Il 24 Ottobre riapre l’ambulatorio medico presso il Palazzo Comunale

Ci è stato comunicato dal dott Massimo Marchino , Direttore del Distretto di Orvieto della ASL Umbria 2 che è stato dato un incarico al dott Federico Tedeschini per ricoprire il ruolo di medico presso il Comune di Parrano. E’ un incarico straordinario di alcuni mesi in attesa che si tenga il concorso per coprire la zona carente determinatasi con il pensionamento di ben tre medici.

Sono stati mesi difficili, nei quali i nostri concittadini sono andati incontro a non poche difficolta. 

La soluzione trovata è molto valida e cogliamo l’occasione per ringraziare il dott Massimo De Fino direttore dell’ASL Umbria 2, il dott. Massimo Marchino direttore del Distretto di Orvieto, l’assessore regionale Coletto che ci ha ricevuto nel pieno della crisi insieme al Direttore Regionale D’Angelo.

Tutto è bene quel che finisce bene anche se dobbiamo continuare a chiederci e a impegnarci sul perchè ci sia questa carenza di Medici di Medicina Generale, di Guardie Mediche e molte altre figure fondamentali per la medicina territoriale.

Voglio anche ringraziare i miei colleghi Sindaci dei Comuni dell’Alto Orvietano che ci hanno sostenuto, i medici pensionandi che hanno continuato a dare una mano e tutto il personale del distretto di Fabro Scalo che ci ha assistito in ogni modo

AVVISO PUBBLICO PER L’ASSEGNAZIONE DI BUONI SPESA O FORNITURA DI GENERI DI PRIMA NECESSITA’ RIVOLTO A PERSONE CHE VERSANO IN STATO DI GRAVE DISAGIO ECONOMICO – MISURE DI CONTENIMENTO EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 –III BANDO e MODELLO DOMANDA

Richiamata:
– l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020, “Ulteriori
interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario
connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”, con la quale sono stati
assegnati ai Comuni i fondi per l’acquisizione di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi
alimentari e beni di prima necessità;
– la delibera di giunta n.61 del 19/08/2021 ha disposto di attivare, l’assegnazione di buoni spesa da
destinare alle famiglie che, a causa dell’emergenza Covid 19, versano in gravi difficoltà
economiche;
– la determinazione n.417 del 27/10/2021 di approvazione e pubblicazione del II Avviso pubblico ai
cittadini per la richiesta dei Buoni spesa alimentari;
Dato atto che
-è volontà di questa Amministrazione dare attuazione alle misure urgenti di solidarietà alimentare e
di sostegno alle famiglie attraverso la pubblicazione di un terzo Avviso per l’assegnazione dei
Buoni spesa alimentari per l’importo residuo ;
SI RENDE NOTO
– Che può essere presentata domanda per accedere alla graduatoria di assegnazione ai nuclei
familiari residenti nel Comune di Parrano, in condizione di grave disagio economico, di BUONI
SPESA, finalizzati a fronteggiare le esigenze primarie legate all’approvvigionamento di generi
alimentari a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, da utilizzare esclusivamente presso gli
esercizi commerciali del Comune di Parrano aderenti all’iniziativa come da elenco pubblicato sul
sito dell’Ente.
Si considera nucleo la famiglia anagrafica intesa come insieme di persone legate da vincolo di
matrimonio, parentela, vincoli affettivi, adozione o tutela, coabitanti ed aventi la stessa residenza;
– Che il buono spesa è il titolo di acquisto corrispondente ad un determinato valore monetario che
legittima il beneficiario ad accedere alla rete di punti vendita convenzionati nel territorio comunale
per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità.
REQUISITI PER L’ACCESSO
RESIDENZA
Possono presentare richiesta di ammissione all’avviso tutti i cittadini residenti nel Comune di
Parrano;
 SITUAZIONE ECONOMICA
Il richiedente, alla data di presentazione della richiesta, deve autodichiarare all’interno del modulo,
di essere residente che si trova a non avere risorse economiche disponibili per poter provvedere
all’acquisto di generi di prima necessità.
Sono in ogni caso esclusi dal buono spesa i percettori di sostegno pubblico statale di importo
superiore a € 800,00.
A tal fine viene verrà predisposta relativa graduatoria.
CRITERI PER LA FORMULAZIONE DELLA GRADUATORIA
La graduatoria dei soggetti ammessi al beneficio sarà formulata applicando il seguente schema di
punteggio:
Per i richiedenti appartenenti alle categorie sopra elencate viene operata una decurtazione del 50%
del punteggio nei casi in cui gli stessi risultino già assegnatari di qualsivoglia altra forma di
CRITERI PUNTEGGI DA
ASSEGNARE
1 NUCLEI FAMILIARI CHE NON SONO TITOLARI
DI ALCUN REDDITO
30 punti
2 NUCLEI FAMILIARI MONOREDDITO o
PLURIREDDITO IL/I CUI PERCETTORE/I
HANNO PERSO IL POSTO DI LAVORO – PER
CAUSE NON RICONDUCIBILI A
RESPONSABILITA’ DEL LAVORATORE –
SUCCESSIVAMENTE ALLA DATA DEL
31/01/2020
20 punti
3 NUCLEI FAMILIARI MONOREDDITO DI
LAVORATORI AUTONOMI, PROFESSIONISTI,
SOCI LAVORATORI E DITTE INDIVIDUALI CHE
ABBIANO REGISTRATO UN CALO DEL
FATTURATO COME CONSEGUENZA DELLA
CHIUSURA O DELLA RESTRIZIONE DELLA
PROPRIA ATTIVITA’ A SEGUITO DELLE
NORME RESTRITTIVE ATTE AL
CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DERIVANTE
DALL’EPIDEMIA COVID-19.
10 punti
sostegno pubblico ( RdC, Rei, Naspi, Indennità di mobilità, Cassa integrazione e altre forme di
sostegno previste anche in funzione della specifica situazione di emergenza sanitaria).
MODALITA’ DI ASSEGNAZIONE
Il buono spesa è una tantum e l’importo è determinato come segue
COMPOSIZIONE DEL NUCLEO
FAMILIARE
IMPORTO
NUCLEI fino a 1 persone € 100,00
NUCLEI fino a 2 persone € 200,00
NUCLEI fino a 3 persone € 300,00
NUCLEI fino a 4 persone € 400,00
NUCLEI con 5 persone o più € 500,00
MODALITA’ DI UTILIZZO DEL BUONO SPESA
Gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa saranno comunicati al momento dell’assegnazione
dei Buoni spesa;
Il beneficiario, in sede di istanza indica l’esercizio commerciale presso il quale spendere il buono
spesa. In caso di mancata indicazione, l’esercizio commerciale viene indicato dal Comune in base
alla minor distanza dalla propria residenza.
Il beneficiario è responsabile della veridicità delle dichiarazioni rese in sede di istanza e passibile di
denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di false
dichiarazioni.
Il beneficiario è altresì responsabile, unitamente all’esercente, del corretto utilizzo del buono spesa
ed è tenuto a conservare gli scontrini fiscali da produrre all’Ente nell’eventualità che vengano
richiesti.
Ai fini dell’assegnazione del buono spesa si comunica che la presentazione delle istanze da parte
dei singoli cittadini dovrà pervenire entro le ore 13.00 del giorno 03/11/2022.
INFORMAZIONI
Per ogni ulteriore informazione, gli interessati potranno contattare gli Uffici comunali dal lunedì al
venerdì esclusivamente dalle 09,00 alle 13,00 ai seguenti numeri: Tel. 0763838751 int.1 e 4

=========================================================================

AL COMUNE DI PARRANO

VIA XX SETTEMBRE 1

05010 PARRANO TR

TEL: 0763838751 FAX: 0763838520

pec: comune.parrano@postacert.umbria.it

mail: sindaco@comune.parrano.tr.it

 

 

OGGETTO: DOMANDA BUONI SPESA A NUCLEI FAMILIARI IN CONDIZIONE DI DISAGIO

                     ECONOMICO – MISURE DI CONTENIMENTO EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA

                        DA COVID-19- III AVVISO

 

__l__sottoscritto/a____________________________________

CHIEDE

di accedere all’assegnazione dei “Buoni Spesa Emergenza COVID-19”, destinati agli aiuti alle famiglie residenti nel comune di Parrano e da utilizzare presso gli esercizi commerciali del territorio comunale aderenti all’iniziativa, come da apposito elenco già pubblicato sul sito dell’Ente in data 31.03.2020  e in via di aggiornamento:

A tal fine, consapevole delle sanzioni penali e della decadenza dai benefici conseguiti, nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, ai sensi degli art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445,

DICHIARA

 

  • di essere nata/o a________________________ ( ) il __________   
  • f. ______________________;
  • di essere residente a___________________ Via ________________________N. _____ e di avere il seguente recapito di tel./cell.___________________________ al quale l’Ente dovrà rivolgersi per tutte le comunicazioni;
  • il numero dei componenti del proprio nucleo familiare è di n. ___ persone (di cui disabili, minori) rappresentato da:

 

Parentela

Cognome e nome

Luogo di nascita

Data di nascita

           NOTE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • di trovarsi in stato di disoccupazione, a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, dalla data _________________ si            no                    
  • di trovarsi in stato di disagio socio-economico, per inattività lavorativa/chiusura esercizio commerciale, a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, dalla data del _________________ a tutt’oggi si            no                
  • DI NON AVER PERCEPITO FORME DI SOSTEGNO AL REDDITO DA PARTE DELLO STATO SUPERIORE A 800.00 EURO                      si

 

  • di percepire forme di sostegno al reddito si 

 in caso affermativo specificare quale e la data_______________________;

  • Di indicare il nominativo dell’esercizio commerciale prescelto per l’utilizzo del buono spesa assegnato: ________________________________________________;
  • di essere informato/a come da specifica in calce, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente istanza/dichiarazione viene resa.

 

Parrano_____________________

 

      Firmato

 

__________________________

Si allega:

 

Allegati obbligatori:

– Copia fotostatica del documento di identità.

 

ATTENZIONE: CONTROLLI SULLA VERIDICITA’ DELLE DICHIARAZIONI

 

L’Amministrazione, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000, è tenuta a controllare il contenuto delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e degli atti di notorietà (pertanto anche le dichiarazioni in merito alle condizioni reddituali), verificando la veridicità dei dati e delle situazioni dichiarate dagli interessati.

Si ricorda che nel caso di dichiarazioni non veritiere, l’Amministrazione deve immediatamente dichiarare decaduto dal beneficio il soggetto che ha dichiarato il falso e trasmettere gli atti all’autorità giudiziaria.

 

 

PARRANO, Consiglio Comunale il 21 Ottobre

COMUNE DI PARRANO                                                          PROVINCIA DI TERNI

IL SINDACO
VISTO L’ART. 50 del D.L.gs. 267/2000.

 E’ CONVOCATOLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE IN SESSIONE ORDINARIA
NELLA CONSUETA SALA DELLE ADUNANZE PER LE ORE 18,30 – DEL 21 OTTOBRE
2022 PER DISCUTERE SUGLI AFFARI DI COMPETENZA E DI CUI AL SEGUENTE
ORDINE DEL GIORNO
1.CONVENZIONE TRA I COMUNI DEL TERRITORIO DELL’ORVIETANO PER LA
PROGETTAZIONE E L’ATTUAZIONE DELLA STRATEGIA DELL’AREA INTERNA SUD
OVEST ORVIETANO. ATTO DI PROROGA
2.REGOLAMENTO GENERALE IN MATERIA DI ENTRATE COMUNALI- ADOZIONE
3.REGOLAMENTO SULLA COLLABORAZIONE TRA CITTADINI E AMMINISTRAZIONE
PER LA CURA, LA RIGENERAZIONE E LA GESTIONE CONDIVISA DEI BENI COMUNI
URBANI-APPROVAZIONE
IL SINDACO
Valentino Filippetti

Little Free Library a Parrano

 

Domenica 9 ottobre  alle ore10 il Comune di Parrano inaugurerà la prima “Little Free Library” nella regione Umbria.

DI cosa si tratta? L’idea è partita dagli USA, dove l’organizzazione no profit Little Free Library promosse nel 2009 la prima “casetta” (come quelle utilizzate per gli uccelli) che ospita libri accessibili a tutti  gratuitamente e creò la prima rete che associa tutte le Little free library esistenti nel mondo.  

Anche Parrano oggi entra nell’associazione che attualmente conta oltre 20.000 micro librerie, distribuite nel mondo e inauguriamo la nostra prima “Little free library”.

Da tutto il mondo, grazie alla mappatura effettuata con le coordinate GPS, chiunque potrà scovare la nostra casetta.

Basterà che i residenti e i passanti aprano lo sportello della casetta e prendano in prestito un libro gratuitamente, ma ad una condizione: sostituire il libro prelevato con un altro libro.

Il motto che campeggia su tutte le “Little free libraries” infatti è “TAKE A BOOK. RETURN A BOOK” (prendi un libro ma lasciane un altro).

In questo modo Parrano intende dare il suo contributo per promuovere la lettura e la cultura della condivisione. La condivisione dei libri favorisce lo scambio di opinioni e di esperienze tra gli abitanti e tra le generazioni, crea momenti di incontro e socialità, rafforza il senso di comunità del nostro piccolo borgo.

Cosa chiediamo ai cittadini? Sarà sufficiente venire al parco e portare un libro (magari non troppo squinternato) da donare alla comunità