URBANO GIOCHI 32600,00
   
   
PROGETTO SISTEMAZIONE ACQUE PIOVANE SP 52 4386,55
   
PROGETTO AURI SALVA E RICICLA L’ACQUA 4780,00
   
CONTRIBUTO REG.PSR 2014/2020  RISANAMENTO LOCALI VECCHIO FORNO 98000,00
   
MESSA IN SICUREZZA VIABILITA’ PEDONALE DI ACCESSOAREA DELLE TANE DEL DIAV. 50000,00
   
Progetto sistemazione, miglioramento e messa in sicurezza strada del Piano 500000,00
   
costruzione loculi 63600,00
UN BORGO DEL TERZO MILLENNIO 24000
FINANZIAMENTO DA PRIVATI 6000
   
   
   
   
TOTALE C/C 777366,55

Nello stesso consiglio comunale è stato autorizzato il Sindaco ad intervenire all’Assemblea Società Patto 2000 Soc.Cons. a.r.l. in liquidazione per riavvio Società ed in particolare :                                                                                         

  1. di autorizzare il Sindaco Valentino Filippetti a rappresentare nei lavori dell’assemblea della Società Patto 2000 SCARL- Soggetto Responsabile del Patto Territoriale Interregionale VATO convocata in videoconferenza per il giorno 16/03/2021 alle ore 16.00 .la“volontà” di revocare lo stato di liquidazione (ex art. 2383 Codice Civile) ;
  2. di prendere atto, per quanto di competenza, delle modifiche allo Statuto della Società Patto 2000, così come risulta dall’Allegato A al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale, affinché la società recuperi le condizioni di piena operatività del ruolo di soggetto responsabile come “previsto” all’art. 3 comma 2 e all’art. 4 del DM MiSE/MEF del 30 Novembre 2020, al fine di partecipare al prossimo bando ministeriale per l’assegnazione dei finanziamenti;
  3. di dare mandato al Sindaco , o suo delegato, di esprimersi favorevolmente in merito a tali modifiche in seno all’Assemblea dei soci della Società Patto 2000 scarl;

Ultimo punto trattato una mozione approvata all’unanimità Stop Global Warming” per combattere i cambiamenti climatici. Ecco il testo :               

MOZIONE STOPGLOBALWARMING.EU E INFORMAZIONE AI CITTADINI SULLE INIZIATIVE DEI CITTADINI EUROPEI

Premesso che

  • Le istituzioni europee hanno recentemente aggiunto il Carbon Pricing tra le priorità per combattere i cambiamenti climatici;
          La Commissione Europea, guidata da Ursula Von der Leyen, ha incluso un Meccanismo di Adeguamento del Carbonio alla Frontiera nelle sue proposte per il Green Deal Europeo;
         ●  La Presidenza Tedesca del Consiglio dellUnione Europea ha intenzione di proporre lintroduzione di una tassa minima e moderata sulle emissioni di CO2 e di espanderla a tutti i settori, superando il Sistema Europeo di Scambio di Quote di Emissione;
    ●  Il negoziato sul Multiannual Financial Framework, e sul Recovery Fund, concluso dai capi di Stato e di governo dellUnione Europea in data 21 Luglio 2020, prevede che nel primo semestre del 2021 la Commissione Europea proponga un Meccanismo di Adeguamento del Carbonio alla Frontiera come base per le risorse proprie dellUnione Europea.

Considerato che

  • è in corso una Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) denominata www.StopGlobalWarming.eu per combattere i cambiamenti climatici che deve raccogliere a livello europeo 1.000.000 di firme entro il 22 Aprile 2021, per essere presentata alla Commissione Europea e discussa dal Parlamento Europeo.

  •  LICE è uno strumento di democrazia partecipativa non ben conosciuto che permette ai cittadini europei di proporre cambiamenti legislativi concreti.

Considerato che

  •  è in corso una Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) denominata www.StopGlobalWarming.eu per combattere i cambiamenti climatici che deve raccogliere a livello europeo 1.000.000 di firme entro il 22 Aprile 2021, per essere presentata alla Commissione Europea e discussa dal Parlamento Europeo.

  •  L’ICE è uno strumento di democrazia partecipativa non ben conosciuto che permette ai cittadini europei di proporre cambiamenti legislativi concreti.

Rilevato che

 

  • Tale iniziativa è perfettamente in linea con gli obiettivi mondiali dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

 

Il consiglio comunale di Parrano

Impegna Il Sindaco e la giunta comunale a:

 

– Informare i cittadini di tale iniziativa;

– Consentire ai cittadini di poter firmare l’iniziativa StopGlobalWarming.eu presso gli uffici competenti, così come avviene oggi per le altre forme di iniziativa popolare: Referendum, Proposte di Legge di iniziativa popolare e delibere di iniziativa popolare;

– Pubblicare sul sito del Comune/Municipio/… il link a www.StopglobalWarming.eu , per analogia con quanto i Comuni già fanno offline relativamente alla possibilità di sottoscrivere leggi di iniziativa popolare e referendum presso l’ufficio anagrafe;

– Attivarsi a sostegno degli obiettivi dell’iniziativa dei cittadini europei, sia presso l’Amministrazione Comunale, le autorità regionali e nazionali, sia nell’ambito dei rapporti diretti con altri Municipi e Comuni italiani ed europei;

– Relazionare entro un mese prima del termine ultimo per la raccolta delle firme al Consiglio comunale sulle attività svolte.

 

 

 

 

 

PARRANO : il 17 febbraio 2021, Consiglio Comunale per Bilancio di Previsione 2021/2023

Il  Consiglio Comunale di Parrano è convocato il 17/02/2021 alle ore 18:00 presso la Casa Comunale per discutere e deliberare il seguente ordine del giorno

 

1)ESAME ED APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2021/2023 E RELATIVI ALLEGATI

2)Autorizzazione al Sindaco ad intervenire all’Assemblea Societa’ Patto 2000 Soc.Cons.
a.r.l. in liquidazione per riavvio Societa’,


3) Mozione “Stop Global Warming” per combattere i cambiamenti climatici.
                                                       

                                                                                IL SINDACO
                                                                         Valentino Filippetti

AVVISO ALLA CITTADINANZA SU SITUAZIONE COVID 19

Carissimi Concittadini e Concittadine,                                                                      quanto sta avvenendo in Umbria è estremamente serio. E’ evidente che c’è qualcosa che non ha  funzionato e non funziona. Ieri sera si è tenuta, a partire dalle 18,30, una lunga riunione in video conferenza della Presidente della Regione Umbria e i vertici Sanitari Regionali con i Sindaci Umbri.                                                                                                                                                     Conoscete le risultanze finali, con l’istituzione delle Zone Rosse in tutta la Provincia di Perugia e 6 Comuni della Provincia di Terni.

Al di la della giustezza delle scelte fatte sui Comuni rimane il fatto che la situazione è molto grave.                                                                                                                 Infatti oggi  di fatto sono stati chiusi gli ospedali per le normali attività. Anche ad Orvieto è stata presa questa decisione .

PER QUESTO VI RINNOVO L’INVITO ALLA MASSIMA ATTENZIONE NEL RISPETTO DELLE NORME PRECAUZIONALI E A LIMITARE GLI SPOSTAMENTI EXTRA COMUNE.

L’AMMINISTRAZIONE E’ A DISPOSIZIONE PER VENIRE INCONTRO A TUTTE LE PERSONE IN DIFFICOLTA’.

Il Sindaco

Valentino Filippetti

 

(https://www.orvietonews.it/cronaca/2021/02/08/sospese-le-attivit-chirurgiche-di-ricovero-programmate-e-le-attivit-ambulatoriali-rinviabili-84466.html

A seguito dell’ordinanza della Regione Umbria che, a fronte dell’attuale scenario epidemico di criticità che ha reso necessaria l’istituzione fino a domenica 21 febbraio di una “zona rossa rafforzata” per i comuni della provincia di Perugia e per sei comuni della provincia di Terni, la stessa Regione ha disposto a partire da lunedì 8 e fino a domenica 21 febbraio 2021 la sospensione con urgenza: 
– delle attività chirurgiche di ricovero programmate procrastinabili, comprese le prestazioni ALPI (libera professione);
– dell’attività di specialistica ambulatoriale procrastinabili e con classe di priorità D e P, comprese le prestazioni ALPI.
 
Verranno attivate, inoltre, le seguenti misure:
– chiusura di tutti gli accessi agli ospedali consentendo l’ingresso solo dall’entrata principale con sorveglianza e triage;
– sospensione delle visite ai degenti e limitazioni dell’accesso dei care-giver ai solo testati con tampone molecolare negativo;
– potenziamento misure di sorveglianza del personale;
– sorveglianza di tutti gli attuali degenti;
– tampone molecolare a tutti i pazienti in ingresso come già avviene, da ripetere nei negativi a distanza di 48 ore mantenendo l’isolamento degli ingressi.
 
Nelle strutture residenziali extraospedaliere si applicheranno le stesse misure in aggiunta a quelle già disposte con le circolari del 30 novembre e del 3 dicembre 2020 in merito a prevenzione e sorveglianza oltre che quelle specifiche di sorveglianza per le varianti disposte con la circolare del 31 gennaio 2021. 
 
Infine, verranno sospese tutte le visite salvo autorizzazioni specifiche per i care-giver da parte dei Direttori Sanitari e comunque potrà essere consentito l’accesso solo a soggetti con tampone molecolare negativo, con l’indicazione di chiare informazioni sui comportamenti per la sicurezza di ospiti e personale, da tenere anche al di fuori della struttura.
 
Lo comunica l’USL Umbria 2 ricordando che come emerso nelle recenti sedute della Cabina di Monitoraggio, tale contesto è caratterizzato da una rapida progressione dell’incidenza dei contagi, anche per la presenza di varianti (inglese e brasiliana) e di numerosi cluster ospedalieri e delle strutture extraospedaliere residenziali  territoriali che richiedono interventi tempestivi finalizzati alla limitazione della diffusione della circolazione virale, a ridurre la pressione sugli ospedali e ad aumentare la resilienza del Sistema sanitario.

 

Completato il progetto degli scuolabus a metano previsto nei programmi dell’Area Interna Umbria Sud Ovest Orvietano

All’interno del programma dell’Area Interna Umbria Sud Ovest Orvietano ci sono molti progetti che affrontano concretamente il problema ambientale e quello della diversificazione nell’approvvigionamento energetico puntando sulle energie alternative e sulla riduzione dei consumi.
Il Comune di Montegabbione ( capofila), il Comune di Monteleone di Orvieto e il Comune di Parrano hanno presentato un progetto per sostituire gli scuolabus diesel con nuove vetture alimentate a metano.
Contemporaneamente si prevedevano innovative stazioni di ricarica autonome in ciascuno dei tre Comuni.
I nuovi mezzi dovevano garantire, accanto a comfort e sicurezza ai massimi livelli per i ragazzi, un notevole beneficio ambientale ed economico, abbattendo drasticamente emissioni, consumi e costi di gestione.
I cinque scuolabus sono arrivati ad agosto del 2020 e con il nuovo anno scolastico hanno iniziato ad operare.
Nei giorni scorsi sono state attivare le colonnine di ricarica che permetteranno il rifornimento dei mezzi direttamente nelle rimesse comunali con un risparmio diretto di almeno il 30% sul costo alla pompa.
Oggi a Parrano abbiamo potuto fare la prima ricarica e possiamo dichiarare completato il progetto.
Vogliamo ringraziare il Comune di Montegabbione ed in particolare il geometra Emiliano Fastelli che si è sobbarcato gran parte del lavoro per arrivare al risultato finale. Cogliamo anche l’occasione per ribadire il grande valore del programma dell’Area Interna che sta dando un grande contributo per affrontare molti problemi del territorio con soluzioni molto innovative.

CONSIGLIO COMUNALE A PARRANO IL 25 GENNAIO : ISTITUITO IL CANONE UNICO PATRIMONIALE

 IL 25 GENNAIO ALLE 18 SI E’ TENUTO IL CONSIGLIO COMUNALE PER
DISCUTERE IL SEGUENTE ORDINE DEL GIORNO :
1) RETTIFICA RENDICONTO 2018-2019 IN ATTUAZIONE DELIBERAZIONE
N.128/2020 DELLA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO
PER L’UMBRIA
2) NOMINA REVISORE DEI CONTI PER IL TRIENNIO 2021/2024
3) REGOLAMENTO PER L’ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEL CANONE UNICO PATRIMONIALE. LEGGE 160/2019.  DECORRENZA 1° GENNAIO 2021
TUTTI I PUNTI SONO STATI APPROVATI