AVVISO PUBBLICO AGLI ESERCENTI GENERI PRIMA NECESSITA’ : ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L’ACCETTAZIONE DEI BUONI SPESA PER L’ACQUISTO DI BENI DI PRIMA NECESSITA’, RILASCIATI PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’.

IL COMUNE DI PARRANO

VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31.01.2020, con la quale è stato dichiarato, per mesi sei, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

VISTE le ordinanze successive ordinanze del Capo del Dipartimento della Protezione Civile;

VISTO il decreto legge del 17 marzo 202, n. 18 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per le famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

VISTO il decreto-legge 25 marzo 2020 n.19, recante “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

VISTA l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29.03.2020 con la quale si ripartiscono le risorse;

In considerazione dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus COVID-19, tenuto conto delle criticità d’ordine economico e sociale correlate,

INVITA

Gli esercenti di attività del settore “alimentare” e di “generi di prima necessità” operanti nel Comune di PARRANO a volere manifestare il proprio interesse all’accettazione di Buoni Spesa per l’acquisto di alimenti e/o beni di prima necessità in favore di cittadini e/o nuclei familiari in situazione di grave disagio economico.

Gli esercizi commerciali interessati all’iniziativa sono invitati a manifestare il proprio interesse entro 3gg dalla pubblicazione del presente avviso, tramite comunicazione da inviare all’indirizzo di posta elettronica  comune.parrano@postacert.umbria.it entro le 13,00 del 02.04.2020.

Il presente avviso pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente è da intendersi finalizzato alla ricezione di manifestazioni di interesse per favorire la partecipazione e consultazione del maggior numero di punti vendita potenzialmente interessati.

Le informazioni su modalità di accesso e contatti relativi all’iniziativa, che seguiranno al presente avviso, saranno rese note con successiva comunicazione.

                                                                                                          Il Sindaco

                                                                                                    Valentino Filippetti

PARRANO :: ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE CONCERNENTE LA TUTELA DELLA SALUTE E DELL’IGIENE PUBBLICA PER L’EMERGENZA SANITARIA COVID-19 – CHIUSURA DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA “SANTE DE SANCTIS” DI PARRANO

 

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

                                                                                                                                                                                                                              

                                                                      ORDINANZA

  1. 5 DEL 16.03.2020

PROT. 1153   DEL 16.03.2020

 

Oggetto: ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE CONCERNENTE LA TUTELA DELLA SALUTE E DELL’IGIENE PUBBLICA PER L’EMERGENZA SANITARIA COVID-19 – CHIUSURA DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA “SANTE DE SANCTIS” DI PARRANO

 

                                                                           IL SINDACO

Visto il Decreto Legge del 23 Febbraio 2020, n° 6, il cui contenuto riguarda le Misure Urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da  CoronaVirus ovvero CODIV–19 e, in particolare l’articolo 3;

 

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 Febbraio 2020, recante “Disposizioni attuative del Decreto-Legge del 23 Febbraio 2020, n° 6. Recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da CODIV-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n° 45 del 23  Febbraio 2020;

 

 Visto il Decreto del Presidente del Consiglio di Ministri del 25 Febbraio 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del  Decreto-Legge 23 Febbraio 2020 n° 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da CODIV-19”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n° 47 del 25 Febbraio 2020;

 

Visto  il   Decreto del Presidente del Consiglio dei  Ministri del 01 Marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del D.L 23-Febbraio 2020 n° 6” , pubblicato in Gazzetta Ufficiale n° 52 del 01-03-2020;

 

Visto il susseguirsi dei successivi numerosi  Decreti adottati  dal Presidente del Consiglio di Ministri e da ultimo DCPM del 09 Marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative  del Decreto- Legge 23 Febbraio 2020 n° 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e di gestione dell’emergenza epidemiologica da CODIV-1, applicabili all’intero territorio nazionale” pubblicato in G.U. n° 62 del 09 Marzo 2020;

 

Viste le linee guida predisposte dalla Regione Umbria e dall’Azienda  Sanitaria Locale;

 

Considerato che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il 30 Gennaio 2020 l’epidemia da CODIV-19 un emergenza di sanità pubblica  di rilevanza internazionale;

 

Vista la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 Gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivati da agenti virali trasmissibili;

 

Considerati l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale tanto che in data 11 marzo 2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato “pandemia” il coronavirus;

 

Visto l’articolo 54 e successive integrazioni e modifiche,  del D.lgs 18/08/2000 n° 267/2000 TUEL (Testo Unito degli Enti Locali),  con  cui si conferiscono particolari poteri al Sindaco in materia Statale in particolare, il comma 4° “prevede il potere del Sindaco di adottare provvedimenti contingibili e urgenti, nel rispetto dell’ordinamento, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana”;

 

Visto: l’articolo 50 del D.lgs 18/08/2000 n° 267/2000 TUEL e ss.mm.ii (Testo Unito degli Enti Locali), che prevede che “ in caso di emergenze sanitarie o di  Igiene Pubblica,  il Sindaco può emettere provvedimenti ovvero ordinanze di carattere contingibile ed urgente”;

 

Considerato: che l’organo monocratico dell’Ente ovvero il Sindaco nella qualità di Ufficiale di Governo è preposto tra i vari compiti ad adottare tutti quei provvedimenti ritenuti necessari al fine di tutelare la sicurezza e l’integrità fisica nonché la salute delle persone, che si trovano all’interno della propria comunità locale;

 

Visto: lo Statuto dell’Ente Locale;

 

Visto che nell’Istituto della scuola Primaria e dell’Infanzia  “SANTE DE SANCTIS” DI PARRANO  il personale Ata continua a recarsi regolarmente a lavoro;

 

Considerato  necessario prevedere una ulteriore misura preventiva a livello locale, che comporti la chiusura completa dell’istituto scolastico sopra menzionato, riferita anche al personale dipendente Ata , al fine di tutelare la sicurezza e l’integrità fisica nonché la salute dei lavoratori, nonché garantire tutte le prescrizioni contenute nei Decreti adottati dal Consiglio  dei Ministri;

 

ORDINA

–         Per le motivazioni espresse in premessa, l’immediata chiusura fino al

 03 Aprile 2020, salvo ulteriore proroga, della scuola Primaria e dell’Infanzia  “SANTE DE SANCTIS” DI PARRANO

                                                                      DISPONE

 che, nel periodo di chiusura, l’Ufficio Tecnico comunale effettui controlli dell’edificio scolastico adottando tutte le misure necessarie relative al rispetto delle norme previste dall’attuale emergenza sanitaria.

 

A norma dell’art. 3 comma 4 della Legge  241/1990, si mette a conoscenza che,   avverso la presente Ordinanza in applicazione della Legge 1199/1971, chiunque vi abbia interesse, potrà ricorrere, entro 30 giorni dalla notifica al Prefetto di Terni, oppure in alternativa al  TAR dell’Umbria entro il termine di 60 giorni come previsto dalla Legge n° 1034/1071;

 

In relazione al disposto dell’art. 37 comma 3° D.lgs. n° 285/1992, sempre nel termine di 30 giorni, può essere proposto ricorso al Sindaco del Comune in intestazione.

 

Gli Agenti della Forza Pubblica,  la Polizia Locale e chiunque altro vi è tenuto, sono incaricati di far osservare le prescrizioni anzidette;

 

La presente Ordinanza è resa pubblica mediante affissione all’Albo Pretorio on line di questo Comune;

Il mancato rispetto delle prescrizioni  contenute dalla presente Ordinanza comportano l’applicazione delle  Sanzioni Amministrative e Penali;

I trasgressori saranno differiti all’Autorità Giudiziaria competente per l’inottemperanza ai sensi dell’articolo 650 del c.p.

 

Il presente provvedimento dovrà essere notificato alla Prefettura di Terni, all’Istituto Comprensivo “ LAPORTA DI FABRO”, al Comando Stazione dei Carabinieri di Fabro.

 

 

 

                                                                                          Il Sindaco

                                                                                     Valentino Filippetti

                                                                                                                         

                                                                                                   

PARRANO 11 MARZO 10,30 apertura Bando pubblico per l’affidamento del servizio di trasporto verso i mercati locali di Fabro e il mercato contadino di Parrano

PARRANO l’ 11 MARZO 10,30 ci sarà l’apertura delle offerte per il  Bando pubblico per l’affidamento del servizio di trasporto verso i mercati locali di Fabro e il mercato contadino di Parrano