< >

< -- ° -- >AVVISO AI FORNITORI - CODICE UNIVOCO FATTURAZIONE ELETTRONICA
Scarica avviso in .pdf concernente le modalità di fatturazione elettronica ed il relativo codice univoco
Costituzione Consorzio Strada Vicinale di Manziano
Documenti relativi alla costituzione del Consorzio e Documenti Assemblea 20 giugno 2014
VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA DEL CONSORZIO STRADE MANZIANO DEL 21/11/2020
Leggi tutto

Featured

PARRANO, primo giorno applicazione GREE PASS

Il primo giorno di applicazione del green pass a Parrano si è svolto senza problemi in tutti gli uffici pubblici. Presso l’amministrazione Comunale tutti i dipendenti hanno il gree pass. Comunque  gli uffici comunali sono stati chiusi per quattro giorno e cosi sarà per la prossima settimana. I cittadini avranno accesso il lunedi e il sabato e su appuntamento tutti gli altri giorni

Questo il link del decreto sindacale file:///C:/Users/UTENTE/Downloads/DECRETO_N._5_DEL_14.10.2021.PDF

Featured

PARRANO, consiglio comunale di insediamento il 15 ottobre alle 18,30

 

Il 15 ottobre si riunisce per la prima volta il Consiglio Comunale di Parrano. Questi i punti all’ordine del giorno :

1) Esame delle condizioni di candidabilità, eleggibilità e compatibilità degli eletti;

2) Giuramento del Sindaco;

3) Comunicazione della nomina della Giunta Comunale e del Vicesindaco;

4 )Presentazione delle linee programmatiche di mandato.

5) Costituzione gruppi consiliari e designazione dei rispettivi capigruppo.

6)Elezione della Commissione comunale per la formazione e l’aggiornamento degli Albi dei Giudici Popolari delle Corti di assise e delle Corti di assise d’appello.

7) Elezione Commissione Elettorale comunale.

8) Ratifica variazione bilancio –DGC N.63 DEL 31/08/2021

9) Variazione di Bilancio ai sensi art.175 TUEL

        10) Adesione alle iniziative delle Università Italiane del 29 ottobre 2021 in preparazione di COP 26   di GLASGOW.

 

Featured

DAL 20 SETTEMBRE CHIUSA STRADA PER MANZIANO

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

 

Ord. n. 60 /  del 17 settembre 2021

 

Prot. n.  3997 del 17 settembre 2021

 

IL SINDACO

PREMESSO che sono in corso i lavori di ripristino della strada vicinale ad uso pubblico di “Casa Balda” eseguiti dall’Agenzia Forestale Regionale Umbria (AFOR) con sede in Perugia (PG) Via Pietro Tuzi, 7.

 

CONSIDERATO che si rende necessario, al fine di consentire un efficiente svolgimento dei lavori in parola, disporre il divieto di transito sulla strada in argomento ai non residenti e lungo tutto il tratto a partire dal guado del Fosso del Bagno in direzione Loc. Manziano.

 

VISTO l’art. 5 e l’art. 6 del D.l.vo 30 aprile 1992 n° 285 e successive modificazioni e integrazioni.

 

VISTO il D.l.vo  18/08/2000 n° 267.

 

ORDINA

 

Il DIVIETO DI TRANSITO A TUTTE LE CATEGORIE DI VEICOLI SULLA STRADA VICINALE AD USO PUBBLICO DENOMINATA “CASA BALDA”  DAL TRATTO DENOMINATO FOSSO DEL BAGNO IN DIREZIONE LOC. MANZIANO,  E IN ENTRAMBE LE DIREZIONI DI MARCIA.

A PARTIRE DA LUNEDI’ 20 SETTEMBRE 2021 E FINO ALLA CONCLUSIONE DEI LAVORI.

IL DIVIETO DI CUI AL PRESENTE PROVVEDIMENTO NON SI APPPLICA AI RESIDENTI E AI FRONTISTI.

DISPONE INOLTRE

 

  • Che la presente ordinanza venga resa nota al pubblico mediante l’installazione, a cura della ditta esecutrice dei lavori, della segnaletica prescritta e la pubblicazione all’Albo pretorio del Comune di Parrano.
  • Che sia consentita l’operatività ai veicoli di soccorso e di emergenza.
  • Che gli Agenti della Polizia Locale e delle altre forze di Polizia Stradale curino l’applicazione e l’osservanza del presente provvedimento.

 

Avverso il presente atto è ammesso ricorso giurisdizionale al T.A.R. Umbria da proporsi nelle forme e nei termini  (60 giorni dalla pubblicazione del presente atto presso l’Albo Pretorio del Comune di Parrano) previsti dalle norme vigenti oppure, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica da proporsi nelle forme e nei termini (120 giorni dalla pubblicazione del presente atto presso l’Albo Pretorio del comune di Parrano) di cui al D.P.R. 24 novembre 1971 n. 1199.

La presente ordinanza verrà comunicata:

Al Comando Stazione Carabinieri di Fabro

Parrano, lì 17 settembre 2021

 

 Il SINDACO

VALENTINO FILIPPETTI

Featured

Avviso pubblico per la candidatura alla frequenza di TIROCINI extracurriculari nei settori CULTURA e TURISMO

Ai sensi della DGR 244/2021 Finanziato dal P.O.R. Programma Operativo Regionale F.S.E. (Fondo Sociale Europeo) Umbria 2014-2020 OB. “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” Asse III “Istruzione e Formazione” Priorità di investimento 10.3-R.A. 10.4- Azione 10.4.7 – Intervento specifico 10.4.7.1.A Scheda GE.O 5.1.5.1 Tirocini extracurriculari 

GRADUATORIA FINALE DEI CANDIDATI SELEZIONATI

Featured

Gaio Fratini a  Parrano

Domenica 12, alle ore 17.00,  nella piazzetta a lui intitolata, a Parrano, la terra del padre Gaetano, poeta e magistrato, il grande poeta Gaio Fratini (1921-1999), è ritornato in un libro Il mio primo centenario, Futura Libri, che lo ricorda con dovizia di testimonianze e di immagini come il ”principe degli epigrammisti” e firma illustre di decine di giornali e di programmi  Rai. Dopo i saluti del sindaco Valentino Filippetti, del Consigliere della Provincia  di Terni Isabella Tedeschini, del figlio Marco Fratini  e  del presidente  della Società Operaia Roberto Todini, il  giornalista e scrittore Antonio Carlo Ponti, curatore del volume ha illustrato  la portata culturale quale omaggio a un umbro di  eccezionale valore cui  va riconosciuto il posto giusto nella  letteratura  italiana del secondo Novecento.  A seguire ne hanno parlato lo scrittore e giornalista di “Repubblica” Filippo Ceccarelli, autore della bella prefazione, e i professori Giuseppe M. Della Fina e Giancarlo Baffo. E’ stato  proiettato un documentario di Velio Baldassare estratto dalle Teche Rai che è intervenuto.. Dal libro emerge che il poeta è tuttora vivo nei suoi versi coraggiosi  e nel ricordo di quanti lo lessero ammirati e gli vollero bene. Nel suo intervento Filippo Ceccarelli ha ricordato come Gaio sia stato un anticipatore che ha saputo cogliere il cambiamento portato dalla crisi delle grandi ideologie.

 

Featured

PARRANO e SAN VENANZO, al via il rinnovo della rete di illuminazione pubblica con un risparmio sul consumo di energia di 407.500 kWh/anno

Con la sostituzione a led degli apparecchi di illuminazione di Parrano ha preso il via il rinnovamento dell’intera rete pubblica dei due paesi frutto di una doppia collaborazione.

Infatti Parrano e San Venanzo hanno deciso di agire insieme predisponendo un progetto comune e hanno attivato, attraverso un project financing, la collaborazione con imprese private  che investiranno 670.000 euro e gestiranno il servizio in concessione.

Ecco i principali punti dell’iniziativa:

  1. trasformazione completa dell’impianto di Pubblica Illuminazione di Parrano e San Venanzo a LED con la sostituzione di 1.019 apparecchi e di parte dei pali;
  2. aumento del confort visivo con il contestuale abbattimento dell’inquinamento luminoso, ottenuto attraverso la modifica delle altezze dove necessario e l’applicazione di specifiche caratteristiche Fotometriche a seconda dell’area da illuminare;
  3. aumento della sicurezza stradale grazie ad uno studio particolareggiato – via per via, strada per strada – che consentirà di aumentare i livelli di illuminamento anche rispetto ai limiti imposti dalla normativa di settore: ci sarà più luce nonostante il risparmio;
  4. Messa a norma elettrica con rifacimento delle linee dorsali per i 5 cimiteri di San Venanzo e i 2 di Parrano (quello di Frattaguida sarà elettrificato) con totale conversione a LED. Punti luce votiva San Venanzo n. 976, Parrano n. 554;
  5. certezza nella gestione e nella programmazione degli interventi di controllo: nel contratto è prevista un vero e proprio piano di servizio con un Call-Center dedicato con un sistema di rilevamento e pianificazione degli interventi 24H. Il piano di gestione prevede interventi certi a partire da poche ore al massimo di tre giorni a seconda della gravità della situazione;
  6. messa in sicurezza elettrica di tutti gli impianti e di tutte le linee elettriche;
  7. piena assunzione di responsabilità civile e penale da parte del gestore concessionario grazie a verifiche periodiche e interventi di manutenzione programmata;
  8. riqualificazione delle principali emergenze storico – architettoniche: nel centro storico di Parrano verranno installate nuove lanterne mentre nei centri storici del territorio di San Venanzo verranno effettuati dei relamping in modo da mantenere la struttura esistente installata;
  9. Verranno risparmiate a valle degli interventi di riqualificazione 206 tonnellate di CO2 grazie ad un risparmio sul consumo di energia di 152.000 kWh/anno per il comune di Parrano e 255.500 kWh/anno per il comune di San Venanzo rispetto agli attuali costi: tutto aumentando il livello e la qualità della luce.
  10. verranno installate telecamere per sorvegliare l’accesso ai paesi.

 

Featured

PARRANO, risolta la crisi idrica del Centro Storico

Dopo 4 giorni di intenso lavoro delle squadre dell’ASM e dei tecnici della SII è stata ridata l’acqua al Centro Storico e a via Osteria. La soluzione trovata è provvisoria, perchè si basa sulla riattivazione della vecchia linea che alimentava le fontane pubbliche e che era stata dismessa. Infatti i numerosi interventi effettuati per rimuovere le ostruzione sul tratto di acquedotto che fornisce il Centro Storico non erano stati risolutivi. Il problema di fondo rimane. Dobbiamo ringraziare Roberto Massarelli della SII e Diego Belli dell’ASM e con loro i tecnici e tutti i lavoratori delle squadre intervenuti che non si sono risparmiati nei giorni scorsi. Un ringraziamento va anche ai cittadini interessati che hanno sopportato consapevolmente le difficoltà. L’Amministrazione Comunale è impegnata in un confronto con la SII per risolvere definitivamente il problema emerso fin dal 2012.

Featured

PARRANO,TARIFFE TARI 2021

In questi giorni i nostri uffici stanno procedendo alla bollettazione degli avvisi di pagamento della TARI 2021.

Le novità più importanti sono state introdotte da ARERA con le seguenti deliberazioni:

  • 443 del 31/10/2019 che ha definito i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento del servizio integrato dei rifiuti, per il periodo 2018-2021, approvando il “Metodo Tariffario per il servizio integrato di gestione dei Rifiuti” (MTR). In merito alla procedura di approvazione del Piano, prevede all’art. 6, che sulla base della normativa vigente, il gestore predispone annualmente il Piano economico finanziario, secondo quanto previsto dal MTR, e lo trasmette all’Ente territorialmente competente AURI;

 

  • 493/2020/R/rif del 24/11/2020 ARERA introduce nuovi parametri per la determinazione dei costi da inserire nel PEF TARI per l’anno 2021.

 

I principi regolatori della definizione del Piano Finanziario sono la “predisposizione ed aggiornamento del metodo tariffario per la determinazione dei corrispettivi del servizio integrato dei rifiuti e dei singoli servizi che costituiscono attività di gestione, a copertura dei costi di esercizio e di investimento, compresa la remunerazione dei capitali, sulla base della valutazione dei costi efficienti e del principio «chi inquina paga»” ai sensi dell’art. 1 comma 527 lettera f) della legge 27/12/2017 n. 205 e la “diffusione della conoscenza e della trasparenza delle condizioni di svolgimento dei servizi a beneficio dell’utenza e la tutela dei diritti degli utenti” ai sensi dell’art. 1 comma 527 lettera c) della legge 27/12/2017 n. 205, anche tramite la valutazione di reclami, istanze e segnalazioni presentate dagli utenti e dai consumatori, singoli o associati.

 

Visto lo schema di Piano economico finanziario (PEF) del servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2021, predisposto ai sensi della citata deliberazione dell’ARERA 443/2019/R/rif, dal soggetto gestore, acquisito agli atti ed integrato con i costi comunali, già approvato dal competente Ente di governo dell’Ambito, con Deliberazione n. 6 del 22/06/2021 da cui risulta un costo complessivo di € 128.321,00;

Atteso pertanto che sulla base del suddetto PEF risulta che il costo complessivo del servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati per l’anno 2021 pari ad € 128.321,00, così composto:

-ammontare dei costi imputabili alla quota fissa della tariffa è pari a € 57.605,00

-ammontare dei costi imputabili alla quota variabile della tariffa è pari ad € 70.716,00

Nell’approvazione del PEF 2021 si è Preso atto della volontà dell’Amministrazione Comunale di ridurre il PEF 2021 per la parte dello scostamento atteso dei costi variabili di cui all’art.7 bis del MTR COVID-19 pari a € 6291,00 e la rata annuale di conguaglio relativa ai costi variabili in applicazione dell’art. 107, comma 5 del D.L. 18/2020 pari a € 1629,00 per un totale di € 7920,00 :

questo importo non viene posto a carico delle tariffe TARI utilizzando a copertura  ma completamente coperti con i contributi per le funzioni fondamentali ai sensi dell’articolo 106 del dl 34, e poi dall’art. 39 del DL 104.

Dal Piano economico finanziario così rideterminato, relativo ai costi di gestione del servizio rifiuti, emergono costi complessivi per l’anno 2021 di €120.401,00, così ripartiti:

-COSTI FISSI                 €. 57605,00

-COSTI VARIABILI                    € 62796,00

 

 

Si è riusciti a garantire costi complessivi a carico delle tariffe TARI più bassi rispetto al PEF dell’Autorità d’Ambito ma rimane il problema della nuova metodologia di suddivisione tra costi fissi e variabili che vedono l’aumento dei secondi sui primi.

 

In termini pratici questo ha inciso sulla determinazione dei costi da ripartire nel piano tariffario del Comune, che vedono un aumento dell’incidenza della parte variabile piuttosto che la parte fissa.

 

Le tariffe che ne conseguono sono leggermente aumentate per la parte  variabile, riferita ai componenti nucleo familiare per le utenze domestiche e per le utenze di tipo non domestico dove la quota variabile ha maggior peso rispetto ai mq dei fabbricati.

 

L’amministrazione comunale ha perciò messo in atto ulteriori provvedimenti tesi a calmierare questi aumenti:

 

Oltre alle agevolazioni ordinarie ormai consolidate nel calcolo delle tariffe TARI che questa Amministrazione è riuscita a mantenere si è approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.16 del 27/07/2021 un “Regolamento straordinario” che norma il riconoscimento di uno sgravio pari al 50% per le utenze non domestiche, più colpite dalla pandemia anche a seguito delle ripetute chiusure e che a sua volta sono le più colpite anche  dall’aumento tariffario per la diversità di distribuzione tra costi fissi e variabili dovuti dal PEF 2021 di ARERA.

 

 

Featured

PARRANO : il 19 agosto ultimo consiglio comunale prima delle elezioni del 3 e 4 ottobre

IL CONSIGLIO COMUNALE E’ CONVOCATO IN SESSIONE ORDINARIA  NELLA CONSUETA SALA DELLE ADUNANZE  PER LE ORE 18,30 – DEL 19 AGOSTO 2021  PER DISCUTERE SUGLI AFFARI DI COMPETENZA E DI CUI AL SEGUENTE:                                                                                                                                                                                                         ORDINE DEL GIORNO
1) Approvazione Piano Operativo Unione dei Comuni.
2) Bozza convenzione affidamento Impianti Sportivi.
3) Ridefinizione rete sentieristica , proposta del Comune di Parrano
IL SINDACO
Valentino Filippetti

____________________________________________________________________________________________________________________

Cari Concittadini, care Concittadine,                                                                                                                                       con il consiglio comunale del 19 agosto 2021 si chiude l’attività dell’assise del nostro paese. Ci siamo riuniti 42 volte, quasi tutti i mesi, anche in periodo di Covid, con le dovute precauzioni.                                                                                         Mi corre l’obbligo di ringraziare tutti i consiglieri che hanno assicurato presenza e contributi fattivi, i colleghi di giunta ed in particolare gli assessore esterni Patrizia Patrizi, Ettore Alfieri e Catia de Angelis, i colleghi Sindaci dell’Umbria ed in particolare dell’altro orvietano, le associazioni , tutti i dipendenti e le tantissime persone che ci hanno aiutato sia nell’attività amministrativa che nella parte operativa.                                                                                                  Collaborare, Condividere e Cooperare non sono stati solo uno slogan ma un modo concreto di affrontare le difficoltà e i nostri limiti.                                                                                                                                                                          Concludiamo proponendo un  atto importante, avviare il percorso per una Unione dei Comuni.                                        Ecco l’atto che abbiamo messo all’ordine del giorno : 

IL CONSIGLIO COMUNALE

CONSIDERATO CHE:

-i Comuni di Allerona, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Parrano, Ficulle, Monteleone di Orvieto, Porano hanno manifestato la volontà di costituire una Unione dei Comuni per l’ottimizzazione dei Governi del territorio con la realizzazione di politiche di tutela e sviluppo locale partendo dalla valorizzazione del territorio in chiave turistica, dalla programmazione territoriale e dei servizi pubblici locali in ottica intercomunale e dalle funzioni di pianificazione territoriale e progettazione delle opere pubbliche;

-le difficoltà insite nella associazione di funzioni e servizi tra comuni con poche risorse disponibili e poche possibilità di investimento, suggeriscono una costruzione incrementale e progressiva dell’unione cominciando a mettere insieme quanto già oggi unisce e quanto conviene unire, soprattutto per rappresentare al meglio il territorio nei diversi livelli negoziali e di confronto sovracomunale;

-è meritevole di attenzione da parte dell’organo consiliare esprimere adesione al Progetto ITALIAE per il supporto ai sindaci nella realizzazione della loro volontà;

-ITALIAE è un Progetto del Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie (in avanti DARA), cofinanziato nell’ambito del Programma Operativo “Governance e Capacità Istituzionale” 2014-2020 e che con questo Progetto, il DARA si propone di affrontare il tema della frammentazione amministrativa, favorendo processi di ottimizzazione del governo locale;

-ITALIAE è articolato su Linee di intervento, pensate e strutturate per affiancare gli enti pubblici locali nei processi di aggregazione, intercomunalità e gestione associata delle funzioni e dei servizi, con piani e azioni di accompagnamento differenziati, sviluppati secondo le specifiche esigenze espresse dai territori e che si interverrà anche su tematiche legate alla digitalizzazione dei servizi e allo sviluppo locale attraverso la sperimentazione di nuovi modelli e soluzioni organizzative e la valorizzazione e diffusione su larga scala delle esperienze innovative;

-Da un punto di vista operativo, l’affiancamento agli enti locali sarà assicurato da gruppi di lavoro con competenze multidisciplinari, attraverso forme di assistenza specialistica ed operativa;

-Le tematiche oggetto di sperimentazione e diffusione verranno individuate con ricognizioni strutturate dei fabbisogni territoriali, per intercettare le necessità effettive degli enti locali;

-Dato atto che, tale deliberazione, si rende necessario ed urgente proporla al consiglio comunale odierno vista la scadenza del mandato amministrativo, nonché il cronoprogramma inserito nella proposta di Piano Operativo allegata al presente atto a farne parte integrante e sostanziale;

-Dato atto che, attualmente, il presente atto non presenta alcun impegno di spesa;

-Considerato di aver acquisito i pareri preventivi di cui agli artt. 49, comma 1, e 147-bis del D.L.vo 18 agosto 2000 n. 267;

 

Con voti ………, espressi nelle forme di legge e in modo palese,

 

D E L I B E R A

 

  1. Di aderire al Progetto ITALIAE del  Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie cofinanziato nell’ambito del Programma Operativo “Governance e Capacità Istituzionale” 2014-2020;
  2. Di dare mandato al Sindaco del Comune di approfondire la tematica in esame per l’ottimizzazione dei Governi del territorio per la successiva costituzione dell’Unione dei Comuni tra i Comuni di Allerona, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Fabro, Parrano, Ficulle, Monteleone di Orvieto, Pronao;
  3. Di dare, altresì, mandato al Sindaco di sottoscrivere la Proposta di start-up del Piano Operativo che si allega alla presente delibera quale parte integrante e sostanziale;
  4. Di dare atto che dalla presente delibera non derivano oneri economici a carico del bilancio dell’Ente.

 

Con separata e ……… votazione , espressa nelle forme di legge ed in modo palese, tale deliberazione è dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art 134 comma 4 del T.U.E.L. e ss.mm.ii. al fine dell’immediata sottoscrizione della Proposta di cui sopra per porre in essere i conseguenti adempimenti

                                              

 

 

 

 

                                                                                                                                     

 

Featured

PARRANO : parte l’intervento per la riqualificazione del Parco Pubblico Vittorio Valletta

La prossima settimana partono i lavori di riqualificazione del parco pubblico di Parrano intitolato a Vittorio Valletta.

PREMESSO:
– che la Regione Umbria – Servizio Urbanistica, Riqualificazione urbana e Politiche della casa, tutela del
paesaggio con DGR n. 307 del 30.04.2020 ha avviato la seconda edizione del “Programma di
Riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico, ovvero di spazi pubblici all’aperto dedicati al gioco dei
bambini”, rivolta a quei comuni non ricompresi nel finanziamento di cui alla DGR 917/2016, seguendo un
criterio progressivo a partire dal comune umbro con minor numero di popolazione residente, al fine di
assegnare a ciascun comune la somma di € 27.000,00;
– che con la DGR n. 307/2020 sopra citata è stato approvato l’Avviso, di cui all’Allegato A, a cui i comuni
interessati dovranno attenersi;
– che il Comune di Parrano con nota Pec del 29.09.2020 prot. n. 3933, ha partecipato all’avviso suddetto
proponendo un intervento relativo a “riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione
area giochi bambini e realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso l’area
ludica del parco pubblico “Vittorio Valletta”” sito in Via Osteria, il cui progetto di fattibilità tecnica-economica
, redatto dal Responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Parrano, Geom. Marco Pellorca, è stato
approvato con Deliberazione di G.C. n. 68 del 28.09.2020 per un importo complessivo di € 32.600,00 da
finanziare in parte – € 27.000,00 – con l’eventuale contributo regionale, e in parte – € 5.600,00 con
cofinanziamento comunale mediante fondi propri di bilancio;
– che la Regione Umbria, con nota agli atti comunali prot. n. 5248 del 16.12.2020, ha comunicato di aver
impegnato in favore del comune di Parrano con Determinazione Dirigenziale n. 10852 del 23.11.2020,
l’importo complessivo di € 27.000,00 per l’intervento suddetto, stabilendo come esigibilità il 100% della
somma per l’esercizio finanziario 2021;
– che la Regione Umbria, con nota agli atti comunali prot. n. 1645 del 20.04.2021, ha comunicato le
modalità di erogazione del contributo concesso, nonché rammentato che l’intervento finanziato deve
essere ultimato entro il 31.12.2021;
Vista la Deliberazione di G.C. n. 43 del 28.05.2021 con la quale è stato approvato il progetto definitivoesecutivo per lavori di “riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione area giochi
bambini e realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso l’area ludica del parco
pubblico “Vittorio Valletta””, di cui alla DGR n. 307/2020, redatto dal Geom. Cinfrignini Luca di Fabro Scalo
(TR), ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs n. 50/2016 e ss.mm.ii., che prevede una spesa complessiva di €
32.600,00 di cui € 19.047,97 per importo lavori ed € 13.552,03 per somme a disposizione amministrazione,
da finanziare in parte – € 27.000,00 – con il contributo regionale concesso e, in parte – € 5.600,00 – con
cofinanziamento comunale mediante fondi propri di bilancio – CUP: J67H20001900006;
Dato atto che con Determinazione del Responsabile del servizio Ufficio Tecnico n. 208 del 03.06.2021, è
stata impegnata la spesa complessiva relativa al progetto definitivo-esecutivo sopra citato, ad eccezione
delle spese già impegnate a favore del progettista e direttore dei lavori, ovvero complessivi € 29.450,00 (€
32.600,00 – 3.150,00);

DETERMINA
Per le motivazioni in premessa, da intendersi integralmente richiamate e riportate:
1) Di affidare i lavori di “riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione
area giochi bambini e realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso
l’area ludica del parco pubblico “Vittorio Valletta”” di cui alla DGR n. 307 del 30.04.2020, alla ditta
Umbra Costruzioni s.r.l. con sede in Via Oslavia, 5 – 53043 Chiusi Scalo (SI), – C.F. e P.Iva
01334710553 per l’importo complessivo di €. 20.778,46 (€. 18.889,51 oltre IVA 10%);

E

2) Di affidare la fornitura e posa in opera di giochi per bambini in merito ai lavori di
“riqualificazione e decoro urbano del verde pubblico con sistemazione area giochi bambini e
realizzazione di spazio da adibire ad attività laboratoriali/ricreative presso l’area ludica del parco
pubblico “Vittorio Valletta””, di cui alla DGR n. 307/2020 del 30.04.2020, alla ditta THE
UNIVERSAL KEY s.a.s. di Mario Panzetta con sede in Via Nazionale, 50 – 05015 Fabro (TR), –
C.F. e P.Iva 01334710553, per l’importo complessivo di €. 8.052,00 (€. 6.600,00 oltre IVA 22%);
2) Di assumere in favore della ditta THE UNIVERSAL KEY s.a.s. di Mario Panzetta contestuale
impegno di spesa per complessivi €. 8.052,00 (€. 6.600,00 oltre IVA 22%), che trova imputazione
alla Missione 06, Programma 01, Titolo 2, Macroaggregato 203 Cap. 1711.220 del Bilancio di
Previsione 2021-2023 competenza 2021 e che viene finanziata in parte con il contributo regionale
e in parte con cofinanziamento comunale;
3) Di stipulare idoneo contratto di appalto con la ditta THE UNIVERSAL KEY s.a.s. di Mario
Panzetta sopra meglio specificata, mediante procedura Me.Pa.

 

Featured

Comune di Parrano, campagna per la lotta agli incendi

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

                                 

N.53 /2021 Reg.Ordinanze  

Prot. 2680  del 17.06.2020

IL SINDACO

   

Ritenuto di dovere promuovere una campagna di sensibilizzazione per la lotta agli incendi;

Considerato di dovere disporre, a tutela della pubblica e privata incolumità, della sicurezza urbana, del patrimonio ambientale, al fine di prevenire fenomeni di illegalità diffusa ovvero comportamenti d’inerzia dei proprietari di terreni e conduttori di fondi, l’adozione di misure precauzionali atte ad impedire il verificarsi di incendi nel territorio Comunale;

Letto l’art.59 del T.U.L.P.S;

Vista la legge Regionale n.28/01, art 20-21-24, T.U. foreste;

Visto il T.U.E.L, D.Lgs 267/2000 e il D.Lgs 165/2001;

 

ORDINA

        

Al fine di impedire che dai terreni attigui le aree boschive e le principali vie di comunicazione  provinciali e comunali si propaghino incendi, tutti i proprietari ed affittuari di terreni adiacenti alle aree suddette, dovranno durante la stagione estiva tenere sgombri i loro terreni fino a venti metri dai confini di cui sopra, da depositi di paglia, erbe secche o da ogni altro materiale facilmente combustibile;

I proprietari ed affittuari di terreni coltivati a cereali hanno l’obbligo di circoscrivere l’intero fondo,appena mietuto, con una striscia di terreno solcato dall’aratro e completamente scevro di stoppia, larga non meno di 4 metri da mantenere costantemente pulita;

Eguale obbligo spetta ai proprietari ed affittuari di terreni incolti e/o tenuti a pascolo;

E’ altresì obbligo di ripulire tutte le aree incolte ricadenti all’interno dei centri abitati o nelle immediate vicinanze, onde evitare pericoli per la pubblica incolumità ed il propagarsi di incendi ai centri abitati stessi;

E’ fatto obbligo di non bruciare le stoppie e quanto altro possa provocare incendi nel periodo di massima pericolosità dichiarata dalla Regione dell’Umbria;

I proprietari ed i possessori a qualsiasi titolo di terreni saranno ritenuti responsabili dei danni che si verificheranno per negligenza , imperizia ed inosservanza della presente ordinanza, salvo sempre l’applicazione di altre comminatorie previste per legge;

I Trasgressori, ove la legge non preveda sanzioni penali, saranno sanzionati ai sensi dell’art 7 bis del D.Lgs 267/2000, l’ordinanza sarà inviata per conoscenza alla Prefettura di Terni e per quanto di competenza al Comando stazione Carabinieri Forestali di San Venanzo.

Contro la presente si potrà ricorre, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’albo on line , al TAR dell’Umbria, per eccesso di potere, incompetenza e violazione di legge e/o con ricorso straordinario, entro 120 giorni dalla pubblicazione , al Presidente della Repubblica, per motivi di legittimità.

Gli agenti di PS e PG sono incaricati del rispetto della presente

                                                                                                                                            Il Sindaco

                                                                                                                                      Valentino Filippetti

                                                                                                                                                                         

Featured

Comune di Parrano , ordinanza per il contenimento consumi idrici anno 2021 nel Comune di Parrano.

 

     COMUNE DI PARRANO

 

                                              PROVINCIA DI TERNI

 

Via XX settembre,1 – C.A.P. 05010 – Tel. 0763/838751 – Fax 0763/838520 – pec: comune.parrano@postacert.umbria.it – C.F. 81001460559

  1. 54 del 17 giugno 2021 Reg.Ordinanze                                                Protocollo n.2681 del  17  giugno 2021

Oggetto : Contenimento consumi idrici anno  2021 nel Comune di Parrano.

Il Sindaco

 

     -Premesso che con l’arrivo dell’estate e con l’innalzamento delle temperature sia importante scongiurare crisi idriche nel territorio comunale;

     -Ritenuto che l’andamento della stagione imponga l’adozione di misure improntate ad evitare grave pregiudizio agli interessi collettivi e gli stessi devono essere tutelati mediante l’emissione di ordinanza Sindacale avente il carattere della contingibilità e dell’urgenza, con l’obbiettivo specifico di consentire l’uso alimentare e igienico sanitario dell’acqua potabile e vietarne gli altri usi non essenziali;

     -Ravvisata quindi la necessità di tutelare la salute dei cittadini;

     -Considerato il carattere  contingibile ed urgente dell’atto, che è finalizzato a preservare la maggiore quantità di acqua potabile per gli usi umani ed alimentare e di ridurre conseguentemente i prelievi di acqua potabile dall’acquedotto pubblico per scopi diversi da quelli primari;

–  Tenuto conto che queste disposizioni non si applicano per le attività di pubblica utilità ;

     -Ritenuto di inviare il presente provvedimento alla Società Sii, servizio idrico integrato, a norma dell’articolo 98 del D.Lgs 152/2006, norme in materia ambientale  che prevede che: “coloro che gestiscono o utilizzano la risorsa idrica adottino misure necessarie all’eliminazione degli sprechi ed alla riduzione dei consumi”;

     -Visto l’art. 50 commi 4 e 5, del D.Lgs 267/2000 e smi;

ORDINA

     -Per i motivi esposti in premessa, con decorrenza dal 17  GIUGNO 2021 e per i prossimi 60 giorni, il divieto nel territorio del Comune di  Parrano, di prelevare e/o utilizzare l’acqua erogata dal pubblico acquedotto per:

1)Innaffiamento di prati, giardini e orti;

2)Lavaggio di veicoli;

3)Riempimento di piscine;

 4)Tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico, per gli animali e per l’igiene personale;

 

INVITA

     -La cittadinanza ad un uso razionale e corretto dell’acqua al fine di evitare inutili sprechi;

AVERTE

     -Che è ritenuta di estrema importanza la collaborazione di tutti i cittadini;

     -Che i contravventori saranno perseguiti sia amministrativamente con l’irrogazione delle sanzioni di cui all’articolo 7/bis del D.Lgs 267/2000 e sim, sia penalmente mediante l’applicazione delle sanzioni previste dall’articolo 650 del codice penale;

TRASMETTE

     -La presente Ordinanza all’Ufficio Polizia Locale ed alla stazione dei Carabinieri che vigileranno sul rispetto dell’ordinanza e l’applicazione delle sanzioni ivi previste;

     -Avverso la presente si potrà ricorrere entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza al TAR dell’Umbria, per incompetenza, eccesso di potere o violazione di legge e/o entro 120 giorni, con ricorso straordinario, al Presidente della Repubblica, per motivi di legittimità.

     -Il presente provvedimento sarà reso noto mediante pubblicazione all’albo on line e mediante affissione nei pubblici locali.

Dalla residenza Municipale, li 17 GIUGNO  2021

                                                                                                                          

                                                                                                                              Il Sindaco

                                                                                                                                   Valentino Filippetti

                                                                             

                                                                                                                               

                                                                               

 

Featured

PARRANO, AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI

IL SINDACO

Vista la deliberazione G.C. n.  23 del 10.04.2021 con la quale sono stati fissati i corrispettivi a titolo di canone per le concessioni di

n. 23  realizzandi nuovi loculi nel civico cimitero di Parrano.

Vista la propria determinazione n.   162  del 26/04/2021 con la quale è stato approvato il presente avviso corredato dallo schema di

domanda;

AVVISA

Che questa Amministrazione intende realizzare n. 24 loculi nel cimitero comunale di Parrano in una nuova costruzione costituita da 4 piani fuori terra. Coloro che sono interessati all’acquisizione della concessione di tali loculi nel cimitero comunale debbono presentare

istanza entro e non oltre le ore 12:00 del  31.05.2021.

Il richiedente è tenuto ad indicare nell’istanza: il numero (massimo n. 2) dei loculi richiesti e la fila prescelta.

Soggetti che possono presentare istanza: Residenti nel Comune ovvero soggetti che vi siano nati o che vi abbiano risieduto peralmeno 10 anni ovvero parenti o affini degli stessi in linea retta o in linea collaterale entro il 4°;

La concessione sarà: a favore dell’istante e del suo nucleo familiare (in caso di decesso del concessionario gli eredi entro 12 mesidallo stesso sono tenuti a comunicare il nominativo del soggetto che subentrerà nella concessione).

Il numero dei loculi e la tipologia che verranno concessi: n. 23 loculi di cui n. 5 in prima fila, n. 6 in seconda fila, n. 6 in terzafila e n. 6 in quarta fila;

Si da atto che lo spostamento dei feretri tumulati provvisoriamente avverrà successivamente alla approvazione della graduatoria del presente Avviso, secondo l’ordine di priorità della data del decesso, previa stipula del relativo contratto e pagamento da parte degli interessati (soggetto che a suo tempo ha fatto richiesta della tumulazione provvisoria).

Resta inteso che, i soggetti che a suo tempo hanno fatto richiesta per la tumulazione provvisoria, possono presentare istanza ai sensi del presente Avviso per l’assegnazione di nuovi loculi, e se del caso risultati assegnatari, possono procedere a spostare la salma tumulata provvisoriamente nei loculi eventualmente assegnati.

Il costo previsto per ogni singolo loculo è:  1° fila –  € 2.800,00;

2° fila – € 2.900,00;

3° fila – € 2.700,00;

4° fila – € 2.600,00;

Il pagamento del prezzo della concessione: dovrà essere effettuato prima della stipula dell’atto di concessione.

La concessione avrà durata: di anni 60 (sessanta) decorrenti dalla data della stipula dell’atto di concessione, rinnovabile per unuguale periodo di tempo.

Ordine di priorità nell’assegnazione: ordine di presentazione della domanda così come risultante agli atti dell’Ente stabilendoche le stesse possono essere presentate direttamente al protocollo (laddove non immediatamente protocollate va apposta sulla stessa data e ora di recezione), mediante raccomandata A/R (facendo fede la data di invio) e mediante pec (facendo fede la data e l’orario di invio). Non saranno prese in considerazione le istanze pervenute in data antecedente alla pubblicazione del presente Avviso.

Le istanze presentate dovranno: indicare i contenuti richiesti come da modello allegato che contiene tutti gli elementi ritenutinecessari per la corretta istruzione, valutazione e predisposizione della graduatoria da parte dell’Ufficio.

La graduatoria: verrà redatta ed approvata dal funzionario Responsabile sulla base dei criteri indicato nell’Avviso, entro 15 giornidalla scadenza del termine di presentazione delle domande.

Stipula del contratto: Il funzionario responsabile sulla base dei criteri indicati nell’avviso procederà ad approvare l’elenco degliaventi titolo ed il relativo ordine di priorità per l’assegnazione;

I soggetti risultati assegnatari verranno convocati entro trenta giorni per la sottoscrizione del relativo contratto;

Il pagamento del prezzo di concessione dovrà avvenire prima della sottoscrizione del contratto.

Revoca dell’assegnazione: Laddove il soggetto risultato assegnatario ad esito della procedura non provveda entro il termineassegnato a pagare il prezzo ed a sottoscrivere il relativo contratto verrà dichiarato decaduto dall’assegnazione.

La revoca dell’assegnazione verrà disposta previa diffida ad adempiere entro il termine assegnato che non potrà essere inferiore a 30 giorni. Formalizzata la revoca il loculo precedentemente assegnato potrà essere concesso ad altro soggetto seguendo l’ordine di graduatoria.

Parrano (TR), 26/04/2021

Il Sindaco

Valentino Filippetti

===========================================================================

Allegato – Modello richiesta concessione loculo

Al Sindaco

del Comune di Parrano

05010 – PARRANO (TR)

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI LOCULO

La/Il sottoscritta/o ___________________________________________________________ consapevole

delle sanzioni penali previste per il caso di dichiarazione non veritiera, di formazione e di uso di atti falsi, così come stabilito dall’art. n° 76 del DPR 445 del 28 dicembre 2000 dichiara/o di essere nata/o in

_________________________________________________ il ___________________________________

C.F.:________________________________ residente in _____________________________________

via _____________________________________ n° _____ cap. _______ Tel . _______________________

in riferimento all’Avviso per l’assegnazione di n° 23 loculi nel cimitero comunale di Parrano capoluogo, con la presente

DICHIARA

di aver preso visione dell’avviso e di accettare senza riserva tutte le condizioni in esso contenute, e di essere in possesso dei requisiti previsti dallo stesso per la presentazione dell’istanza di concessione

CHIEDE

l’assegnazione (per sé e per il suo nucleo familiare) di n. loculo/i , preferibilmente ________________ fila, in caso di indisponibilità all’atto dell’assegnazione indica le seguenti alternative :

1) ___________________ 2) _____________________ 3) _______________________

A tal fine allega:

  • Copia del documento di identità.

Data, ________________________

FIRMA

_________________________________

Featured

PARRANO : avviso per contributi una tantum a fondo perduto per piccole e micro imprese artigiani e commerciali. Scadenza 6 maggio 2021

Su amministrazione trasparente

https://asp.urbi.it/urbi/progs/urp/ur1UR033.sto?DB_NAME=n1201759&NodoSel=45

….” ARTICOLO 4 – SOGGETTI BENEFICIARI

 

  1. I beneficiari del presente Avviso sono le piccole e micro imprese – di cui al decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 18 aprile 2005 – che:
  • svolgono, alla data di presentazione della domanda, attività economiche in ambito commerciale e artigianale (iscritte all’albo delle Imprese artigiane) attraverso un’unità operativa (unità locale) ubicata nel territorio del Comune di PARRANO, ovvero intraprendano nuove attività economiche nel territorio comunale;
  • sono regolarmente costituite e iscritte al Registro Imprese o, nel caso di imprese artigiane, all’Albo delle imprese artigiane;
  • non sono in stato di liquidazione o di fallimento e non sono soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo;                                                                                                                                 *ai sensi della vigente normativa si definisce microimpresa l’impresa che ha meno di 10 occupati e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro – si definisce piccola impresa l’impresa che ha meno di 50 occupati, e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro che esercitano un’attività commerciale o artigianale che ne faranno richiesta e soddisfino le condizioni di cui al presente bando.”….

COMUNE DI PARRANO                                                   Provincia di Terni
Numero Registro Generale 145 del 15-04-2021
DETERMINAZIONE ORIGINALE
Numero 52 del 15-04-2021
Settore Affari Generali ed Istituzionali – Servizi alla Persona
OGGETTO: DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 24 SETTEMBRE 2020
(G.U. N. 302 DEL 04/12/2020): CONTRIBUTI UNA TANTUM A FONDO PERDUTO PER PICCOLE E
MICRO IMPRESE ARTIGIANE E COMMERCIALI – APPROVAZIONE DEL BANDO DI PARTECIPAZIONE
E DELLA MODULISTICA COLLEGATA
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
VISTI i commi 65-ter, 65-quater e 65-quinquies dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, così
come modificati dal comma 313 dell’articolo 1 della legge 27 dicembre 2019, n.160 e dall’articolo 243 del
decreto-legge n. 34 del 19 maggio 2020, che stabiliscono che: “65-ter. Nell’ambito della strategia
nazionale per lo sviluppo delle aree interne, presso il Dipartimento per le politiche di coesione della
Presidenza del Consiglio dei ministri è istituito un fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e
commerciali con una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021 e 2022. Il fondo è
ripartito tra i comuni presenti nelle aree interne con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su
proposta dal Ministro per il Sud e la coesione territoriale, che ne stabilisce termini e modalità di accesso e
rendicontazione. 65-quater. Agli oneri derivanti dal comma 65-ter si provvede mediante corrispondente
riduzione del Fondo per lo sviluppo e la coesione – programmazione 2014-2020 di cui all’articolo 1, comma
6, della legge 27 dicembre 2013, n. 147. 65-quinquies. Il Fondo di cui al comma 65-ter è incrementato di
euro 60 milioni per l’anno 2020, di Euro 30 milioni per l’anno 2021 e di euro 30 milioni per l’anno 2022,
anche al fine di consentire ai Comuni presenti nelle aree interne di far fronte alle maggiori necessità di
sostegno del settore artigianale e commerciale conseguenti al manifestarsi dell’epidemia da Covid-19. Agli
oneri derivanti dal presente comma si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo per lo
sviluppo e la coesione – programmazione 2014-2020 di cui all’articolo 1, comma 6, della legge 27 dicembre
2013, n. 147”;
VISTO il DPCM del 24 settembre 2020 pubblicato sulla G.U.R.I. n. 302 del 4 dicembre 2020 di ripartizione,
termini, modalità di accesso e rendicontazione dei contributi ai comuni delle aree interne, a valere sul
Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali per ciascuno degli anni dal 2020 al
2022 che, tra l’altro, assegna a questo Ente per l’Annualità 2020 € 18385,00, per l’annualità 2021 €
12257,00, per l’annualità 2022 € 12257,00;
VISTA la delibera CIPE n. 8 del 2015, con la quale si è preso atto dell’Accordo di Partenariato tra Italia e
Unione Europea 2014-2020, nel quale, tra l’altro, sono definiti gli ambiti territoriali e le linee di azione della
Strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne, volta a perseguire un’inversione di tendenza
demografica, migliorare la manutenzione del territorio ed assicurare un maggiore livello di benessere e
inclusione sociale dei cittadini di queste aree, caratterizzate dalla lontananza dai servizi essenziali,
attraverso il migliore utilizzo e la valorizzazione del capitale territoriale;
PREMESSO che con la deliberazione della Giunta Comunale n.13 del 13/03/2021 sono stati definiti i criteri
di massima per l’assegnazione del contributo di cui sopra;
VISTO che si rende necessario approvare un AVVISO PUBBLICO e la relativa documentazione al fine di
predisporre una graduatoria delle piccole e micro imprese del territorio che avranno diritto a ricevere il
contributo;
VISTI
l’ art. 107 del Decreto Legislativo 267/2000
Lo statuto Comunale
Il regolamento comunale di contabilità
Vista la delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 17/02/2020 di approvazione del Bilancio di
Previsione per l’anno 2021;
Visto il Decreto del Sindaco di nomina del Responsabile del Servizio
DETERMINA
1) Di approvare l’avviso pubblico e la relativa modulistica finalizzata alla redazione di una
graduatoria di assegnazione dei contributi allegati al presento atto facenti parte integrante e
sostanziale dello stesso ;
1) Di dare atto che l’avviso e la modulistica saranno pubblicati sul sito internet del Comune di
Parrano sul sito istituzionale e sulla sezione apposita di Amministrazione Trasparente;
2) Di dare atto che il Responsabile del Procedimento Amministrativo ai sensi della L. n. 241/1990
è la Dott.ssa Maria Assunta Bernesi;
3) Di dare atto che con separato provvedimento verranno assunti i necessari impegni di spesa per
far fronte all’erogazione del contributo alle imprese aggiudicatarie.
Parrano, 15-04-2021
IL RESPONSABILE
DOTT.SSA MARIA ASSUNTA BERNESI
PARERE DI REGOLARITA’ TECNICA
Si esprime parere favorevole di regolarità tecnica attestante la regolarità e la correttezza dell’azione
amministrativa ai sensi dell’art. 147 bis comma 1 D.Lgs 267/2000.
Parrano, 15-04-2021 IL RESPONSABILE
DOTT.SSA MARIA ASSUNTA BERNESI
VISTO DI REGOLARITA’ CONTABILE
Si esprime parere favorevole di regolarità contabile attestante la regolarità e la correttezza dell’azione
amministrativa ai sensi dell’art. 147 bis comma 1 e art. 183 D.Lgs 267/2000.
Parrano, 15-04-2021 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
DOTT.SSA MARIA ASSUNTA BERNESI
Documento originale sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’ art.24 del D.Lgs. n. 82 del 07/03/2005

Avviso contributo per acquisto libri di testo agli alunni della scuola secondaria di 1° grado e secondaria di 2° grado per l’anno scolastico 2021-2022

Informiamo che la Regione Umbria, con deliberazione della GR 878 del 22/09/2021, ha pubblicato il bando per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022 agli studenti, residenti in Umbria, delle scuole secondarie di primo e secondo grado pubbliche e paritarie, appartenenti a famiglie il cui Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) rientra nella soglia di 10632,94 euro.

In allegato l’avviso pubblico e il modello di richiesta contributo.

TERMINE PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE AL COMUNE DI RESIDENZA : 18 OTTOBRE 2021